Educazione

L’educazione? I bambini la imparano ballando

zumba-6.600
13 Agosto 2014
Affidatevi al ballo! Se volete che i vostri figli siano educati e gentili dovete ballare con loro. Il segreto starebbe nel ritmo. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Developmental Science
 
Facebook Twitter More

Per crescere bambini educati e gentili nei confronti dei genitori (e degli altri) bisogna... ballare con loro. A sostenerlo è un nuovo studio pubblicato su Developmental Science: il segreto starebbe nel ritmo.

 

Nella ricerca si sottolinea come fosse già noto che “gli adulti che si muovono in sincronia seguendo un ritmo musicale condiviso sono più propensi a mostrare un comportamento prosociale (cioè altruistico e inteso a favorire il miglioramento della società, ndr) rispetto a coloro che si muovono fuori sincrono”. Lo sviluppo del “comportamento musicale” durante l’infanzia e le sue implicazioni sociali, però, finora non erano mai stati studiati approfonditamente. (Leggi anche Danza per bambine e bambini: perché sceglierla)

 

Le tre ricercatrici, Laura K. Cirelli, Kathleen M. Einarson e Laurel J. Trainor, hanno così sottoposto a uno studio 48 bambini di 14 mesi d’età, facendoli “danzare” con un assistente a ritmo di musica, in alcuni casi con movimenti assistente-bimbo in sincronia e altre volte fuori sincrono. Al termine della musica, l’assistente lasciava cadere un evidenziatore per vedere se il piccolo sarebbe andato a raccoglierlo per riportarlo. Il risultato è stato che il 50% dei bambini che avevano ballato in sincrono con l’assistente riportavano il pennarello, contro solo il 30% di coloro che avevano danzato a ritmo diverso con il proprio “partner” (i quali, tra l’altro, impiegavano più tempo per farlo). (Leggi anche Montessori, 10 principi per educare i bambini alla libertà)

 

Secondo Laurel Trainor, docente di psicologia alla McMaster University e coautrice dello studio, “la nostra teoria è che vediamo come più simili a noi le persone che si muovono in modo simile al nostro, e così più facilmente le consideriamo amiche. Il nostro studio suggerisce anche che tenere in braccio il vostro bambino e muoversi insieme è importante per costruire un legame”. E per stimolare lo sviluppo di un comportamento altruistico. Oltre che, fatto decisamente non secondario, per calmare il bambino quando piange.