Libri per i bimbi

10 libri illustrati per bambini da 3 a 5 anni

d1cd87
21 Maggio 2015
Gli albi illustrati sono preziosi alleati per regalare a ogni bimbo l'incanto di storie dove parola e illustrazione sono tutt'uno.
Facebook Twitter More
 
In età prescolare (a partire da circa 3 anni), gli albi illustrati (un genere vero e proprio: 'picture book' in inglese) sono compagni insostituibili per 'nutrire' gli occhi, il cuore e la testa di ogni bambino. Attraverso storie e illustrazioni, che rappresentano i tasselli dello stesso mosaico, l'albo, un 'oggetto artistico' a pieno titolo, schiude infiniti mondi e opportunità, tra magia e rimandi alla realtà. Il suo linguaggio speciale, in equilibrio perfetto tra parola e immagine, offre anche una 'chiave' per scoprire emozioni e aspetti del quotidiano ammantati di poesia, e affrontare le sfide della crescita.

 

“La ricchezza di contenuti e la bellezza del libro con figure, il picture book, devono essere divulgate, tutti i bambini le devono incontrare. È un loro diritto...”. A sostenerlo nel suo ultimo libro (Ne ho vedute tante da raccontar..., Giunti) è Grazia Gotti, tra le voci che da anni promuovono la letteratura per l'infanzia, co-fondatrice della Libreria per ragazzi Giannino Stoppani di Bologna. Ecco 10 albi illustrati per incantare piccoli (e grandi), tra le ultime novità in libreria.

 

 

1) 

Cosa fanno i dinosauri quando è ora di mangiare?,

Yolen, Mark Teague

, Il Castoro

 

Una sfilata di dinosauri alle prese con il momento dei pasti anima questo divertente albo che stupisce per il felice mix tra il tratto quasi realistico, un po' retrò e zeppo di dettagli, e il testo in rima. Tra parole ben ritmate e illustrazioni a piena pagina, la storia si apre con una domanda: “Cosa fa un dinosauro quando è ora di mangiare?”, seguita da un possibile repertorio di cattive maniere a tavola. Le diverse situazioni, in cui ogni bimbo si può identificare (sempre in forma interrogativa), strappano il sorriso. E la risposta sorprende: già, perché un dinosauro non si comporta così. Al contrario, è ben educato, assaggia tutto e mangia composto dicendo 'grazie'. Un albo delizioso da leggere a chi non mangerebbe mai, vincitore del premio Nati per Leggere 2015, sezione Crescere con i Libri (e best-seller in Usa con 14 milioni di copie vendute).

 

2)

Gatto Nero, Gatta Bianca, 

Silvia Borando, Minibombo, 

 

Due colori, nero e bianco, danno vita a una storia poetica dove l'efficacia del tratto (gatto nero su pagina bianca, gatta bianca su pagina nera) diventa tutt'uno con il testo breve e ben ritmato. Vincitore del premio Nati per Leggere 2015, sezione Nascere con i Libri (3-6 anni), l'albo gioca tra illustrazioni e parole in una dimensione a specchio. Gatto Nero e Gatta Bianca, i protagonisti, infatti, sono immagini speculari, in nero e bianco, con abitudini opposte. “Gatto Nero esce solo di giorno: gli piace osservare le rondini. Gatta Bianca esce solo di notte: le piace contemplare le stelle”. Il gattone nero chiacchiera con l'amico Merlo e si domanda come sia il cielo di notte. La micia bianca dice, invece, a Civetta che vorrebbe vedere il cielo di giorno... E' così che i due gatti si incontrano e diventano inseparabili perché la diversità è una ricchezza.

