Crescita

Mio figlio "cresce poco": mi devo preoccupare?

Di Valentina Murelli
bimbocrescita
07 Aprile 2016
Un bambino che "cresce poco" e ai controlli periodici mostra minimi incrementi di peso di altezza: ecco una delle grandi preoccupazioni di mamme e papà nei primi mesi di vita, e più o meno fino ai due anni. 
Facebook Twitter More

Uno dei più grandi pensieri di mamme e papà nei primi mesi di vita di un bimbo fino a circa i due anni? La sua crescita. 

 

Mio figlio cresce poco: “ci sarà qualcosa che non va?” 

Che cosa fare quando il bimbo ai controlli periodici mostra minimi incrementi di peso e di altezza?

Per fortuna, nella grande maggioranza dei casi sono preoccupazioni inutili. Se i genitori sono a loro volta minuti, non ci si può aspettare un bambino grande, grosso e che cresce a razzo.

 

"Se invece sono alti e robusti e il bimbo cresce davvero poco, può valere la pena fare qualche accertamento in più: potrebbe esserci un problema di celiachia o un disturbo ormonale" commenta il pediatra Luigi Greco.

 

Secondo la collega Adima Lamborghini, comunque, dovremmo imparare a preoccuparci di più quando i bambini sono grassi.

 

"Sono sovrappeso e obesità le vere emergenze: se un bambino è magro sono pochi i casi in cui allarmarsi. Per esempio, se oltre a pesare poco si presenta "flaccido", senza tono muscolare: condizioni che potrebbero far pensare a un problema neuromuscolare". (Leggi anche: obesità infantile, ecco i fattori di rischio)