Nostrofiglio

Bambino ammalato

Il bimbo è ammalato? 5 consigli per farlo stare meglio

bambinaammalata

19 Gennaio 2018
E' mogio mogio e stanco dalla febbre. E' dura vedere il proprio bimbo così. Che cosa si può fare per alleviare un po' la noia da malattia e i sintomi? Si possono inventare dei giochi insieme, provare a riposarsi, ascoltare della musica tranquillizzante o non dimenticarsi di bere per mantenersi ben idratati. Ecco i consigli per chi in questi giorni ha i bimbi a casa ammalati.

Facebook Twitter Google Plus More

Avere un bimbo a casa ammalato non solo è faticoso, ma spezza proprio il cuore. È dura vederlo mogio, annoiato e senza forze. Eppure c'è qualcosina che si può fare per aiutarlo a sentirsi un po' meglio. Si può intrattenere il piccolo senza lasciarlo troppo davanti alla televisione, aiutarlo a riposarsi un po', alleviare i sintomi del raffreddore umidificando la sua stanzetta.

 

I cinque consigli per bimbi ammalati dal sito WebMD.

1 - Aiutalo a riposarsi

Il sonno è importantissimo per i bambini, non solo quando sono ammalati. I bimbi che vanno a scuola, per esempio, dovrebbero dormire almeno dieci ore a notte.

 Quando poi sono ammalati, hanno bisogno di riposarsi ancora di più. Può essere difficile convincere il tuo bambino a fare un sonnellino pomeridiano se lo ha già abbandonato da un po', ma ricordagli che il riposo lo aiuterà a stare meglio e a recuperare prima le forze. Puoi anche provare a mettere tuo figlio tranquillo e leggergli un libro. Oppure potete ascoltare insieme della musica rilassante o fare un gioco che non lo agiti.

 

2 - Tienilo idratato

I bimbi ammalati si interessano poco al cibo e all'acqua, ma dovresti comunque offrirgli una buona quantità di liquidi da sorseggiare durante il giorno. Per i bambini  è più probabile disidratarsi durante una malattia rispetto agli adulti. 

 

3 - Aiutalo a tenere il naso libero 

Se ha il nasino intasato, potresti provare con dei lavaggi nasali, se sono ben accetti, oppure tieni la casa ben umidificata. I termosifoni tendono a seccarla. Se il bimbo è piccolo puoi anche provare a liberargli il nasino con un aspiratore

 

4 - Coccolalo

La malattia a volte può anche spaventare un bambino, soprattutto quando ci sono sintomi come vomito o diarrea. Coccolalo e tienilo tra le tue braccia: lo aiuterà a calmarsi e lo farà sentire più sicuro. Potrebbe anche aiutarlo a dormire meglio.

Se è allattato al seno, probabilmente il tuo piccolo ti cercherà di più. Prova a tenerlo un po' più sollevato mentre lo stai allattando per cercare di farlo respirare meglio.

5 - Prova a distrarlo

È vero: una malattia può essere l'occasione per una maratona di cartoni davanti alla televisione. Ma basta solo un po' di creatività per intrattenerlo e farlo distrarre un po'. Senza per forza stare appiccitato alla tecnologia tutto il giorno. Perché non giocare al "dottore" con le bambole di pezza o i peluche? O inventarsi qualcosa di creativo?

Leggi anche: 9 attività tranquille da fare in casa con bambini ammalati