Psicologia

Perché i bambini pensano di essere invisibili coprendosi gli occhi

bambino-nascond-1
08 Luglio 2014
Uno studio dell'Università di Cambridge ha dimostrato che i bambini piccoli si sentono invisibili quando il loro sguardo non incontra lo sguardo di chi li cerca.
Facebook Twitter More

Trovare un bambino piccolo che gioca a nascondino non è mai troppo difficile. Infatti spesso nasconde solo la testa e lascia le gambette spuntare dal divano o dalla tenda... Come nelle bellissime foto che ci hanno mandato i nostri lettori.

Ora i ricercatori dell'Università di Cambridge hanno spiegato il perché di questo fenomeno che fa tanto sorridere gli adulti.

Per sentirsi invisibili ai bambini basta semplicemente coprirsi gli occhi con le mani. Infatti spiega James Russel, che ha condotto lo studio, nei piccoli la sensazione di invisibilità è determinata dall’assenza del contatto visivo con gli altri.

I ricercatori hanno sottoposto quaranta bambini, tra i 3 e i 4 anni, ad alcuni test. Inizialmente i bambini hanno indossato una maschera sugli occhi e gli è stato chiesto se si sentissero invisibili. La risposta è stata affermativa. La stessa maschera, successivamente, è stata utilizzata dai ricercatori. Ai bimbi, liberi di guardare, è stato chiesto se percepissero la presenza degli adulti che indossavano la maschera. Tutti i bambini hanno risposto "no".

I bambini insomma pensano di essere nascosti finché non incontrano lo sguardo degli adulti. E la condizione fondamentale perché i piccoli percepiscano gli altri e si sentano a loro volta percepiti è l'incontro di sguardi.

Leggi anche: PERCHE' IL BAMBINO LANCIA GLI OGGETTI? 5 CONSIGLI AI GENITORI

Leggi anche: IL GIOCO E' UNA COSA SERIA

Vai nel nostro FORUM e leggi i giochi per i bimbi che propongono le altre mamme