Educazione e psicologia

10 modi per scoprire e incoraggiare i talenti naturali dei bambini

Di Sara De Giorgi
bimbogenio.600
29 aprile 2019 | Aggiornato il 31 luglio 2019
Tutti i bambini hanno qualità e talenti naturali. Abbiamo chiesto allo scrittore Andrew Fuller, autore del libro "Libera il genio di tuo figlio! Come scoprire e incoraggiare i talenti naturali dei bambini (Erickson Edizioni)", di darci alcuni consigli validi per scoprire e indirizzare il "genio" dei propri figli. Ecco 10 suggerimenti davvero importanti.

Tutti i bimbi hanno talenti naturali. È compito soprattutto dei genitori scoprire, indirizzare le loro genialità e motivarli. Detto questo, non è sempre facile aiutare i più piccoli a mantenere la concentrazione e l'interesse verso una passione o un attitudine. Al riguardo, abbiamo chiesto allo scrittore, psicologo e ricercatore autraliano Andrew Fuller, autore del libro Libera il genio di tuo figlio! Come scoprire e incoraggiare i talenti naturali dei bambini (Erickson Edizioni), di raccontarci qualcosa in più sul manuale da lui composto e pensato per i genitori che desiderano aiutare i propri figli a potenziare qualità e talenti naturali, le quali potranno sempre trovare applicazione al di là della direzione presa dai loro interessi e dalle loro passioni. Inoltre, Fuller ci ha anche indicato 10 validi suggerimenti per aiutare i genitori a mantenere accese le "scintille del genio" nei bambini.

 

LEGGI ANCHE: 10 segnali per capire se tuo figlio è un genio

 

 

Aiutare i bambini a migliorare il loro talento e le loro qualità naturali

 

Come spiega Andrew Fuller, nella società attuale è stato smarrito il significato originale della parola "genio". «In molti luoghi del mondo si pensa generalmente che le persone siano o non siano dei geni. Quello che abbiamo dimenticato è che le persone non sono dei geni, le persone hanno un genio».

 

Abbiamo anche dimenticato il significato della parola "educazione" che deriva dalla parola latina "educare" che significa "estrapolare". Il nostro obiettivo è, dunque, di estrapolare il genio interiore di ogni bambino. Uno dei modi migliori attraverso il quale possiamo contribuire a rendere i nostri figli sicuri, felici e resilienti è quello di aiutarli a capire che sono intelligenti e che possono avere successo. Questo ci porta da un mondo in cui le persone si sentono ansiose e temono di non riuscire a un mondo in cui le persone pensano al contributo che possono dare sviluppando il loro genio interiore.

 

Quindi, lo scopo della scuola, dei genitori e dei nonni è aiutare i bambini a scoprire il loro genio interiore. Se potessi sviluppare un motto per tutte le scuole sarebbe questo: "Qui tutti diventano intelligenti". Non solo alcuni di voi, tutti voi. Aiuterebbe i bambini a capire che ogni persona sarà intelligente a modo suo. Questo significa che non ha molto senso confrontarsi con gli altri. Invece, ognuno deve imparare come essere ancora più serio a modo suo».

 

 

Perché eccellere a scuola non significa essere geni?

 

«Tutti conoscono alcuni adulti che hanno molto successo e intelligenza nella vita di ogni giorno, ma che non hanno avuto successo invece a scuola. Questo accade perché essere "bravi a scuola" non equivale a essere "bravi nella vita". Le due cose possono sovrapporsi, naturalmente, ma non sempre».

 

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: I talenti dei bambini, come farli emergere

 

 

Come possiamo capire il talento di nostro figlio?

 

«Provate a immaginare come sarebbe se tutti i bambini e i loro genitori conoscessero i loro punti di forza e il modo di usarli per costruire altre aree di successo. Provate a immaginare come sarebbe anche se gli insegnanti conoscessero i loro punti di forza legati all'apprendimento e modellassero il loro insegnamento per incontrare i punti di forza della loro classe...

 

L'ampia ricerca sulla resilienza che ho condotto ha rilevato che gli studenti hanno successo quando si connettono, si proteggono e si rispettano a vicenda.