 

3)

Bee Bee la pecora astuta, 

Mark e Rowan Sommerset, Valentina Edizioni

 

Una pecorella e un tacchino sono i protagonisti di questo albo, firmato da due fratelli neozelandesi. Ideale da leggere a due voci, evoca i classici sketch comici (botta-risposta) basati sugli equivoci. Il tratto pulito e semplice (ma non banale) delle illustrazioni mette in risalto i due personaggi raffigurati tra le pagine come su un palco 'spoglio', senza scenografie extra. In questo modo, l'attenzione è catalizzata dalle espressioni della piccola pecora e di Tontolino, il tacchino, che dialogano attraverso i baloon tipici dei fumetti. Il testo è breve, veloce, e scandito dalle ripetizioni che rendono più facile l'ascolto e la comprensione per i piccoli. Questo mix ben equilibrato tra immagini e parole sottolinea la comicità della storia che ruota intorno allo scherzo architettato dalla pecora nei confronti del tacchino.

 

4)

 Come far felice un ippopotamo, 

Sean Taylor, Laurent Cardon, Babalibri

 

Immagini grandi a piena pagina, su sfondi dai toni azzurri e rosa, si fondono alla perfezione con il testo breve e divertente per raccontare una insolita storia di amicizia. Protagonisti di questo albo dal ritmo esilarante sono una minuta bimba bionda e un grosso ippopotamo che si reca a farle visita. Già, in effetti, per accoglierlo nel migliore dei modi, qualche consiglio è d'obbligo. “Quando un ippopotamo viene a trovarti, non lasciarti spaventare dalle sue dimensioni. Per prima cosa abbraccialo, poi apri molto ma molto bene la porta. Perché...”. Il testo si rivolge sempre direttamente al piccolo lettore suggerendo come mettere l'ospite a suo agio. Il meccanismo della ripetizione ('perché' alla fine di ogni situazione descritta in poche righe) crea un senso di attesa e stupore che strappa il sorriso anche ai più piccoli.

 

5)

Vorrei un tempo lento lento, 

Luigina Dal Gobbo, Sophie Fatus, Lapis 

 

Parole e immagini, lievi e poetiche, creano un mosaico policromo, dove ogni tassello evoca un'emozione, un desiderio, una grande possibilità. Quella di vivere il tempo secondo i ritmi dell'infanzia e dell'umore, nel rispetto del diritto di ogni bimbo a giocare, ridere e inseguire un sogno a occhi aperti. Andare a scuola a piedi, senza fretta, inventare mille storie per il puro piacere di farlo o semplicemente ascoltare il respiro, quello del 'tempo zitto', sono sfumature diverse della stesso canto. Un omaggio, tutto in rima, semplice e dolce come una filastrocca, da leggere ad alta voce che parla dritto al cuore dei piccoli (e dei grandi che sanno ascoltare il loro battito). Tra i finalisti del premio Andersen 2015, miglior libro 0/6 anni, l'albo avvolge in una dimensione di magia, sospesa tra l'incanto delle illustrazioni e dei ritmi lenti...

 

6)

Rumble, Whomp! Whomp! Whomp! Squeak, 

Wynton Marsalis, Paul Rogers, Edizioni Curci

 

Tra i finalisti del premio Andersen 2015, 'Miglior albo illustrato', questo originale albo di W. Marsalis, leggenda del jazz, e P. Rogers, premiato illustratore, è un vero viaggio 'sonoro'. Il testo in rima, che forma un tutt'uno con le suggestive immagini a piena pagina, esplora i suoni che accompagnano la vivace giornata del protagonista, un bimbo in giro per il suo quartiere. Perfetti da leggere ad alta voce con le rime, le onomatopee (squeak, squit, rumble), tra le pagine, creano divertenti analogie tra elementi diversi. Il rombo del motore di un camion, per esempio, ricorda un po' la pancia che brontola e il gocciolio del rubinetto (tluck, tlock) somiglia al ticchettio della sveglia (tlick, tlock). Ma anche alcuni strumenti musicali somigliano un po' a quello che si sente in città... Il ritmo, insomma, è la vera star di questa avventura.

