Nostrofiglio

Educazione

Comportiamoci bene: quando il bimbo sfugge al controllo (e che cosa fare)

capricci

13 Marzo 2018
Lancia i giocattoli, sputa, tratta male gli animali di casa: che cosa fare quando la situazione sfugge di controllo con il proprio bimbo? Le risposte dalla guida appena pubblicata "Il bambino e la sua famiglia. Guida pratica per i genitori".

Facebook Twitter Google Plus More

Che cosa fare se il bambino ci sfugge mentre siamo per strada? Se tratta male il cane di casa? E se ruba di mano il gioco a un altro bimbo?

Le risposte a queste a tante altre domande sono in una guida riproposta e aggiornata da poco che accompagna i genitori per mano nell'avventura di diventare grandi insieme ai propri figli, affrontando insieme le piccole e grandi sfide quotidiane. Un libro ricco di informazioni e consigli per tutti i genitori. La Sipps, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, la Fimp, Federazione italiana medici pediatri, e la SIMP, Società italiana di Medicina Perinatale, insieme all'Associazione italiana genitori, hanno pubblicato la guida "Il bambino e la sua famiglia. Guida pratica per i genitori", uno strumento di formazione ed educazione alla salute, facile da consultare, disponibile in tutte le librerie italiane, ma anche online.

Tanti i temi trattati: dal ritorno a casa con il neonato all'allattamento, dalle prime pappe ai capricci, dalle malattie allo sviluppo anno dopo anno. Con un capitolo finale sul prepararsi a una nuova gravidanza.

 

Scopriamo quali sono i consigli pratici e lo soluzioni proposte quando la situazione sfugge dal nostro controllo insieme a un bimbo. Sapendo che sono sempre i genitori a conoscere il proprio figlio più di tutti.

 

1 - Corre fuori di casa o dal cortile

Fino a 3-4 anni i bimbi, se lasciati liberi in strada, devono essere controllati perché rischiano degli incidenti. Per evitarli, chiudete sempre la porta di casa a chiave e se avete un giardino, fate giocare fuori vostro figlio da solo solamente se il terreno è recintato e senza rischi.

 

2 - Sfugge se siete in giro insieme

Le indicazioni che vanno date in questo caso devono essere ben chiare: per strada si sta sempre sul marciapiede e quando si attraversa vi deve dare la mano. Se non vuole e cerca di scappare, prendetelo per un braccio e ripetetegli in modo fermo di stare alle regole e che qui non è possibile correre.

Se corre in un negozio e continua a scappare, mettetelo nel carrello.

 

3 - Accende i fiammiferi

Per prima cosa, sempre meglio tenere fiammiferi e accendini fuori dalla portata dei bambini, almeno fino a quando non avranno 8-10 anni. Una volta più grandicelli potrete spiegare loro come si accendono e che attenzioni particolari occorre prestare.

 

4 - Non vuole tenere le cinture di sicurezza allacciate

In auto la sicurezza viene prima di tutto. Quindi la regola è che in viaggio tutti i passeggeri devono avere la propria cintura allacciata. Fatelo voi quindi per primi, il vostro bimbo si adeguerà. 

Se non vuole sentire ragioni, accostate il prima possibile (e in sicurezza!) l'auto fino a quando il bimbo non si lascia riallacciare le cinture di sicurezza.

 

 5 - Ruba i giochi agli altri bambini

Se ruba un gioco a un altro bimbo, prendetelo e riconsegnatelo al proprietario; non lasciate che vinca il più forte o chi si lagna di più.

 

6 - Tratta male gli animali di casa

Spiegategli con calma che anche gli animali sentono il dolore e possono soffrire. E che non sono dei giocattoli. Se continua a essere violento, sgridatelo.

Potete sensibizzarlo chiedendogli di aiutarvi a dare da mangiare al cane o al gatto. Se si rifiuta, ditegli che siete dispiaciuti, ma potete anche ricorrere a dei piccoli ricatti, come aspettare a fare merenda tutti insieme fino a quando anche l'animaletto di casa non avrà mangiato.

 

7 - Tocca tutto

È impossibile vietare qualsiasi contatto a un bambino e vietare tutto. Quindi il primo consiglio è togliere dalla sua portata gli oggetti pericolosi o delicati. Se un determinato oggetto non può essere spostato e lui disobbedisce, mettetelo in castigo.

Se è ancora piccolo può aiutare distogliere la sua attenzione su di un oggetto simile ma finto, meno fragile e non pericoloso. Sappiate che comunque, quando cerca di toccare ed esplorare, il vostro bimbo soddisa una sua naturale curiosità.

 

8 - Rompe o lancia i giocattoli

Spiegategli che i giocattoli non si rompono apposta, perché poi bisogna buttarli via e non si possono più usare per giocare. Non sempre si possono riparare!

E che non si lanciano, perché potrebbero rompersi o rovinare i mobili di casa. Potete mettere una punizione se non vi ascolta: se lancia un oggetto e non si è rotto, potete sequestrarlo per due giorni e poi restituirlo, spiegandogli come però bisogna comportarsi. 

Lodatelo se ha cura dei propri giochi.

9 - Non vuole andare dal dottore

Potete utilizzare qualche piccolo stratagemma tipo: prendere appuntamento lontano dall'orario di pisolino e merenda, portarvi dietro dei giochi per la sala d'attesa e per facilitare l'esecuzione della visita, giocate a casa alla visita del dottore, facendogli aprire la bocca, respirando profondamente insieme e stando distesi.

 

10 - Sputa

Insegnategli che è una cosa che non si fa: se continua a farlo, mettetelo in castigo e allontanatelo dagli altri. Fategli vedere anche che siete offesi e indignati quando vedete un adulto che sputa per strada.