Digitale

Bambini per troppo tempo sui dispositivi digitali? Più difficile finire i compiti

digitale
02 Novembre 2016
Passare dalle due alle quattro ore al giorno davanti a tablet, tv, computer o smatphone modificherebbe negativamente alcuni comportamenti importanti per la crescita dei bambini. Prima di tutto quello di finire i compiti, ma anche l'interesse per andare bene a scuola, la voglia di imparare cose nuove, la capacità di portare a termine un progetto e il saper affrontare le sfide. A sostenerlo una ricerca dei pediatri della Brown University School (Usa).
Facebook Twitter Google Plus More

Un po' di televisione subito dopo la scuola, a seguire un videogioco sul tablet,  poi la chat sullo smartphone e prima di andare a letto una partita con la playstation...

E' facile per un bambino di oggi passare dalle due alle quattro ore al giorno davanti a un dispositivo digitale. 

Ma attenzione, tutto questo tempo potrebbe rallentare alcune competenze fondamentali per lo sviluppo di vostro figlio.

E una di queste è la capacità di finire i compiti per la scuola. 

Secondo un nuovo studio, infatti, i bambini che passano da due a quattro ore al giorno utilizzando dispositivi digitali, hanno il 23% in meno di probabilità di finire i loro compiti rispetto ai bambini che stanno davanti a tv o tablet meno di due ore al giorno. 

Leggi anche: Apprendimento bambini, limitare l'uso di tablet e smartphone

 

A dare questo dato è una ricerca americana dal titolo "Digital Media Exposure in School?Aged Children Decreases the Frequency of Homework," e presentata alla conferenza nazionale dell'American Academy of Pediatrics (AAP) tenutasi a San Francisco lo scorso 21 ottobre. 

I ricercatori, un gruppo di pediatri della Brown University School di Rhode Island (Usa),

hanno analizzato le abitudini di svolgere i compiti di più di 64mila bambini tra i 6 e i 17 anni.

E nel farlo hanno preso in considerazione quanto tempo questi bambini passano davanti a un un mezzo digitale:  TV, computer, videogiochi, tablet e smartphone.

 

Gli esperti hanno visto che il 31% dei bambini passa meno di due ore; il 36% dalle due alle quattro ore; il 17% dalle sei o più ore. E i piccoli che stanno dalle  due alle quattro ore al giorno hanno il 23% in meno di probabilità di finire i loro compiti rispetto ai bambini che passano sul digitale meno di due ore. Quelli che stanno dalle quattro alle sei ore hanno il 49% in meno di probabilità e i bambini che passano dalle  sei e più ore hanno il 63%  in meno. 

 

Quindi, per ogni due ore di utilizzo combinato dei media digitali al giorno c'è una diminuzione statistica significativa sulla probabilità di finire i compiti. 

 

Gli autori dello studio hanno visto che ci sono altri quattro comportamenti importanti per la crescita del bambino che verrebbero modificati negativamente da un uso eccessivo del digitale: l'interesse ad andare bene a scuola, il portare a termine un progetto, l' interesse nell'imparare cose nuove e il saper affrontare nuove sfide. 

 

I risultati rimangono uguali indipendentemente dal livello di età, di sesso o di reddito familiare.

 

 

Studi precedenti a questo hanno dimostrato gli effetti nocivi sulla salute e sul comportamento dei bambini a causa di un'eccessiva esposizione ai media digitali. 
Questo studio mostra  in più che l'esposizione eccessiva ai media digitali è associata a una diminuzione  generale dello sviluppo comportamentale dei bambini.


"E' importante che i genitori capiscano che la combinazione di tutto il tempo passato sul digitale  è associata a una diminuzione del benessere cognitivo dei piccoli"  ha detto Stephanie Ruest, autore dello studio.

 

"I genitori dovrebbero prendere in considerazione questi effetti e definire  dei limiti sul tempo dedicato ai dispositivi multimediali".

 

Leggi anche: No a tablet e smartphone per calmare i capricci