Sonno e rendimento scolastico

Sonnellino pomeridiano, migliora attenzione e memoria negli adolescenti

Di Sara De Giorgi
sonnoragazza.600
2 maggio 2018
Il sonnellino pomeridiano migliorerebbe il livello di attenzione, la memoria spaziale e il ragionamento non verbale nei primi anni dell'adolescenza. In particolare, i ragazzi che svolgono un pisolino circa 5-7 volte alla settimana avrebbero, secondo la ricerca, più possibilità di sviluppare maggiore accuratezza e maggiore attenzione. 

Secondo un recente studio di alcuni ricercatori dell'Università del Delaware, pubblicato sulla rivista Behavioural Sleep Medicine, il pisolino pomeridiano migliorerebbe il livello di attenzione, la memoria spaziale e il ragionamento non verbale negli adolescenti.

 

Secondo gli esperti, studiosi del ritmo circadiano, durante la prima adolescenza si ha un cambiamento evolutivo poiché il ritmo cambia spostandosi in avanti da una a due ore rispetto alle fasi preadolescenziali. Infatti, poiché devono svegliarsi presto per andare a scuola, gli adolescenti sono a rischio 'privazione cronica di sonno'.

 

I ricercatori hanno lavorato su un campione di 363 giovani in Cina con un'età media di 12 anni: infatti, nel grande territorio cinese è un'abitudine diffusa fare il pisolino a mezzogiorno. I ricercatori hanno misurato il riposino del pomeriggio, la durata del sonno notturno, la qualità del sonno e le prestazioni in diverse attività neurocognitive.

 

Il 64 per cento del campione ha fatto più di 3 sonnellini a settimana e il 70,11 per cento ha realizzato soste di riposo di oltre mezzora. Complessivamente, è emerso che i partecipanti che hanno dormito di più e più a lungo nel pomeriggio, hanno avuto un sonno notturno significativamente migliore. Inoltre, chi ha svolto un sonnellino circa 5-7 volte alla settimana, ha dimostrato una maggiore accuratezza nei compiti e, in particolare, una maggiore attenzione, un aumento del ragionamento non verbale e tempi di reazione più rapidi relativi alla memoria spaziale.

 

In generale, secondo gli esperti esiste un'associazione significativa tra il sonnellino pomeridiano e la funzione neurocognitiva nei primi anni dell'adolescenza.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: