Alimentazione

Il bambino sano mangia così

bep-1204557
03 Novembre 2009
Cibi vari ed energetici, calorie sotto controllo, fuori pasto moderati. Ecco la dieta per i 'piccoli' studenti elaborata con i consigli degli esperti.
Facebook Twitter Google Plus More

L'ALIMENTAZIONE DEL PICCOLO STUDENTE

“Il miglioramento delle condizioni socio-economiche ha rivoluzionato non del tutto positivamente le nostre abitudini alimentari” premette la dott.ssa Amalia Maria Ambruzzi, dietologa presso l’Unità Operativa di Dietologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma: “spesso la nostra alimentazione - e soprattutto quella dei bambini - è troppo ricca di proteine e grassi a discapito della classica buona dieta mediterranea, basata su legumi, pesce, cereali, frutta, olio di oliva.

A questo si aggiunge che i genitori, per mancanza di tempo o per disinformazione, a volte hanno scarsa attenzione verso la dieta dei loro figli e sottovalutano i rischi di certi errori alimentari. E invece è importantissimo “rieducare” i soggetti in età evolutiva a un’alimentazione corretta, al fine di intervenire su un terreno ancora plasmabile e in un periodo in cui il danno, se già instaurato, è ancora reversibile”.

I TRUCCHI PER UNA DIETA CORRETTA

 

 

Quando si parla di alimentazione corretta ed equilibrata, bisogna innanzitutto tenere in considerazione queste regole:

 

 

  1. Mangiare in relazione a quanto si consuma. Il fabbisogno energetico varia a seconda dell’età, del sesso, della conformazione fisica, della statura e del tipo di attività che si svolge.

  2. Distribuire gli alimenti in 5 pasti. L’assunzione del cibo deve essere ripartita in 5 momenti nel corso della giornata: prima colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda, cena, senza saltare nessuno dei pasti.

  3. Evitare l’eccessiva introduzione di calorie. Le mamme sono portate a colpevolizzarsi se se pensano di nutrire poco il loro bambino e mai si preoccupano del contrario. È importante invece prevenire l’eccessivo aumento di peso!

  4. Alternare ogni giorno tutti i principi alimentari in quantità adeguate per evitare carenze di certi nutrienti: indicativamente, la dieta giornaliera deve prevedere un apporto del 10-15% di proteine, del 30% di grassi e del 55-60% di carboidrati.

  5. Assicurare il giusto equilibrio tra apporto di proteine animali e vegetali (più legumi e pesce!), di zuccheri semplici e complessi (meno dolci, più pane, patate, pasta o riso), di grassi animali e vegetali (meno strutto, burro, più olio di oliva); fornire un giusto apporto di vitamine, minerali ed alimenti integrali per il loro contenuto di fibre.

  6. Limitare il consumo di sale, al fine di ridurre i fattori di rischio di sviluppo di ipertensione.

  7. Evitare cibi fuori pasto (troppi spuntini, troppi dolciumi, troppi fast-food): la corretta ripartizione delle calorie nella giornata è il 15% nella colazione, 5% nello spuntino, 40% nel pranzo, 10% nella merenda e 30% nella cena.

  8. Aumentare l’esercizio fisico, in particolare quello effettuato all’aria aperta, e la ridurre la vita sedentaria, specie quella passata davanti alla TV. Tutto sullo sport per i bambini

 

Consulta il ricettario on line!

DI QUANTE CALORIE HA BISOGNO MIO FIGLIO?

Ecco una tabella indicativa del fabbisogno di calorie quotidiano dei bambini, suddiviso per età e per sesso, in base alle indicazioni dei L.A.R.N (Livelli di Assunzione Raccomandati di Nutrienti) della Società Italiana di Nutrizione Umana.

ETA'

MASCHI KCAL/GIORNO

FEMMINE KCAL/GIORNO

6,5

1529-2226

1375-2038

7,5

1596-2378

1424-2161

8,5

1643-2504

1419-2264

9,5

1680-2645

1410-2401

10,5

1907-2213

1666-1924

11,5

1991-2340

1737-2046

     

Tali valori possono aumentare o diminuire in base all’attività fisica svolta dal bambino o in base al peso reale o desiderabile.

IL MENU TIPO DELLA GIORNATA

 

La prima colazione

Lo spuntino di metà mattina e la merenda del primo pomeriggio

Pranzo e cena

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E la pizza? Quante volte alla settimana?

Come faccio a dargli la mela?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consulenza: dott.ssa Amalia Maria Ambruzzi, dietologa presso l’Unità Operativa di Dietologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e Dott. Giuseppe Morino, dietologo presso l’Unità Operativa di Dietologia Clinica Dipartimento Medico Chirurgico di Epato-Gastroenterologia e Nutrizione dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Letture utili: Mangiocosa - L'alimentazione spiegata ai bambini, Monica Colli, Rossana Colli e Sofia Gallo - Illustrazioni di Saviem - Editrice La Scuola, 2007

 

  • E' più facile perdere peso se si pratica uno sport! Leggi qui