Sondaggio

Videogiochi, solo nel fine settimana e dopo i compiti

steven-spielberg
10 Dicembre 2008
Sono queste le regole stabilite dal regista di Hollywood Steven Spielberg, per i suoi nove figli. Siete d'accordo?
Facebook Twitter Google Plus More

Il regista d'oro di Hollywood Steven Spielberg, che a maggio ha lanciato un suo videogioco ("Bloom Box"), ha detto quali sono le sue regole sui giochi elettronici fissate per i figli (nove, dai 12 ai 32 anni).

 

"Ho sempre giocato molto con i videogiochi e mi piace farlo con i miei figli - spiega il regista che tra i suoi film più noti vanta E.T., Schilndler's List e la serie di Indiana Jones -. Ma esiste da sempre una regola a casa nostra: si gioca solo nel fine settimana e quando sono finiti i compiti. Ovviamente i ragazzi possono giocare solo con i giochi adatti a loro".

 

Il regista 61enne ha ideato "Boom Blox", sviluppato da Electronic Arts, un puzzle game dove si costruisce e si distrugge.

 

In sostanza quattro giocatori si devono sfidare colpendo con una palla da baseball il punto strategico di una costruzione fatta di blocchi, cercando di provocarne la distruzione. Il tutto accompagnato da una componente narrativa e da personaggi curati nei dettagli, in modo da rendere il videogame più coinvolgente.

 

Steven Spielberg lancia un suo videogioco e ne approfitta per parlare delle regole che ha fissato per i suoi nove figli: videogiochi solo nel fine settimana e quando sono finiti i compiti. Che cosa ne pensate?