Lingue straniere

Scegliere il corso d'inglese

Di Michele Scozzai
bandiera-gran-bretagna.180x120
11 settembre 2008
Nelle scuole pubbliche le ore settimanali dedicate allo studio dell'inglese sono nettamente inferiori alle medie internazionali. E allora che fare? La soluzione potrebbe essere l'iscrizione a un corso privato.

Guida alla scelta di un corso privato

 

  • Informatevi da quanti anni esiste la scuola: quando si insegnano le lingue, la pratica e l’esperienza contano.

  • Cercate amici e conoscenti che abbiano già frequentato quell’istituto.

  • A costo di mettere in imbarazzo i responsabili della scuola, insistete perché vi dicano qual è il turnover degli insegnanti: molti istituti impiegano studenti universitari di lingue senza alcuna esperienza didattica, pagandoli molto poco.

  • Verificate se la scuola sia in possesso di certificazioni o attestazioni di qualità rilasciate da enti nazionali o internazionali: chi non si fa giudicare, non può sostenere di essere il migliore.

  • Diffidate da chi promette di insegnarvi una seconda lingua facendovi sedere per buona parte del corso davanti a un computer.

  • Attenzione alla dimensione del gruppo: 20 allievi sono troppi e il rischio è che nessuno impari niente. Un’aula ideale è fatta da un massimo di 8-10 persone, che si motivano a vicenda.

  • Gruppi di due o tre bambini vanno bene se i partecipanti sono tutti allo stesso livello; ma se uno degli allievi è più indietro o meno motivato degli altri, il corso rischia di saltare.

  • Chiedete al bambino, dopo un paio di lezioni, come si trovi al corso: un insegnante capace sa coinvolgere ed entusiasmare gli allievi. Se così non è, qualcosa non funziona.

  • Un altro criterio molto importante per valutare una scuola privata di lingue è capire se ha un direttore didattico, un coordinatore delle attività, possibilmente madrelingua. Senza un coordinatore didattico è lecito supporre che ogni insegnante faccia di testa sua, usi metodi personali e non segua una linea didattica comune.

 

Libri e siti utili sull'apprendimento delle lingue straniere

 

  • Paolo E. Balboni, Imparare le lingue straniere, Marsilio (2008)

  • Marcella Ferrari e Paola Palladino, L’apprendimento della lingua straniera,

  • http://www.itals.it sito-laboratorio di linguistica e glottodidattica

  • http://www.trinitycollege.it sito di uno degli enti che certificano la conoscenza della lingua inglese

  • http://www.linguanet-europa.org/ materiali didattici, bibliografie, consigli, metodologie, test per imparare una lingua straniera

  • http://www.cal.org/ consigli e risorse per imparare e insegnare le lingue (inglese).

  • www.ainms.it sito dell¹Associazione italiana nuove metodologie suggestopedagogiche

  • http://www.cenec.org/ sito del Centro di eccellenza per la ricerca didattica e la formazione avanzata dell¹Università Ca’ Foscari di Venezia

 

(Articolo estratto da Focus Family, n. 1 - Maggio 2008)