Nostrofiglio

Poesia

La poesia 'I vostri figli' di Khalil Gibran

famigliafelice

13 Maggio 2015 | Aggiornato il 04 Maggio 2016
Khalil Gibran è stato un poeta, pittore e filosofo libanese emigrato negli Stati Uniti. La poesia 'I vostri figli'  è una parte del libro 'Il Profeta', composto da 26 saggi e pubblicato a New York nel 1923. Nella poesia Gibran descrive la sua concezione riguardo ai figli.

Facebook Twitter Google Plus More

I vostri figli

 

… e una donna che aveva al seno un bambino disse: parlaci dei figli. Ed egli rispose:

 

I vostri figli non sono figli vostri...

sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.
Nascono per mezzo di voi, ma non da voi.
Dimorano con voi, tuttavia non vi appartengono.
Potete dar loro il vostro amore, ma non le vostre idee.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro anima, perché la loro anima abita la casa dell'avvenire che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni.
Potete sforzarvi di tenere il loro passo, ma non pretendere di renderli simili a voi, perché la vita non torna indietro, né può fermarsi a ieri.
Voi siete l'arco dal quale, come frecce vive, i vostri figli sono lanciati in avanti.
L'Arciere mira al bersaglio sul sentiero dell'infinito e vi tiene tesi con tutto il suo vigore affinché le sue frecce possano andare veloci e lontane.
Lasciatevi tendere con gioia nelle mani dell'Arciere, poiché egli ama in egual misura e le frecce che volano e l'arco che rimane saldo.


(Kahlil Gibran) 

 

'I vostri figli' di Gibran è una parte del libro 'Il Profeta', composto da 26 saggi nel quale l'autore affronta differenti tematiche della vita. In questo libro Gibran parla del bene e del male, del tempo, dell'amicizia, della conoscenza di sé, della sofferenza e, appunto, dei figli.

 

Il profeta (The Prophet) è un libro pubblicato nel 1923 a New York dall'editore Knopf ed è una raccolta di poesie in prosa.  (Il Profeta. Edizione di pregio. BIS edizioni, 2010. - ISBN 978-88-6228-092-1)

 

Kahlil Gibran (1883 - 1931) è un poeta, scrittore e filosofo libanese, emigrato negli Stati Uniti. Fu uno dei fondatori dell'Associazione della Penna, punto d'incontro dei letterati arabi emigrati negli Usa. Nelle sue opere l'autore cerca di unire la civiltà occidentale con quella orientale. Le sue poesie sono state tradotte in oltre 20 lingue.

 

Leggi anche la poesia 'Se' di Kipling