Obesità

Un quinto dei bambini italiani è sovrappeso

Di Niccolò De Rosa
bambinoobesomare
27 Giugno 2016
Il sistema di sorveglianza nazionale del Ministero della Salute lancia un segnale preoccupante, figlio di cattive abitudini alimentari e poco movimento: un bambino su cinque in Italia è sovrappeso.
Facebook Twitter More

In Italia, un bimbo su cinque è sovrappeso. Uno su dieci è obeso.

 

Dall'Aula magna di Agraria dell'Università di Bologna, in occasione del convegno per la presentazione “La buona tavola si impara a scuola", progetto di educazione alimentare promosso dalla Regione Emilia Romagna, da FICO (Fabbrica Italiana Contadina), Eataly World e CAAB , Centro Agroalimentare Bologna, esperti del settore hanno mostrato preoccupazione per i dati emersi dalle indagini del Ministero.

 

Secondo il Sistema di sorveglianza nazionale "Okkio alla Salute", infatti, ben il 20,9% dei bimbi italiani di 8-9 anni è sovrappeso e il 9,8% è obeso. Fatto ancor più preoccupante:

due bambini su tre, sono destinati a mantenere la condizione di obesità anche in età adulta. (Leggi anche, obesità infantile, i fattori di rischio)

Una cattiva abitudine alimentare

 

Le ragioni dietro tale tendenza vanno ricercate in primis in una cattiva abitudine alimentare, poiché secondo le statistiche, il 25% dei piccoli italiani non mangia verdura e frutta tutti i giorni ed il consumo medio di questi alimenti sani è sceso sotto 400 grammi al giorno raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

 

Per contrastare il pericoloso declino, il progetto nato dalla collaborazione con enti agro-alimentari locali punta a seguire il nuovo programma europeo nella distribuzione nelle scuole di frutta, verdura, latte e latticini previsti dalla Risoluzione del Parlamento europeo approvata a marzo, permettendo ai bambini di provare i benefici ed i sapori derivati da un'alimentazione varia e corretta.

 

FONTE: Okkio alla Salute, Unibo.it