 

7) Buon Compleanno Boa, 

Jeanne Willis e Tony Ross, Il Castoro

 

In perfetto equilibrio tra illustrazioni e testo, la premiata coppia di autori (con una lunga lista di successi all'attivo) diverte e incanta già dalle prime pagine. Il protagonista dell'albo (novità della Children's book Fair di Bologna 2015), Boa, attende con ansia l'arrivo degli amici, invitati al suo compleanno, per scartare i regali. Ma pare che i doni siano decisamente poco azzeccati per il serpentello con le macchie bianche e nere, un po' simili a quelle di una mucca (Paolona Musona dell'omonimo libro!) che è molto deluso. Orango arriva con un pianoforte, Scimmia porta un paio di occhiali da sole, e Giaguaro un paio di muffole... La sfilata di oggetti sempre più inadeguati per il festeggiato dà vita a un esilarante gioco di equivoci, adatto a divertire anche i più piccoli. Ma, alla fine, il regalo più assurdo si rivela quello ideale.

 

8)

Pupupidù Orsi in pista, 

B. Chaud, Franco Cosimo Panini

 

Il tratto giocoso di Chaud trasforma le pagine di questo suo nuovo maxi albo in una scoperta che si rinnova a ogni sguardo, oltre le parole. Tra infiniti minuziosi dettagli (da cercare con gli occhi e il ditino), colori accesi ed elementi intagliati nella carta che svelano particolari dell'immagine seguente, dominano stupore e magia. L'incredibile avventura di Orsetto (già protagonista di Una canzone da orsi, vincitore del premio Andersen 2014, 'Miglior libro 0-6') inizia nella foresta dove vive. Un bel mattino si allontana dalla sua tana e, rincorrendo una farfalla, scopre un buco. Proprio come Alice, non resiste e si lancia dentro. Attraverso una grotta, tra laghi e tubi, Orsetto sbuca dall'oblò di una lavatrice nei pressi di un circo. Ma questo è solo l'inizio... E' una storia dolce e divertente, tutta da assaporare, come una torta a più strati.

 

9) Caccia alla tigre dai denti a sciabola, 

P. Van Oudheusden, B. Leroy, Sinnos

 

Sembra racchiudere alcuni tra i migliori ingredienti della tradizione belga questo albo (novità alla Fiera del libro di Bologna 2015) della collana I Tradotti di Sinnos editore. Ironia e finale a sorpresa del testo si rispecchiano alla perfezione nel tratto 'giocoso' e incisivo - che evoca un po' lo stile dei fumetti - delle illustrazioni. Ambientato nella Preistoria, il racconto celebra la fantasia dei bambini che a volte può 'battere' con soluzioni creative anche gli adulti. Tra le attività di caccia e raccolta, necessarie per la sopravvivenza, la vita nel villaggio scorre tranquilla. Ma un giorno, lo stregone Testa tra le Nuvole annuncia che la temuta tigre con i denti a sciabola è vicina. I cacciatori più coraggiosi si mobilitano per difendere la tribù ma solo il giovane Olun con uno strano sassolino bianco, riuscirà a sconfiggere la belva.

 

10) L'albero azzurro, 

Amin Hassanzadeh Sharif, Kite Edizioni

 

Un possente albero azzurro è protagonista di questo albo poetico con le sue suggestive tavole realizzate con la tecnica dello scratch e colori ad olio. Le potenti illustrazioni dell'autore (che ha ricevuto diversi premi internazionali) si accompagnano a un testo breve e fiabesco, adatto ai bambini. Ma la storia si presta a diversi livelli di lettura, poiché evoca una potente metafora di libertà. Un giorno, un re invidioso decide di far abbattere il meraviglioso albero che sorge al centro della sua città e attraversa le case con i suoi rami. Tutti gli abitanti lo amano tranne lui che non sopporta le fronde che si estendono perfino vicino al palazzo reale. Ma ogni sforzo è vano e dai rami tagliati nascono altre piante nella stessa vivace tonalità che si trasformano in una magica foresta che abbraccia l'intera città.