 

Dopo vari anni di ricerca, ho sviluppato un sito Web che si chiama Mylearningstrenghts e che consente a studenti e genitori di analizzare i loro punti di forza, ricevendo una lettera personalizzata e gratuita che delinea il loro profilo. La lettera del profilo "My learning strenghts" delinea le due aree di forza di apprendimento più forti e suggerisce strategie per utilizzarle per sviluppare un'area che deve ancora diventare un punto di forza.

 

Il feedback di migliaia di studenti e insegnanti è già stato molto positivo. Dunque, grazie a questo sito è disponibile un piano di apprendimento personalizzato più dettagliato e di facile lettura, che illustra tutte le aree di forza di apprendimento dello studente e le collega a potenziali aree di carriera».

 

 

Ci sono alcune abilità importanti che dovrebbero essere insegnate ai bambini?

 

«Ci sono molte abilità da sviluppare, ma soprattutto sapere chi si è, ciò che appassiona e che cosa interessa è il "kick-up" più potente per avere successo nella vita. È difficile vivere una vita felice se non si crede in se stessi».

 

LEGGI PURE: Il talento dei bambini, 7 consigli per svilupparlo

 

 

Come stimolare i bambini a non perdere la motivazione?

 

«I bambini iniziano a voler imparare e poi a perdere la motivazione se arrivano a temere il fallimento. Identificando i loro punti di forza di apprendimento, è possibile capitalizzare le aree in cui sono forti e strutturarle in potenti aree di competenza. Ricordate sempre loro che nella vita non è necessario essere bravi in ​​tutto».

 

 

Consigli per aiutare a mantenere accese le scintille del "genio" nei bambini

 

Ecco, secondo Fuller, alcune delle cose principali che tutti i genitori possono fare per dare ai bambini una spinta verso il successo.

 

