Invalsi

Prove Invalsi 2016: al via i test per oltre 2 milioni di studenti

childrenschool
04 Maggio 2016
Da oggi 4 maggio nelle scuole italiane iniziano le prove standardizzate Invalsi. Circa 10mila plessi coinvolti, 2,2 milioni di studenti testati e 30mila insegnanti impegnati. Ecco quali sono e le date. 
Facebook Twitter More

Test Invalsi al via. Oggi, 4 maggio, iniziano per un milione e centomila alunni delle classi seconde e quinte della scuola elementare le prove standardizzate Invalsi di italiano.

Giovedì 5 si passa alla matematica.

 

Da giovedì 12 maggio toccherà alle scuole superiori, le classi seconde, con un test di italiano e uno di matematica.

 

A giugno invece, il 17, durante l'esame di Stato, le prove Invalsi d'italiano e matematica toccheranno agli studenti delle classi III delle medie. Solo per loro, i risultati faranno media con le altre prove dell’esame finale.

 

Per quest'anno ancora tutti con carta e penna. Ma dal 2018 si sta lavorando per rendere le prove in digitale, dicono all'Invalsi.

 

Prove Invalsi: che cosa sono e perché vengono fatte

 

Le prove Invalsi sono test uguali per tutti, basati su procedure articolate e rigorose.  Tutti gli istituti scolastici d'Italia, per le classi interessate, devono effettuare le prove poiché sono obbligatorie per legge (art. 51 comma 2 del Decreto-Legge 9 febbraio 2012, n. 5 c convertito in legge n. 35).

 

I test sono elaborati dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione e Formazione (INVALSI), ente di ricerca di diritto pubblico, sottoposto alla vigilanza del ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur).

 

Lo scopo dei test è quello di tracciare un quadro di riferimento statistico sul livello di apprendimento in Italia.  Non si misurano quindi le abilità e le capacità degli insegnanti e non servono neppure per dare voti alle scuole. Con queste prove si confrontano i dati con le altre realtà comunitarie ed europee. 

 

Per maggiori info su come si strutturano leggi: prove Invalsi: 13 cose da sapere

Qui invece i consigli sull'Invalsi per genitori