Pidocchi

Foto pidocchi: come riconoscerli

Di Luisa Perego
15 febbraio 2017 | Aggiornato il 21 settembre 2017
I pidocchi sono dei piccoli insetti che infestano il cuoio capelluto di grandi ma soprattutto dei bambini e sembrano refrattari a qualsiasi tentativo di prevenire il loro arrivo. Come riconoscerli? Ecco una galleria di foto con pidocchi e uova di pidocchio.
foto-pidocchi-5.1500x1000

Primo piano di uova di pidocchio sulla testa di una bambina.
I pidocchi sono insetti che infestano il cuoio capelluto. Si concentrano in particolare su nuca, parte superiore del collo e dietro le orecchie. Sono diffusi in gran parte tra i bambini in età scolare. Si trasmettono per contatto diretto con persone affette da pediculosi o per contatto indiretto tramite lenzuola, vestiti e cuscini. Per saperne di più Tutto quello che c'è da sapere sui pidocchi"

foto-pidocchi-4.1500x1000

Altra immagine di uova di pidocchio (o lendine) sulla testa di una bambina.

foto-pidocchi-6.1500x1000

Pidocchi di fianco alla capocchia di un fiammifero. Il ciclo vitale del pidocchio avviene attraverso tre stadi e dura circa un mese. Si parte dall’uovo (detto anche lendine) che schiudendosi dà origine alle ninfe, forme immature del parassita adulto. La ninfa è molto piccola e rossastra, mentre il pidocchio adulto è scuro e lungo 2-4 mm. Il pidocchio adulto depone le uova che a loro svolta si schiudono dopo 8-10 giorni riproducendo il ciclo. Leggi anche: Pidocchi, 20 dritte per riconoscerli e combatterli"

foto-pidocchi-3.1500x1000

Testa infestata da uova di pidocchi. Nella foto, è possibile vedere un adulto in basso a destra.
Spesso, è difficile vedere l’insetto adulto, a meno che l’infestazione non sia già avanzata: sono invece molto numerose le uova, che hanno un aspetto bianco traslucido o, a volte, marrone scuro e sono strettamente adese alla base del capello grazie a una particolare sostanza secreta dalla femmina del pidocchio. Come distinguere le lendini con la forfora? La forfora con uno spazzolamento o passando il capello tra le dita viene via facilmente. Le uova invece non si spostano con questo tipo di manovra.

foto-pidocchi-2.1500x1000

Immagine di un pidocchio presa con un microscopio. Rapporto d'ingrandimento: x25

foto-pidocchi-1.1500x1000

Illustrazione di un pidocchio. Per saperne di più Tutto quello che c'è da sapere sui pidocchi"

foto-pidocchi-7.1500x1000

Ascesso sulla testa di una bambina di due anni con una grave infestazione da pidocchi. L'ascesso (rosso) è formato da pus causato dall'infezione. La bimba a furia di grattarsi per colpa dell'irritazione dei pidocchi si è procurata delle micro-ferite che si sono in seguito infettate.

6pettinella.1500x1000

La pettinella: il metodo migliore per rimuovere le uova di pidocchio. La rimozione meccanica (combing) utilizzando gli appositi pettini di metallo a denti fitti è il metodo più efficace in caso di pediculosi ma richiede pazienza e costanza: va ripetuto ogni 2 giorni per almeno 2 settimane ed è meglio aiutarsi con una lente d’ingrandimento.

Primo piano di uova di pidocchio sulla testa di una bambina.
I pidocchi sono insetti che infestano il cuoio capelluto. Si concentrano in particolare su nuca, parte superiore del collo e dietro le orecchie. Sono diffusi in gran parte tra i bambini in età scolare. Si trasmettono per contatto diretto con persone affette da pediculosi o per contatto indiretto tramite lenzuola, vestiti e cuscini. Per saperne di più Tutto quello che c'è da sapere sui pidocchi" | Credit: spl