Influenza

Speciale influenza 2019-2020

Di Lorenza Laudi
famigliainfluenza.600
4 dicembre 2019
Come sarà l'influenza 2019-2020? E i vaccini disponibili? Come prevenirla? Come alleviare i sintomi? E se la prende un neonato o una donna incinta? Scopri tutto sull'influenza in questa mini-guida

Una guida sull'influenza 2019-2020. Come sarà, come rinforzare le difese immunitarie, quali sono i vaccini disponibili, come prevenirla, come alleviare i sintomi e quanto stare a casa quando si prende l'influenza.

 

 

Influenza 2019-2020: come sarà

 

Circa 140 mila italiani sono già a casa con raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, ma nella grande maggioranza dei casi non si tratta ancora di influenza. Lo ha affermato Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano e direttore sanitario dell'Istituto Galeazzi, il quale precisa: «Anche se in alcuni, rari, casi sono stati effettivamente isolati virus influenzali, queste sono per lo più forme respiratorie di tipo similinfluenzale, provocate da oltre 260 virus 'cugini' di quelli dell'influenza».

 

Questi virus lavorano molto bene quando sono ci sono degli sbalzi termici, come avviene in queste settimane, mentre i virus influenzali veri e propri funzionano meglio con temperature che rimangono basse per un periodo prolungato.

 

«Dalle previsioni ci aspettiamo per la stagione in arrivo circa 6 milioni di casi: meno di quelli dell'anno scorso (quando sono stati circa 9 milioni), ma con varianti un po' più aggressive date dalla circolazione di virus di tipo A, in particolare il virus A H3N2, che soprattutto nelle persone più a rischio e in particolare negli anziani, può determinare complicazioni causate da sovrainfezioni batteriche da pneumococco», ha dichiarato Pregliasco.

 

Le caratteristiche del virus influenzale e le vaccinazioni nello speciale su come sarà l'influenza di quest'anno.

 

 

I 10 consigli per rinforzare le difese immunitarie dei bambini

 

Ci sono bambini particolarmente fragili, che si ammalano spesso. Ecco come aiutarli a far fronte al susseguirsi di infezioni ricorrenti, tra indicazioni sullo stile di vita e proposte di integratori immunostimolanti.

 

 

Influenza 2019/2020: TUTTO quello che bisogna sapere sui vaccini disponibili

 

Esiste la campagna di vaccinazione antinfluenzale gratuita, ma a chi si rivolge esattamente? Quali sono i vaccini disponibili? E cosa bisogna fare se si desidera vaccinarsi ma non si appartiene a una categoria a rischio? Tutte le risposte.

 

 

 

Termometro per bambini: quale usare


Termometro a infrarossi, auricolare, digitale, a mercurio, a cristalli liquidi o al galinstano Qual è il termometro migliore per misurare la febbre nei bambini? E come si misura? E cosa sarebbe meglio evitare?
 

 

Influenza, i miti da sfatare

 

L'influenza non è solo un brutto raffreddore, e per prenderla non basta stare un po' al freddo. L'antibiotico non va preso di default dopo tre giorni di febbre e il vaccino non fa ammalare: sono solo alcuni dei falsi miti sull'influenza di stagione. Vediamo le risposte della scienza e anche i 5 miti da sfatare secondo l'Oms sull'influenza.

 

 

Tosse, raffreddore o influenza? 10 consigli per sentirsi subito meglio

 

Bevi molto, riposati, prova con la zuppa di pollo o con una bevanda calda. Rilassati e fai una doccia calda. Ti senti un po' meglio? Ecco qualche consiglio per chi è raffreddato in questo momento

 

 

Influenza in gravidanza: come comportarsi

 

Quando si aspetta un bambino cambia qualcosa? Le raccomandazione degli esperti è di vaccinarsi: l'influenza non fa male al feto, ma potrebbe dare un rischio leggermente più alto di complicanze alla mamma. Per precauzione, meglio aspettare il termine del primo trimestre per farla.
E se l'influenza arriva lo stesso? Meglio restare a casa fino alla remissione completa dei sintomi senza pretendere di accelerare la guarigione e usare paracetamolo per abbassare la febbre ed alleviare eventuali dolori.

 

 

Influenza e neonati: come prevenirla e che cosa fare se la prendono

 

Alcune semplici regole - lavarsi spesso le mani, evitare contatti troppo ravvicinati, evitare luoghi chiusi e affollati - possono ridurre il rischio di trasmettere a un bebè appena arrivato il virus dell'influenza. E ce si sono fratellini o sorelline più grandi, può valere la pena considerare di tenerli a casa per qualche giorno da scuola nel momento della massima diffusione dell'epidemia.

 

Leggi l'approfondimento sulle regole di prevenzione (anche in gravidanza) e sull'importanza di lavarsi sempre bene le mani. Ma anche su che cosa fare se, nonostante tutte le precauzioni del caso, il neonato ha preso l'influenza.

 

 

Influenza bambini, rimedi per alleviare i sintomi

 

L'influenza sta per tornare. Tra raffreddore, tosse, mal di gola e affaticamento, il disagio può essere grande: ecco come aiutare i piccoli a superare meglio i giorni di malattia. (Leggi anche: l'influenza 2019 2019 nei bambini)

 

 

L'influenza è passata, quando il bambino può tornare a scuola?

 

A scuola dopo almeno uno-due giorni senza febbre; alimentazione leggera e ‘senza forzature’ finché l’appetito non torna da sé: questi i due consigli principali dopo che il bambino ha avuto l’influenza.