Salute bambini

Troppi antibiotici ai bambini

bambina-visita-pediatra
29 Ottobre 2012
Sono farmaci utili ed efficaci, ma vanno usati in modo appropriato. La loro somministrazione continua e ripetuta può diventare controproducente. Lo dicono gli esperti e lo dimostra un ultimo studio.
Facebook Twitter More

Secondo i dati del progetto ARPEC, uno studio finanziato dall’Unione Europea nel 2010 (per il corretto uso degli antibiotici, rivolto ai pazienti in età pediatrica), vede l’Italia più indietro rispetto ai Paesi del nord Europa.

Dallo studio emerge che l’Europa sembra spaccata a metà nel corretto utilizzo degli antibiotici, soprattutto nei bambini. Utilizzare in maniera inappropriata ed eccessiva l’uso di questo farmaco, porta allo sviluppo dell’antibioticoresistenza, ossia la capacità del microrganismo a resistere a uno o più antibiotici che di conseguenza diventano nei suoi confronti inefficaci. Elemento di estrema importanza, perché ogni anno, la presenza di batteri resistenti ai medicinali antibiotici provoca la morte di circa 25.000 persone.

I Paesi come Inghilterra, Germania e Belgio utilizzano meno e meglio questo tipo di farmaco, con una forte discrepanza con l’Italia, Grecia e Spagna. La medaglia nera va alla Grecia con un utilizzo che raggiunge il 40%, preceduta da Italia con un consumo di antibiotici che arriva a circa il 38% , Spagna 37,7% e Portogallo 28,5%.

Il consiglio, quindi è di non prendere in considerazione l’antibiotico come prima scelta quando il bambino si ammala, a meno che non ci sia un’infezione chiaramente batterica, contro la quale l’uso di questo farmaco è ovviamente indicato.

A confermarlo anche Susanna Esposito, tra gli italiani aderenti al progetto, direttore della UOC Pediatria della Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.

''Gli antibiotici - sottolinea Esposito - sono farmaci preziosi, molto utili in presenza di specifiche infezioni, ma che non funzionano o addirittura possono essere dannosi qualora non vengano utilizzati in modo corretto. È, quindi, molto importante che siano somministrati solo quando li prescrive il pediatra, dopo aver fatto un'attenta diagnosi della patologia presentata dal bambino''.

Fonte ANSA

Leggi anche:

Farmaci per i bambini: istruzioni per l'uso

Malattie esantematiche, sintomi e cure

Meningite, le precauzioni per i bambini

Se vuoi chiedere consiglio a altre mamme, entra nel forum sezione Bambino - Salute