Scuola

L'educazione civica nelle scuole è legge

educazionecivica
22 Agosto 2019
L'educazione civica a scuola è legge. Ora è corsa contro il tempo per applicare le 33 ore annuali previste nel calendario scolastico 2019-2020.
Facebook Twitter More

L'educazione civica nelle scuole è ora legge.

Martedì la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e ieri, mercoledì 21 agosto, la pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

La legge n. 92 del 20 agosto 2019 reintroduce nelle scuole italiane l’educazione civica.

Il provvedimento entrerà in vigore i primi di settembre. Ma per far partire le novità già per quest'anno scolastico 2019-2019 ora per il Miur (Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca) è una corsa contro il tempo 

 

Le novità: almeno 33 ore di educazione civica all'anno

 

Con questa legge nel primo e secondo ciclo di istruzione si prevede l'introduzione dell'insegnamento trasversale dell'educazione civica per sviluppare la conoscenza e la comprensione delle strutture e dei profili sociali, economici, giuridici, civici e ambientali della società.

 

Che cosa è l'educazione civica
L'educazione civica è lo studio delle forme di governo di una cittadinanza, con particolare attenzione al ruolo dei cittadini, alla gestione e al modo di operare dello Stato.

 

Le lezioni, come specifica la legge, non potranno essere di meno di 33 ore annue, da svolgersi nell'ambito del monte orario obbligatorio previsto dagli ordinamenti vigenti.

 

Nelle scuole del primo ciclo, l'insegnamento trasversale dell'educazione civica verrà affidato a docenti sulla base del curriculum e le istituzioni scolastiche potranno utilizzare le risorse dell'organico dell'autonomia.

 

Nelle scuole del secondo ciclo, l'insegnamento è affidato ai docenti abilitati all'insegnamento delle discipline giuridiche ed economiche, ove disponibili nell'ambito dell'organico dell'autonomia.

 

Per ciascuna classe verrà inoltre individuato, tra i docenti a cui è affidato l'insegnamento dell'educazione civica, un docente con compiti di coordinamento.

 

L'iter dell'educazione civica

Introdotta da Aldo Moro nel lontano 1958 (Ministro dell'Istruzione durante i governi  Zoli e Fanfani), l'educazione civica è poi diventata obsoleta negli anni '90, per poi tornare a far parlare di sé nel 2008 l'allora Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. L'introduzione di “Cittadinanza e costituzione” era stata lasciata però all'iniziativa dei singoli docenti.