Sonno

I bimbi che guardano la TV dormono meno e peggio

Di Niccolò De Rosa
sonno-tv
20 Maggio 2019
Due ricercatrici hanno calcolato l'impatto della TV sulla qualità del riposo dei bambini: più ne guardano, peggio dormono.
Facebook Twitter More

Guardare la TV prima di andare a dormire influisce negativamente sul sonno.

 

Un nuovo studio condotto dalle ricercatrici Rebecca Spencer  e Abigail Helm (University of Massachusetts Amherst) ha infatti evidenziato come i bambini che si trovano guardare schermi televisivi prima di addormentarsi riposano decisamente meno rispetto ai loro coetanei.

 

Lo studio

La Spencer, già nota per le sue osservazioni sul ruolo del pisolino nello sviluppo di memoria e apprendimento nei più piccoli, ha posto le basi del suo lavoro partendo da un'altra ricerca che a suo tempo aveva dimostrato come circa il 36% dei bambini tra i 3 e i 5 anni avesse la televisione in camera. Un terzo di questi inoltre, si addormentava spesso davanti a programmi violenti o super-stimolanti.

 

Con simili presupposti le scienziate Spencer e Helm hanno voluto analizzare gli effetti di tale, diffusa, abitudine sul sonno dei bimbi.

 

 

Per farlo si sono avvalse di una nuova tecnica chiamata actigrafia, la quale si avvale di sofisticati strumenti simili a orologi da polso che riescono a captare la più piccola variazione di movimento, individuando e registrando le effettive fasi di sonno e di veglia.

 

All'esperimento hanno partecipato 470 bambini in età prescolare del Massachusetts occidentale. I piccoli si sono trovati ad indossare gli actigrafi per 16 giorni di fila.

 

Al termine del periodo di osservazione, le ricercatrici hanno così scoperto che:

 

  • I bambini che guardano meno di un'ora di TV al giorno "guadagnano" circa 22 minuti di sonno ogni notte (e più o meno 2,5 ore ogni settimana) rispetto a chi invece guarda più di un'ora di programmi televisivi.
  • In media i bambini senza TV in camera dormono 30 minuti in più.
  • Nonostante i bambini con televisioni in camera dormano una media di 12 minuti in più durante il pisolino, nel conteggio totale delle 24 ore riposano comunque 17 minuti in meno.

 

La necessità di ascoltare gli esperti

 

I risultati avvalorano ulteriormente le disposizioni dell'OMS e dell'American Academy of Pediatrics, secondo le quali i bimbi dai 2 ai 4 anni non dovrebbero guardare più di un'ora di televisione (o altri apparecchi con schermo) al giorno, limitandone inoltre la fruizione a soli programmi o applicazioni di alta qualità e adatti alla tenera età.

 

Indicazioni chiare che però, sempre secondo la Spencer, il 54% dei genitori coinvolti nello studio non rispettano.