News

Scuola: seguire la lezioni "in piedi" fa ragionare meglio

lezioneinpiedi
20 Gennaio 2016
E se da domani tutti gli studenti seguissero le lezioni in piedi? O comunque potessero scegliere se seguire da in piedi o da seduti? Secondo una ricerca della Texas A&M Health Science Center School of Public Health renderebbero di più. Hanno infatti analizzato che l'uso banchi alti tra i ragazzi è associato a un miglioramento delle capacità cognitive.
Facebook Twitter Google Plus More

Meglio seguire la lezione stando in piedi o seduto? La decisione viene lasciata agli studenti, in base alle loro preferenze, stando in classe su dei banchi alti. 

Basterebbe questo accorgimento, secondo alcuni ricercatori della Texas A&M Health Science Center School of Public Health per migliorare la memoria, il rendimento e le capacità cognitive dei ragazzi.

 

Banchi alti contro la sedentarietà

 

Il trucco sarebbero appunto i banchi alti, quelli, tanto per intenderci, usati durante le lezioni in laboratorio di chimica o fisica. Sono già stata effettuate diverse ricerche sull'utilizzo di questi banchi per studenti e lavoratori con lo scopo di diminuirne la sedentarietà.

 

Questa nuova ricerca, realizzata su 35 ragazzi delle scuole superiori e pubblicata sull'International Journal of Environmental Research and Public Health, indaga invece sulle capacità cognitive dei ragazzi e l'attività cerebrale degli stessi.

 

Migliorano memoria e funzioni cognitive

 

L'uso continuo dei banchi alti è associato a un aumento del flusso di attivazione della corteccia frontale che è sede delle funzioni cognitive superiori. Parimenti a questo aumento di attività cerebrale si osserva un miglioramento significativo nelle funzioni esecutive e nella memoria dei ragazzi.

 

Fonti per l'articolo: Texas A&M Health Science Center School of Public HealthInternational Journal of Environmental Research and Public Health