Giochi intelligenti

5 giochi da fare quando fuori piove

Di Benedetta Piccioni
giochi-bambini-pioggia
12 Maggio 2017
I consigli e le idee per creare e realizzare insieme ai bambini giochi da fare quando il tempo è brutto. Vietati i capricci e la noia, ecco come fare!
Facebook Twitter Google Plus More

Primavera ed estate possono non essere sinonimo di bel tempo. Per questa ragione, è bene non farsi trovare impreparati e conoscere i giochi da fare quando piove per intrattenere i bambini nonostante la pioggia. A fornire spunti interessanti e idee originali, sono alcuni libri che diventano delle vere e proprie guide per i genitori, gli zii e i nonni che trascorrono i giorni di pioggia in casa insieme ai bambini.

 

1. Scatola a collage

Per realizzare la scatola a collage, non dovrete fare altro che ritagliare insieme ai bambini – ovviamente con una forbice a punta arrotondata – dei fogli di giornale. Fate scegliere al piccolo su quali dettagli concentrarsi: animali, colori, prati verdi, cieli azzurri. Dopo aver effettuato questa operazione, aiutatelo per esempio a personalizzare la sua scatola dei giochi. Incollate su di essa tutti i ritagli, fino a ricoprirla, aiutandovi con della colla vinilica. Una volta fatta asciugare la colla, il bambino vedrà quanto realizzato e non potrà che essere felice.
 

Questo gioco è uno di quelli contenuti e suggeriti da 52 cose da fare quando fuori piove, di Lynn Gordon. Venduto come libro, è però un grande mazzo composto da 52 carte. Su ognuna di esse c’è un indizio, un consiglio, un’idea da far sviluppare ai bambini. Alcuni esempi? Cucinare, inventare storie, travestimenti e tanto altro ancora. In questo modo i bambini saranno stimolati e potranno trovare attività ludiche divertenti e sempre diverse, mai banali.
 


2. Caccia all'arcobaleno 

Tra i giochi da fare quando fuori piove, c'è la caccia all’arcobaleno. Come si gioca? Muniti di un contenitore andate insieme ai vostri bambini alla ricerca di materiali naturali dei colori dell’arcobaleno. Una volta trovati, incollateli insieme su strisce di cartone coperte da nastro bi-adesivo. Non sarà poi così facile reperirli, il tempo trascorso insieme ai vostri piccoli sarà assolutamente di qualità e stimolante.
 

Questo è soltanto una delle tante attività raccolte in Evviva il maltempo di Fiona Danks e Jo Schofield, un grande libro allegro e vivace, ideale per scoprire tante attività da fare durante i giorni di pioggia e non soltanto, senza dimenticare il vento e la neve. La particolarità è una: la pioggia, che non sarà di certo un deterrente per fermare i bambini e tenerli in casa! Insieme a loro, uscite e lasciateli divertire. Come? Tra le tante proposte c’è la creazione di una tenda per ripararsi, i dipinti all’acqua, le ombre di pioggia, oppure gli ombrelli naturali. Insomma, durante i giorni di pioggia, bisogna sporcarsi le mani. 
 

 

3. Disegnare, colorare e ritagliare

Uno dei grandi classici durante i giorni di pioggia non può che essere il disegno: i bambini adorano i disegni da colorare e ritagliare!

Che si tratti di bigliettini o di sagome di animali o paesaggi, poco importa, per i bambini disegnare è una delle attività preferite, oltre che un ottimo passatempo non solo durante i giorni di pioggia.
 

Se volete trovare spunti interessanti per i vostri bambini, lasciatevi conquistare da Che cosa fare quando piove. Giochiamo con Richard Scarry, un libro che ha fatto la storia, grazie soprattutto a quello che offre: pagine intere di disegni da colorare e ritagliare. Proprio grazie ai disegni realizzati, che vanno dall’alfabeto alle parole, passando per i numeri e interi scenari, i giorni di pioggia diventeranno un'occasione per far volare il tempo. Ovviamente i bambini verranno tenuti per mano dai classici personaggi di Richard Scarry: il verme Zigo Zago, il gatto Sandrino, Ciccio Pasticcio e Rudolf Strudel sono solo alcuni dei migliori amici dei bambini. 
 

4. Lo sparapalline

Per creare lo sparapalline, non dovrete fare altro che munirvi di un palloncino non troppo grande: fate un nodo all’estremità, e poi tagliatelo a metà, rimuovendo la parte tonda in basso. Procuratevi un vasetto di plastica di quelli da cucina (uno di yogurt, o di ricotta), coprite la sua base con il palloncino... et voilà! A questo punto il bambino potrà inserire all’interno del vasetto una pallina e, aiutandosi con il palloncino, lanciarla! Il successo è assicurato. Questa e altre idee per i giochi da fare quando fuori piove, potrete trovarle nel blog di Giada, apprendista mamma, Quando fuori piove: il sito è una grande raccolta delle attività da poter realizzare in casa insieme ai bambini quando arriva la pioggia. 

 

5. I sonagli delle meraviglie

Il metodo Montessori può essere declinato anche nei giorni di pioggia. Un esempio? Provate con i sonagli delle meraviglie. Utilizzate dei piccoli barattolini di plastica facilmente richiudibili e al loro interno inserite dei chicchi di riso, della frutta secca, del sale o dei piccoli sonagli. Insomma, tante piccole cose ognuna diversa, per ogni singolo barattolo. Il bambino dovrà indovinare cosa c’è dentro, interpretando i singoli suoni. Questa e altre idee potrete trovarle nel libro 70 Giochi e Attività Montessori, di Brigitte Ekert. La particolarità di questa raccolta, è la proposta di 70 attività che seguono perfettamente il susseguirsi delle stagioni e mettono in contatto il bambino con esse, suggerendo attività e giochi perfetti.