Redinelle

Bambini al guinzaglio: le redinelle sono utili?

redinelle
02 Marzo 2016
Alcune le considerano un "guinzaglio per bimbi", altri una risorsa utile in situazioni di caos e con tanta gente, quando c'è il rischio di perdere di vista il bimbo. Sono le redinelle. Usarle oppure no? Il parere di Alberto Villani, pediatra dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma
Facebook Twitter More

Alcuni le considerano una sorta di “guinzaglio” per i bambini e si scandalizzano all’idea di trattare i propri figli come dei cagnolini, altri le ritengono un utile ausilio in situazioni a rischio, dove i piccoli potrebbero facilmente sfuggire al controllo degli adulti, come nei centri commerciali.

 

Il parere di Alberto Villani, pediatra dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma: usarli con buon senso, solo in specifiche situazioni e non come “sostituto” dell’attenzione di mamma e papà.

 

Redinelle, utili per gli adulti, ma solo in specifiche situazioni

 

Le redinelle sono utili per i bambini? “Non credo che le redinelle siano state concepite per i bambini, ma per gli adulti!” risponde il pediatra. “E per gli adulti possono essere utili solo in situazioni ben selezionate, ad esempio se il genitore si trova a dover gestire da solo il bambino in un luogo affollato come un centro commerciale, o pericoloso come una strada senza passaggi pedonali o una stazione ferroviaria. In tali casi le redinelle consentono di “mantenere un filo” col proprio bambino, specie se le mani sono già occupate ad esempio da borse della spesa, e al tempo stesso danno al bambino una maggiore libertà di movimento rispetto ad altri ausili, come il passeggino”.

 

In quale fascia d'età è consigliabile adoperare le redinelle?

 

“Se si sceglie di adoperarle, vanno bene dall’inizio della deambulazione fino ai 4-5 anni massimo” risponde il pediatra.

 

Le redinelle non devono essere un “sostituto” del genitore

 

Anche quando si adoperano le redinelle, è bene non abbassare mai la soglia di attenzione nei confronti del bambino, credendolo al sicuro. “Il rischio principale è che, fidandosi e affidandosi alle redinelle, il genitore segua meno il bambino, che puo' quindi cadere o essere strattonato” raccomanda Villani.

 

Sin da piccoli, è importante educare i bambini ai pericoli della strada…

 

Se le redinelle possono essere d’aiuto in casi ben selezionati, al tempo stesso i bambini devono imparare sin da piccoli a dare la manina quando si esce ed essere educati alla valutazione delle situazioni di rischio e dei pericoli della strada.

 

…E identificare di volta in volta il genitore che “deve badare” al bambino.

 

Che si usino o no le redinelle, quando si va in giro con bimbi al seguito occorre sempre massima attenzione. “In genere i bambini sono esposti a maggiori pericoli quando ci sono più adulti, che tendono a distrarsi tra di loro, delegando ognuno all’altro l’attenzione verso i bambini” dice Villani. “E invece con i bambini dovrebbero adottarsi gli stessi comportamenti previsti per la guida di un veicolo dopo una cena: identificare chi “deve” stare attento ai bambini a tempo pieno e chi può concedersi di guardare le vetrine o parlare con gli amici."

 

 

Vuoi confrontarti con altri genitori? Entra nel forum