Nostrofiglio

Salute

Colpo di calore e bambini: 10 consigli per prevenirlo

colpodicalore

01 Luglio 2015 | Aggiornato il 09 Agosto 2018
Non uscire nelle ore più calde, far bere tanto il bambino e mangiare frutta e verdura, bagnargli spesso la testa, vestirlo con colori chiari e abiti leggeri. Questi sono alcuni dei consigli dei pediatri dell'Ospedale Bambino Gesù per prevenire il colpo di calore. In più: che cosa è il colpo di calore, i sintomi e come comportarsi.

Facebook Twitter Google Plus More

Estate in corso, le temperature che si alzano, tante occasioni per stare all'aria aperta. E il rischio, in particolare per i bambini, di essere colpiti da un colpo di calore.

 

In vista delle ondate estive di caldo, l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha pubblicato dieci consigli a misura di bambino per prevenire i colpi di calore.

 

Colpo di calore: che cosa è? Il colpo di calore è un malessere dovuto a un innalzamento improvviso della temperatura corporea che si può manifestare con nausea, mal di tesa, crampi, svenimenti e, nei casi più gravi, disturbi della coscienza.

 

 

1 - Niente sport nelle ore più calde

 

Meglio evitare di far uscire il bimbo e far fare attività fisica durante le ore più calde della giornata

 

2- Niente sole tre le 11 e le 17

 

Non esporre il bambino al sole negli orari più a rischio

 

3 - Aumentare la ventilazione dell'ambiente

 

Si può utilizzare un ventilatore o un condizionatore, avendo cura di tenere la temperatura ambientale di 23-24° e cercando di non passare in continuazione da ambienti più caldi ad altri più freschi e viceversa. Con il condizionatore, provate anche ad abbassare l'umidità ambientale.

 

4 - Indossare abiti leggeri

 

Vestire il bimbo con abiti leggeri (meglio di fibre naturali, come cotone o lino) che permettano la traspirazione.

 

5 -  Meglio gli abiti chiari

 

I vestiti chiari respingono i raggi solari. Meglio quindi vestire il piccolo con colori tenuti e chiari.

 

6 - Esporre i bambini al sole diretto con prudenza

 

I raggi solari sono molto utili perché favoriscono la produzione di vitamina D, ma l'esposizione deve avvenire gradualmente. Quindi meglio esporre i bimbi al sole diretto solo dopo l'anno e sempre con prudenza.

 

7 - Al sole sempre con la crema solare

 

Utilizzate sempre creme solari ad alta protezione. Non metterla potrebbe causare eritemi o ustioni.

 

8 - Rinfrescarsi spesso

 

Bagnare spesso la testa e rinfrescarsi il corpo con docce o bagni

 

9 - Bere tanto

 

Per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione, aumentare l'apporto idrico. 

 

10 - Frutta e verdura nella dieta

 

Privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura (Leggi anche: sos caldo, consigli per i bambini)

colpo di calore
I consigli per evitare il colpo di calore secondo l'Ospedale Bambino Gesù | Ospedale Bambino Gesù

 

Che cosa è il colpo di calore

 

Il colpo di calore è un malore estivo dovuto a un innalzamento improvviso della temperatura corporea. Si manifesta con diversi sintomi: nausea, mal di testa, aumento temperatura corporea, crampi, svenimenti e a volte anche disturbi della coscienza.

 

Le cause del colpo di calore

 

Le cause principali sono tre:

  • temperatura elevata,
  • alto tasso di umidità,
  • scarsa aerazione. 

 

Colpo di calore nei bambini, come intervenire

 

Portare subito il bimbo in un luogo all'ombra e areato. Se manifesta segni di mancamento, mettetelo a terra sdraiato con le gambe sollevate rispetto al corpo. Somministrare liquidi non troppo freddi e a piccoli sorsi.

Se compare febbre sopra i 38° date un antipiretico (paracetamolo o ibuprofene). Se il piccolo non migliora o se ha disturbi della coscienza, portatelo al più vicino Pronto Soccorso.

 

Acqua, frutta e verdura per fronteggiare meglio il caldo

 

Meglio ridurre l'apporto calorico quando le temperature si alzano, soprattutto diminuendo il consumo dei cibi grassi. Meglio assumere carboidrati semplici, più facili da digerire.

 

Importante bere tanto e aumentare il consumo di frutta e verdura. Insalata, fiori di zucca, melanzane, peperoni e pomodori sono alcuni tra gli alimenti salutari da consumare durante i mesi caldi. 

Nelle verdure si trovano molti sali minerali (calcio, ferro, fluoro, fosforo, magnesio, manganese e potassio), vitamine (A, C, B1, B2, B12, E, niacina, acido pantotenico e biotina), acqua (per l'80- 90%) e fibre.

 

Fonte: Ospedale Bambino Gesù

Guarda anche il video di primo soccorso sull'annegamento