cucina

“Ci penso domani”, FOTO di cucine da incubo

Di Emanuela Mei
30 aprile 2015
A chi non è mai capitato di lasciare la cucina in uno stato pietoso al termine di una cena in casa con gli amici e di dire “Ci penso domani” quando è venuto il momento di mettersi a pulire? 
piattidalavare.1500x1000

Posseduti dal sacro fuoco dei fornelli, avete cucinato per un esercito (ma non erano solo un paio di amici?) sporcando ogni pentola e padella di casa e collezionando una pila di piatti sporchi da fare invidia alle cucine dei grandi ristoranti. E quando a fine serata è arrivato il momento di sistemare, lavare e ordinare tutto, vi siete messi il pigiama e siete andati a dormire. Beh, non sentitevi in colpa: a giudicare da questa gallery con le peggiori “cucine da incubo” abbandonate a loro stesse dopo una serata di bagordi, non siete gli unici!

ratiocrop1.1500x1000

ratiocrop2.1500x1000

ratiocrop3.1500x1000

ratiocrop4.1500x1000

ratiocrop5.1500x1000

ratiocrop6.1500x1000

ratiocrop7.1500x1000

ratiocrop8.1500x1000

ratiocrop9.1500x1000

ratiocrop10.1500x1000

ratiocrop11.1500x1000

ratiocrop12.1500x1000

ratiocrop13.1500x1000

ratiocrop14.1500x1000

ratiocrop15.1500x1000

ratiocrop16.1500x1000

ratiocrop17.1500x1000

ratiocrop18.1500x1000

ratiocrop19.1500x1000

ratiocrop20.1500x1000

ratiocrop21.1500x1000

ratiocrop22.1500x1000

ratiocrop23.1500x1000

ratiocrop24.1500x1000

ratiocrop25.1500x1000

ratiocrop26.1500x1000

ratiocrop27.1500x1000

ratiocrop28.1500x1000

ratiocrop29.1500x1000

Posseduti dal sacro fuoco dei fornelli, avete cucinato per un esercito (ma non erano solo un paio di amici?) sporcando ogni pentola e padella di casa e collezionando una pila di piatti sporchi da fare invidia alle cucine dei grandi ristoranti. E quando a fine serata è arrivato il momento di sistemare, lavare e ordinare tutto, vi siete messi il pigiama e siete andati a dormire. Beh, non sentitevi in colpa: a giudicare da questa gallery con le peggiori “cucine da incubo” abbandonate a loro stesse dopo una serata di bagordi, non siete gli unici! |