litigi

Come gestire i litigi tra sorelle

Di Sara Sirtori
litigisorelle
12 Giugno 2019
Cerchiamo di capire con Marta Versiglia, insegnante e pedagogista del CPP, Centro Psicopedagogico per la Gestione dei Conflitti, come gestire i litigi tra sorelle
Facebook Twitter Google Plus More

Capita a volte che nei litigi tra sorelle volino parole eccessive e senza mezze misure: “Non sei più mia sorella!” oppure “Non ti sopporto!
Queste frasi però non sono da prendere alla lettera, in quanto sono spesso dettate da momenti di rabbia o dette da ragazzine preadolescenti o adolescenti.

 

Marta Versiglia, insegnante e pedagogista del CPP, Centro Psicopedagogico per la Gestione dei Conflitti, consiglia ai genitori che vengono a trovarsi in queste situazioni di mantenere la calma. L’estate, periodo in cui si chiudono le scuole, è un momento critico, poiché è il momento in cui le famiglie trascorrono più tempo insieme e quindi le sorelle hanno più occasioni per litigare.

Ma non preoccupatevi, non c’è niente di strano: tutti i fratelli litigano, è statisticamente provato! Le sorelle però, hanno un modo di relazionarsi meno fisico, ma non per questo meno aggressivo.

 

Perché si litiga?

 

Cerchiamo di capire insieme perché i fratelli e le sorelle litigano. Innanzitutto, c’è una naturale competizione tra di loro, dovuta al fatto di contendersi l’amore dei genitori, in particolare fino ai 9-10 anni, quello della mamma. La seconda arrivata in famiglia deve darsi da fare per trovare il suo spazio e quindi cerca di eccellere in qualcosa.

Ad esempio, se una sorella è più portata per lo sport, l’altra cercherà di farsi valere nello studio o di distinguersi nella musica.

Un altro modo di accaparrarsi l’amore dei genitori è quello di cercare di prevalere facendosi i dispetti.

Con la crescita, la competizione che scatta tra due sorelle può anche riguardare il lato estetico.

 

La bellezza conta?

 

Spesso capita che tra sorelle si scatenino conflitti riguardanti l’aspetto esteriore, per i corteggiatori,  per il carattere più brillante, o più predisposto alla socialità. Quando questo accade i genitori devono porsi in maniera neutrale, senza farsi coinvolgere. Spesso il papà è in grado di incoraggiare le figlie, infondendo loro autostima  e sicurezza.

Infine, c’è qualcosa che può aiutare a superare i litigi tra sorelle: allearsi. Come descrive bene un libro ancora oggi molto attuale “Piccole donne”, le protagoniste iniziano a collaborare insieme per un obiettivo comune e superano così i momenti difficili, scoprendo la bellezza di avere delle sorelle.