  1. Voi genitori siate positivi e cercate sempre di apprendere cose nuove.
    Affrontando hobby, nuovi corsi e discutendo di nuove scoperte e idee, mostriamo ai nostri figli e nipoti che l'apprendimento è interessante ed è per tutti. Iniziate a parlare serenamente davanti a loro di spettacoli, di fatti interessanti, di scoperte, di libri. L'idea chiave è che i giovani sappiano che l'apprendimento è qualcosa che fanno anche gli adulti».
  2. Create un angolo di creatività.
    «Scegliete un angolo nella vostra casa dove i bambini possono realizzare progetti, opere d'arte, ecc. Non è dispendioso farlo. Inoltre, i geni creativi hanno bisogno di un posto dove inventare, lavorare e mantenere progetti in corso. Uno dei modi migliori perché i bambini apprendano la "persistenza" consiste nell'avviare un progetto e poi nel costruirlo e migliorarlo nel tempo. Avvertenza: talvolta potrebbe essere necessario coprire tutto con un foglio di protezione. Aspettatevi che quest'area diventi disordinata e selvaggia. Diventare un genio non prevede sempre ordine e pulizia».
  3. Esperienza + riflessione = apprendimento.
    «Le esperienze che accumuliamo nella nostra vita vanno a strutturare il nostro cervello. Quando i genitori e i nonni coinvolgono i bambini nelle esperienze, contribuiscono a far sviluppare il loro cervello. Dando ai nostri figli nuove ed interessanti esperienze positive, stimoliamo il loro sviluppo cerebrale e li rendiamo più intelligenti. Chiedere loro di pensare alle cose che hanno visto o sentito consolida le esperienze nuove nel loro cervello. Inoltre, per valorizzare davvero il genio naturale dei bambini, è preferibile non continuare sempre a fare le stesse cose. Trovate invece modi per fare nuove cose, visitate nuovi luoghi e sperimentate diversi modi di vedere il mondo».
  4. Cercate modi "strani" per connettere le cose.
    «L'immaginazione e la creatività equivalgono spesso a idee che nessun altro pensa davvero. Potete aiutare a stimolare ciò nei piccoli giocando con loro a pensare ad alcune cose in modi diversi. Ad esempio, in cosa si assomigliano il pianeta Marte e una mela? Non vi preoccupate se non hanno una risposta. Il "genio" fa molte più domande e non dà risposte».
  5. Sappiate che gli errori sono opportunità.
    «Se non si può sbagliare, non si può fare neanche nulla di nuovo. Se i bambini non possono sopportare di commettere un errore, non possono accedere al loro genio creativo interiore. Aiutateli a capire che commettiamo tutti degli errori. Nessuno riesce in qualcosa la prima volta che prova. In realtà fare errori è l'unico modo in cui si apprende».
  6. "Allungate" le loro idee.
    «Il mondo contemporaneo sembra incoraggiare le persone a cercare risposte (di solito da Google) e poi a smettere di pensare. Cercate un antidoto a tutto questo, aiutando i vostri figli a prendere le idee e ad "allungarle". Ciò richiede che genitori e nonni abbiano un buon senso dell'umorismo. In particolare, chiedete ai bambini di scegliere le idee e di applicarle in tutte le maniere più strane possibili. I "geni" prendono informazioni da più fonti, le ricombinano in modi nuovi e interessanti e le applicano in contesti cui altri non hanno mai pensato prima di loro».
  7. Aiutateli a sviluppare la concentrazione.
    «È difficile immaginare di raggiungere il successo in un'area se non si riesce a imparare la concentrazione. Chiunque abbia imparato ad andare in bicicletta, a suonare uno strumento musicale, a surfare su un'onda o a guidare un'auto, sa che la concentrazione è un'abilità in cui possiamo migliorare. Spesso i bambini sono attratti da cose diverse. Notate cosa attira la loro attenzione e lavorate su quello».
  8. Aiutateli a imparare a pianificare e prendere decisioni.
    Essere in grado di anticipare ciò che è probabile che accada come risultato delle azioni è un'abilità di vita essenziale. La capacità di guardare oltre le circostanze attuali e di prendere in considerazione i risultati di possibili percorsi di azione è qualcosa che può essere insegnato ai bambini e agli adolescenti. Ciò può essere semplice. Tracciate percorsi diversi e chiedete ai bambini: "Cosa pensi che succederà se lo facciamo o cosa penseresti che succederebbe se lo facessimo?". Le nostre azioni hanno conseguenze. Il processo decisionale è una competenza rara. Alcune persone lasciano che la vita accada loro e poi esprimono insoddisfazione su dove finiscono. Aiutate i bambini a diventare "decisori attivi" se volete che abbiano una vita felice. Gran parte della felicità della nostra vita - dove viviamo, dove lavoriamo, chi siamo, i nostri amici e chi siamo in una relazione - è determinata dalle decisioni che prendiamo. Le decisioni sono come incroci che incontriamo nella vita. Aiutare i bambini a fermarsi, a mettere "pausa" e a valutare i risultati probabili di azioni o percorsi diversi è una delle cose più potenti che un genitore può fare per contribuire a creare una vita felice per il proprio bambino».
  9. Non leggete solo per i bambini, ma leggete con loro.
    «Se leggete davvero con i bambini, sappiate che ciò li aiuterà ad acquisire interesse per le nuove informazioni. Abbinare il tempo trascorso con i genitori e i nonni con il tempo di apprendimento li aiuterà a percepire il valore del nuovo apprendimento. Anche quando i bambini sono lettori più abili, condividere occasionalmente una storia, leggere qualcosa di interessante dal giornale o recitare una poesia, un proverbio o una canzone, mostrerà loro che l'apprendimento è qualcosa che anche gli adulti fanno. Il "genio" è più interessato alle cose che non conosciamo che alle cose che sappiamo. Ed è molto difficile essere incuriositi dalle cose che non si conoscono se non si vede occasionalmente il mondo dalla prospettiva di qualcun altro. Film e giochi per computer incuriosiscono in una certa misura, ma niente batte un buon libro. Anche per i più riluttanti, basta solo leggere un grande libro e con loro creare un mondo differente».
  10. Fate sapere loro quanto sono incredibili.
    «Al giorno d'oggi, si parla di alcune persone che sono geniali, ma ci si è dimenticati che tutti hanno un genio. All'interno di ogni persona c'è un "genio interiore", una passione interiore, un'abilità e un desiderio che possiamo sbloccare ed estrarre. Come genitori e nonni è molto più importante concentrarsi sull'estrazione del potenziale e concentrarsi meno sulle prestazioni attuali. Una delle cose che la gente di successo dice è che avevano qualcuno che credeva in loro quando erano bambini. Alla domanda su come sono riuscite a ottenere un risultato notevole, spesso le persone di successo si fermano e riflettono sul fatto che nessuno ha mai detto loro che non potevano farlo».

 

"Libera il genio di tuo figlio! Come scoprire e incoraggiare i talenti naturali dei bambini", di A. Fuller

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: