Influenza

Influenza 2016 al via. I consigli dei pediatri

26 Novembre 2015 | Aggiornato il 08 Febbraio 2016
In arrivo l'influenza 2016. I più colpiti? I bambini, in particolare i più piccoli nella fascia di età 0-4 anni. I consigli su come comportarsi quando il bimbo ha la febbre
Facebook Twitter More
2neonatofebbre

Sempre più persone e bimbi a letto con l'influenza. Complici le temperature che si sono abbassate. E se al bambino viene l'influenza? Ecco alcuni consigli su come comportarsi con la febbre tratti dalle Linee guida della società italiana di pediatria sulla febbre nei bambini.

febbrealta

TERMOMETRO DIGITALE I pediatri consigliano di misurare solo il termometro elettronico digitale e solo sotto l'ascella. La via rettale è causa di sconforto e anche di incidenti. Sconsigliati anche termometri frontali e a ciuccio, meno precisi.

influenzabambini_01

VISITA DAL PEDIATRA I bambini fino a 12 mesi con la febbre alta (oltre i 38,5° C) devono essere visitati in giornata dal pediatra o al Pronto soccorso. I bambini con meno di 28 giorni vanno portati al pronto soccorso. In questi casi infatti è abbastanza significativo il rischio di una grave infezione batterica.

8

Se il bambino è più grande non bisogna allarmarsi troppo: una febbre anche alta può durare quattro o cinque giorni e non è un indice di gravità della malattia. Solo se si accompagna a un rapido peggioramento delle condizioni generali o dura da giorni senza una causa apparente, occorre sentire il medico.

3antibiotico

I FARMACI: L'ANTIPIRETICO I farmaci antipiretici vanno dati solo quando alla febbre si associa un quadro di malessere generale. Se anche la temperatura è alta ma il bambino è vivace, si possono evitare.

690minuti

Novanta minuti è il tempo massimo entro il quale deve essere atteso l'effetto dell'antipiretico. Quello d'elezione è il paracetamolo. In alternativa si può usare l'ibuprofene. I due farmaci non devono mai combinati o alternati.

5orologioallarme

Rispettare i tempi di assunzione delle medicine.

4bugiardino

E L'ANTIBIOTICO? L'antibiotico va dato solo se c'è il fondato sospetto di un'infezione di origine batterica ed è solo il pediatra a stabilirlo. Di sicuro, non va dato in caso di influenza o rinite, che sono causate da virus.

8ghiaccio

NO AI RIMEDI DELLA NONNA No ai 'rimedi della nonna': spugnature, ghiaccio, o pezzette sono non solo inutili, ma anche controproducenti: raffreddando troppo le estremità, costringono l'organismo a produrre più calore e la temperatura sale.

9dentizione

IL PICCOLO HA LA FEBBRE. Potrebbero essere i dentini? Non ci sono prove scientifiche che dimostrino con sicurezza una relazione tra eruzione dei denti e febbre alta. Gli studi condotti hanno evidenziato al massimo un lieve rialzo di temperatura e solo una minoranza di bambini. L'arrivo dei dentini può invece dare irrequietezza e salivazione intensa.

Sempre più persone e bimbi a letto con l'influenza. Complici le temperature che si sono abbassate. E se al bambino viene l'influenza? Ecco alcuni consigli su come comportarsi con la febbre tratti dalle Linee guida della società italiana di pediatria sulla febbre nei bambini.
Facebook Twitter More