Salute

Antibiotici per la tonsillite? Non subito

tonsille_antibiotici
30 Aprile 2013
E' giusto dare subito l'antibiotico al bambino in caso di tonsillite? Risponde il dottor Sergio Bottero, responsabile dell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.
Facebook Twitter Google Plus More

“Abbiamo visto che la tonsillite nella maggioranza dei casi è di origine virale, quindi non occorre dare subito al bambino l’antibiotico” fa notare il dottor Sergio Bottero, responsabile dell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma: “per le prime 48-72 ore dall’insorgenza dei sintomi basta semplicemente un trattamento anti-infiammatorio, utile per alleviare i fastidi al bambino, in attesa del naturale decorso che porta in genere alla risoluzione della tonsillite nel giro di una settimana.

Se i disturbi persistono, il medico prescriverà un tampone per accertare la presenza di agenti batterici: per le forme streptococciche, in particolare, è possibile il riconoscimento del germe mediante un test rapido (che talvolta è lo stesso pediatra ad eseguire) che nel giro di pochi minuti consente di avere l’esito con una spiccata specificità ed attendibilità. Solo in caso di negatività del test rapido, si farà l’esame colturale per identificare il batterio responsabile dell’infezione, accompagnato da un antibiogramma, che serve ad individuare a quale antibiotico (che a questo punto è necessario) è sensibile quel determinato batterio, al fine di evitare trattamenti inutili”.

Consulenza del dottor Sergio Bottero, responsabile dell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Leggi anche:

Tutto sulle tonsille

I sintomi della tonsillite

Se le tonsille si ingrossano

Se le tonsille provocano apnee notturne

Tonsille, meno problemi con la crescita

Quando l'intervento è necessario

Vuoi saperne di più? Confrontati con le altre mamme nel forum dedicato a salute e malattie!

Articoli correlati: