Estate 2012

Vacanze coi bambini o col pancione: dove andare

10 Aprile 2012
Non avete ancora deciso dove trascorrere le prossime vacanze estive? Per chi ha bisogno di schiarirsi un po' le idee, ecco una carrellata di proposte per tutti i gusti e tutte le tasche. Dal mare, alla montagna, dalle terme alle vacanze all'estero. Più qualche meta per chi, quest'anno, non si può permettere di andare lontano...
Facebook Twitter Google Plus More
vita-da-spiaggia-milano-marittina

Milano Marittima, 100 anni di mare e sole

È arrivato finalmente il momento di tuffarsi in mare e fare castelli di sabbia e in aria, di lasciar volare la fantasia e vivere una lunghissima estate, una di quelle indimenticabili e interminabili dell’infanzia. E lunghissima sarà quella di Milano Marittima (Ra), la “città giardino” che appartiene al comune di Cervia e che quest’anno festeggia i 100 anni: è nata infatti il 14 agosto 1912 grazie all’ambizioso progetto di un gruppo di milanesi guidati dall’artista Giuseppe Palanti.
Si comincerà con la cena del compleanno il 15 giugno quando nella centrale viale Gramsci sarà allestita un’enorme tavola imbandita con le specialità enogastronomiche preparate dai migliori ristoranti della città. Il 14 agosto è in programma il Concerto del compleanno, una festa musicale animata dall’orchestra Filarmonica Arturo Toscanini e da Noa, cantante di origini israeliane, che si è esibita al fianco di artisti del calibro di Santana, Stewie Wonder, Joan Baez, Johnny Clegg, Khaled. Sempre in onore alla musica d’autore due altri grandi appuntamenti sono stati inseriti nel ricco cartellone del centenario ospitati dalla caratteristica piazza centrale di Cervia. Il 23 giugno l’appuntamento è con i “100 anni di canzone italiana”, una serata dedicata alla storia della canzone italiana e allo swing a cura di Ravenna Festival, mentre il 27 luglio sarà Roberto Vecchioni in concerto a Cervia a siglare il gemellaggio tra le due Milano. E poi il 6 e 7 luglio la Notte Rosa che si svolgerà nella spiaggia libera con uno spettacolo acquatico e pirotecnico di grande emozione, un nuovo teatro pieno di energia che proprio grazie alla presenza dell’acqua regala al pubblico originalità e suggestioni attraverso uno show fatto di illusionismo, giochi di luci, fuochi d'artificio, effetti musicali. Chimere, giostre di fuoco, macchinari magici e bravissimi attori, perfettamente a loro agio nell’elemento liquido, tra colori ed esplosioni. E poi tantissimi altri appuntamenti da non mancare tra cui le Sculture di sabbia sulla spiaggia ad agosto, il beach party di Ferragosto, a settembre Sport & Cultura a 4 zampe, raduno cinofilo sulla spiaggia. Senza dimenticare presentazioni di libri, sfilate di moda, degustazioni di vini on the beach, eventi gourmet al ristorante e i aperitivi al tramonto.
Per alloggiare con la famiglia in un ambiente confortevole, con la certezza di una gastronomia di riguardo e la possibilità di praticare innumerevoli sport o semplicemente oziare al centro benessere o sotto l’ombrellone c’è il Fantini Club di Cervia, stabilimento all’insegna del turismo sportivo, grazie anche ai numerosi pacchetti pensati per chi ama la vacanza attiva proposti dal collegato Sportur Club Hotel, affacciato sul Lungomare Grazia Deledda. I prezzi partono da 237 € a persona per 5 notti in mezza pensione con servizi spiaggia del Fantini (lettino, ombrellone e uso cabina e un ingresso a persona nel centro benessere Fantini Wave spa, sempre sulla spiaggia) e una cena, una volta la settimana, sulla spiaggia. Per chi prenota in anticipo almeno tre notti allo Sportur Club Hotel, nei mesi da maggio a settembre (agosto compreso esclusa la settimana di Ferragosto) sconto fino al 20% e una cena speciale sulla spiaggia.

Info: tel. 0544.956519, www.fantiniclub.com, www.turismo.comunecervia.it

salento-porto-cesareo

Salento, spiaggia o scogli?

Spiagge bianche, mare cristallino, il barocco leccese, una gastronomia di qualità e il festival di taranta, ovvero la tipica musica popolare, sono la combinazione vincente che hanno reso il Salento una destinazione ambitissima in queste ultime estati. Si può scegliere tra due mari, quello jonico e quello adriatico, a seconda di come soffia il vento, ma con la certezza di trovare sempre acque pulite che bagnano spiagge libere o attrezzate, per chi ama la sabbia o preferisce la scogliera, e sempre adatte a chi viaggia con i bambini. E nell’imbarazzo della scelta si può optare per Porto Cesareo (Le), lungo la costa ionica, le cui spiagge si sviluppano dietro un cordone di dune bianche, bellissimo esempio di macchia mediterranea, che si aprono in un mare particolarmente limpido, basso e cristallino che ammalia con le sue sfumature di azzurro e la freschezza, regalando riparo dal caldo delle estati salentine; poco più a sud del centro però c’è l’Area Marina Protetta con scogliere dove fare snorkeling e ammirare fantastiche specie marine in via di estinzione.
Porto Cesareo però non è solo spiaggia, sole, mare e relax, ma anche sede di un’importante stazione di biologia marina che offre interessanti collezioni e spiegazioni sui fondali spettacolari della zona e ogni anno richiama più di 10.000 visitatori: da non perdere la sala dello squalo elefante dove è esposto un esemplare di questa specie pescato nelle acque di Porto Cesareo nel 2003 e lungo 7 metri. Uno spettacolo che non mancherà di entusiasmare i bambini.

Info: www.comune.portocesareo.le.it

pesaro-mezzanotte-bambini

A Pesaro, la mezzanotte bianca dei bambini

Venerdì 15 e sabato 16 giugno doppio appuntamento a Pesaro per la MezzaNotte Bianca dei bambini. Dalle 18 alle 24 il centro storico e il lungomare di Pesaro si trasformano in luoghi a misura di bambino, con spazi dedicati a giochi, musica e divertimenti. L’evento, organizzato dall'Assessorato al Turismo del Comune di Pesaro, torna in città dopo il successo delle due scorse edizioni che hanno raggiunto i 25.000 partecipanti. Sarà possibile partecipare liberamente a laboratori di improvvisazione musicale, disegno e discipline sportive oppure a giochi e animazioni organizzati nelle piazze della città. Attori e figuranti daranno vita a numerosi spettacoli per tutta la serata. In Piazza del Popolo si potrà assistere a uno spettacolo di animazione all’interno di un galeone di pirati, nella centralissima Piazza Olivieri verrà allestita una scacchiera vivente e per i più golosi una gigantesca “nuvola” di zucchero filato da assaggiare presso il Cortile di palazzo Gradari.
Per l’occasione musei e palazzi storici saranno aperti con ingresso gratuito.

Info: tel. 0721.387101, www.mezzanottebiancadeibambini.it

sardegna

Chia e dintorni, la Sardegna più selvaggia

Per chi ama il mare selvaggio, le dune di sabbia, le strade che si attorcigliano tra alture panoramiche, i paesini tipici e i sapori isolani, basta attraversare il Tirreno e volare verso il Sud della Sardegna. La strada è quella per Teulada, le spiagge sono quelle di Chia, di Tuerredda con la sua lingua di sabbia dorata, le dune sono quelle alte di Porto Pino con la sua antichissima pineta autoctona. A Chia e nei dintorni, infatti, la fascia litoranea si estende con grande varietà di spiagge, scogliere e insenature dorate. Il vento ha modellato le dune e i ginepri che fanno da sfondo alle lunghe distese di sabbia candida, i graniti rosati racchiudono accoglienti calette dalle acque di un’incredibile tono di turchese. Insomma, un vero paradiso per chi vuole staccare dalla solita routine, immergersi nella natura più selvaggia e vivere con i bambini una vacanza al mare in piena libertà, ma anche avventurarsi alla scoperta dei dintorni ed esplorare la foresta di Is Cannoneris, dove tra i lecci è facile osservare esemplari di cervi sardi, oppure spingersi fino all’isola di San Pietro, con la cittadina di Carloforte dai "carrugi" di antica memoria ligure e le alte scogliere modellate dal vento. E poi tantissimi eventi adatti anche ai bambini: come il Matrimonio Mauritano che si celebra a Santadi la prima domenica di agosto: gli sposi, in costume tradizionale, arrivano sui tipici carri a buoi bardati a festa nella piazza del paese dove si celebra il rito religioso di origine africana. Momento saliente è la benedizione impartita dalle madri degli sposi che culmina nella rottura di un piatto colmo di chicchi di grano, petali di rose, granellini di sale e monetine simboleggianti abbondanza, felicità, saggezza e ricchezza. La sera nella piazza del paese si festeggia con balli folcloristici fino a notte fonda. Oppure l’estate medievale di Iglesias, graziosa cittadina del Sulcis, che durante il mese di agosto organizza rievocazioni di battaglie, suggestivi cortei storici e solenni processioni religiose.

Info: www.sardegnaturismo.it

fantasmi-al-castello-valle-aurina

In Valle Aurina, minatore o elfo?

Scoprire la natura giocando, scegliendo ogni giorno un’opportunità diversa: è questa la proposta estiva delle Valli di Tures e Aurina (Bz), a due passi da Brunico, che dal 1 luglio al 31 agosto si trasformano nel Paese delle Meraviglie per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 12 anni che, attraverso giochi, attività sportive e di socializzazione vanno alla scoperta di luoghi, natura, storie e tradizioni dell’Alto Adige accompagnati da uno staff di esperti animatori e in totale libertà dai genitori.
Il lunedì Castel Taufers diventa la cornice per i giochi medievali, un intero pomeriggio durante il quale i piccoli, abbigliati da cavalieri e dame, possono imparare tante cose su quel periodo storico: racconti su usi e costumi dell’epoca, un torneo di tiro con l’arco, balli in girotondo, prova dell’armatura, spettacoli di saltimbanchi, decorazioni e una caccia al tesoro sono il sale di un’avventura da batticuore.
Il giovedì i piccoli accedono alla miniera di Predoi, un tempo attiva per l’estrazione del rame, a bordo dello speciale trenino, decorato appositamente, che si ispira a quello dei nani scavatori amici di Biancaneve: berretto in testa, mantellina in spalla, lanterna e strumenti da scavo in mano, e la caccia al tesoro fra le cavità più nascoste può iniziare.
Il mercoledì il maso altoatesino, vera fattoria d’alta quota, si trasforma nel “posto del si può”: qui infatti tanti divieti della vita di tutti i giorni si possono infrangere. È possibile accarezzare compagni di gioco speciali come conigli, gatti, vitelli, capre, mucche e cavalli, osservare come lavora il contadino nel fienile e nella stalla, mettere le mani in pasta imparando a preparare i canederli, a impastare e cuocere il pane nel forno a legna…
Nei boschi gli esploratori in erba vanno invece alla ricerca, per un’intera giornata, dei nascondigli degli animali e dei segreti di fiori e alberi, imparando a costruire recinti, innalzare dighe nei ruscelli e realizzare una casetta sull’albero. Il brivido continua al calare della notte, portando con sé un alone di mistero. Fra le volte di Castel Taufers sembra infatti che si aggirino spiriti e fantasmi! Tante storie sono le protagoniste notturne dell’ora del fantasma nel castello di Campo Tures. In pieno giorno invece i miniavventurieri testano il loro coraggio all’adventure camp d’alta quota in malga. Scalate, esercizi con la corda per calarsi da imponenti altezze, prove di coraggio, salto nella tela di salvataggio in completa sicurezza sono le imprese da compiere per poter diventare perfetti Indiana Jones. E per ammirare il verde circostante da una prospettiva insolita c’è il river rafting, l’escursione di un pomeriggio fra le onde del torrente Aurino che si conclude con un’emozionante cascata. Il costo della partecipazione alle diverse iniziative è variabile, ma si attesta intorno ai 20 € a bambino.

Info: tel. 0474.678076, www.valle-tures-aurina.com

oetztal_sommer-23

Adrenalina pura nella valle di Ötzi

L’Ötztal è una valle tirolese (Austria) a un’ora di macchina da Innsbruck, dove abitava Ötzi, la mummia preistorica rinvenuta 20 anni fa sui ghiacciai poco sopra la vallata che d’estate di trasforma in un eldorado per vacanze all’insegna del relax e dello sport, quasi sempre sul tema dell’acqua che nella Ötztal si trova abbondante nelle sue svariate forme: dai flussi del fiume Inn all’entrata della valle, alla neve perenne dei suoi ghiacciai a 3000 metri di quota, alle acque termali di Aqua Dome, ai limpidi torrenti di montagna. Per questo qui gli appassionati degli sport acquatici trovano una miriade di possibilità, anche se siamo in alta montagna. Il rafting, ad esempio, viene praticato in tutti i gradi di difficoltà, così come per kajak e canoa non c’è che l’imbarazzo della scelta. E poi c’è Area47 (www.area47.at), il più vasto parco divertimenti outdoor d’Europa, un villaggio del divertimento e dello sport con infinite attrazioni, tra lago balneabile e prati solarium di sabbia per 2000 persone, uno scivolo a fune lungo 620 metri, palestre all’aperto, slackline parcours, trampolini e scivoli, beach-volleyball, basket, area per inline skate, skateboard, rafting, kajak, vie ferrate, scalate e palestra di roccia artificiale fino a 30 m e poi canyoning nelle gole, percorso avventura sugli alberi, percorsi per mountain bike o tra le caverne del Haimingerberg.
Quest’estate poi con un solo pernottamento si ottiene gratuitamente la “Ötztal Premium Card” che permette di usufruire illimitatamente degli impianti di risalita, dei trasporti pubblici, delle entrate ai musei e alle attrazioni principali. Inoltre la tessera consente l’ingresso ad Aqua Dome, il complesso termale più innovativo e grande d’Austria e ad Area47. E poi ancora escursioni guidate all’insegna della natura, visita guidata al villaggio di Per gli amanti della mountain bike, il noleggio delle bici gratuito per sbizzarrirsi su oltre 860 km di sentieri ben segnalati.

Info: tel.:0043.57200, www.oetztal.com

Cervi-val-di-fiemme

Una carezza ai cervi in Val di Fiemme

La Val di Fiemme diverte i bambini, perché sa giocare con loro. E si prende cura anche dei genitori negli “Hotel per Famiglie”, garantendo settimane di pieno relax.
Fra i panorami incantevoli delle Dolomiti, la Val di Fiemme (Tn) offre ai bambini abituati alla vita di città un mondo nuovo dove giocare e scoprire la natura, andando a vedere le mucche al pascolo e assistere alla loro mungitura e alla preparazione del formaggio, giocare in una malga e tante altre occasioni uniche e divertenti, tra cui l’incontro ravvicinato con sua “maestà” il cervo: in una grande area recintata del Parco Naturale di Paneveggio si può ammirare questo stupendo animale dei boschi circondato dalle femmine e dai piccoli. Il programma ideato per le famiglie, valido dal 16 giugno al 15 settembre, include anche tanto sport e attività all’aria aperta. Per esempio un mini corso di mountain bike, una lezione di nordic walking e un pomeriggio alla palestra di arrampicata sportiva di Stava. Il pacchetto per 2 adulti e un bambino fino a 12 anni in albergo 3 stelle nei vari paesi della Val di Fiemme comprende 7 notti in mezza pensione con bevande ai pasti, merenda pomeridiana, culle, lettini, seggiolone, scalda biberon a disposizione, gadget della Val di Fiemme per i bambini, a partire da 898 €.

Info: tel. 0462.241111, www.visitfiemme.it

dolomiti

Sulle Dolomiti, calcio e divertimento

Se tuo figlio è uno sfegatato del calcio questa è un’occasione che non vorrà certamente perdersi: dall'8 al 15 luglio e dal 15 al 22 luglio a Fiera di Primiero (Tn), a due passi da S.Martino di Castrozza e dalle celebri Pale si terrà il Bayern Junior Camp di calcio. 70 bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni avranno l’opportunità di vestire la maglia di Robben e compagni. Abbigliati di tutto punto con la divisa ufficiale, saranno allenati dallo staff tecnico della squadra coordinato da André Rummenigge, figlio del campione Karl Heinz Rummenigge. Insomma, una settimana all’insegna del calcio e del divertimento, immersi nella bellezza delle Dolomiti.

Info: Apt S.Martino di Castrozza – Fiera di Primiero, tel. 0439.62407, www.sanmartino.com

carezza-favole-nel-bosco

Favole in riva al lago magico

L’aria sublime dei 1600 metri, boschi profumati, il gruppo dolomitico del Catinaccio dichiarato patrimonio dell’Umanità, il lago di Carezza, incastonato tra le montagne come una gemma dai riflessi azzurri e verdi. In questo quadretto di vacanza di altri tempi, dove si osserva uno scenario che tutto il mondo ci invidia, un esperto del luogo racconta ai vostri bambini la leggenda di Re Laurino ossia la spiegazione fantastica di come mai il Catinaccio al tramonto diventa la vetta più rossa delle Dolomiti, e poi le favole dei nani e della principessa Similde, quella delle bambole del Latemar oppure quella che ha come protagonista la sirenetta del lago di Carezza. Quando? Dal 9 luglio al 2 settembre (tutti i mercoledì di luglio e tutti i martedì, giovedì, domenica di agosto alle 14), a cura dell’Associazione Turistica Nova Levante – Carezza. Il punto di ritrovo è all’interno dell’edificio che si trova a fianco del parcheggio del Lago di Carezza. La passeggiata con favola dura un’ora e mezza. E poi un fitto calendario di eventi per i bambini i quali si possono divertire al campo giochi, al maneggio con i pony, in piscina, a piedi lungo il sentiero di Re Laurino dove i pupazzi animati delle favole parlano di mille avventure. Inoltre tante opportunità anche per le mamme di bambini più piccoli, che hanno a disposizione addirittura 12 passeggiate adatte alle carrozzine.

Info: tel. 0471.613126, www.carezza.com

birdwatching-val

Birdwatching nel Parco dello Stelvio

In Val d’Ultimo si osserva la natura attraverso un binocolo: in estate le escursioni di birdwatching (osservazione del volo degli uccelli) si svolgono nei boschi del Parco Nazionale dello Stelvio per studiare gli uccelli nel loro habitat naturale, nella speranza di poter scorgere gli aquilotti reali nati lo scorso anno. Il birdwatching è un modo alternativo per calarsi nella pace dei boschi e osservare gli uccelli senza “disturbare”. Attrezzati con scarponi da trekking, abbigliamento da montagna e binocolo gli appassionati partono alla mattina molto presto dal Centro Visite Lahnersäge, l’antica segheria di Santa Geltrude oggi un centro dedicato ai visitatori del Parco Nazionale dello Stelvio in Val d’Ultimo. Le escursioni sono guidate dalla biologa Ulrike Schweigl che spiega a un gruppo di 15 partecipanti come distinguere il canto, riconoscere la sagoma dell’uccello in volo o da posato, distinguere i colori del piumaggio. Gli uccelli che si possono osservare in questa zona sono il rampichino alpestre, il luì piccolo, la cesena, il cardellino, il picchio e la cincia. Con un po’ di fortuna si mostreranno anche gli aquilotti reali nati l’anno scorso. Dopo circa due ore e mezza di immersione totale nella natura, un’abbondante colazione aspetta i birdwatchers all’Hotel Arnstein a S. Geltrude.

Info: tel. 0473.795387, www.valdultimo.info

terme-sirmione-VISITA-E-CURE-19

Sirmione, sul lago che guarisce

Approfittare delle vacanze estive per prevenire la bronchite. Una vacanza alle terme non solo è utile ma anche tutt’altro che noiosa, soprattutto se in un luogo da sogno come Sirmione (Bs), sul lago di Garda. Le sue acque termali salsobromoiodiche sono il toccasana per la cura delle patologie dell’apparato respiratorio, le affezioni reumatiche, la riabilitazione motoria e la sordità rinogena. Il nuovissimo reparto pediatrico è attrezzato per accogliere bambini dai 3 anni di età con 40 nuovissime postazioni per le cure inalatorie, una sala nebbia con luci colorate e ampia vetrata che guarda sulla bellissima sala giochi attrezzata con tavolini per disegnare e ancora bagni e spogliatoi a misura di bambino, ambienti confortevoli, allegri e colorati per rendere l’annuale appuntamento con le cure termali piacevole al bambino. Non manca la mascotte, il piccolo palombaro Procopio, protagonista di disegni, magliette, cappellini e tanto altro.
Il reparto pediatrico è aperto presso le Terme Virgilio tutti i giorni dalle 7 alle 18.30, inclusa la domenica. Le Terme di Sirmione , convenzionate con il S.S.N. (per accedere al ciclo di cure termali di 12 giorni previsto è sufficiente la ricetta rilasciata dal medico di famiglia) offrono anche il centro benessere Aquaria, 10.000 mq di piscine di acqua termale, idromassaggi, docce aromocromatiche, lettini effervescenti vista lago, percorso vascolare e palestra. Un ambiente unico e suggestivo per il relax della mente.

Info: tel. 030.9904923, 800.802125, www.termedisirmione.com

03_caramanico

A Caramanico, relax pre-parto

L’ultima estate prima del parto va vissuta intensamente, assaporando la vacanza e il relax prima di notti insonni… Perché non regalarsi un soggiorno in una località termale in collina, lontano quindi dall’afa del mare e dagli sbalzi di temperatura della montagna? A Caramanico (Pe), a 650 metri di quota alle pendici della Majella e nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, le acque sulfuree svolgono un’importante funzione nella prevenzione, cura e riabilitazione di patologie che interessano le ossa, la pelle, le articolazioni, l’apparato digerente e respiratorio: qui il centro benessere La Reserve offre un ambiente “coccoloso” e una spa all’avanguardia dove provare numerosi trattamenti, perfetti anche per le mamme in attesa. Qualche esempio? I massaggi ayurvedici, il sentiero gambe leggere, il Mandala di Luce (novità della stagione che esalta i benefici delle tecniche orientali) oppure i trattamenti viso. Il tutto in un ambiente raffinato ed esclusivo, dove gli ospiti sono accolti con genuina ospitalità e preziose attenzioni. Prezzi da 160 € per 2 notti in pensione completa.

Info: tel. 085.9239502, www.lareserve.it

miniclub-terme-luigiane

Terme Luigiane, mare e giochi

Il tuo bambino soffre di otiti, adenoiditi, tonsilliti, riniti e faringiti, ma non vuoi rinunciare al mare? Le Terme Luigiane, fra Acquappesa e Guardia Piemontese (Cs), sono il maggior complesso termale della Calabria e si trovano a solo 2 km dal mar Tirreno sulla Riviera dei Cedri. Queste acque ipertermali solfure e salsobromojodiche agiscono sull'ipertrofia di adenoidi, tonsille e sull'immaturità dell’orecchio, e rinforzano il sistema immunitario per le stagioni successive. Inoltre una palestra ben attrezzata offre ai bambini la possibilità di sottoporsi a trattamenti di chinesiterapia di estrema importanza nel correggere precocemente eventuali forme di dismorfismo.
A rendere tuttavia il soggiorno una vera vacanza e le cure meno stressanti, ai piccoli ospiti le Terme Luigiane offrono anche mare e divertimenti: la spiaggia convenzionata offre un arenile di sabbia e un mare degradante dove giocare e nuotare nella totale tranquillità dei genitori. Inoltre, nel Parco dell’area termale c’è il Birba Club, un apposito spazio dedicato ai bambini con una piscina all’aria aperta e l’offerta di numerosi giochi. Insomma, una singolare opportunità di coniugare terapia e recupero fisico con i piaceri della vacanza balneare.

Info: tel. 0984.27440, 800.231666, www.termeluigiane.it

miniera-predoi

Predoi, bronchite k.o. nella miniera

I bambini che soffrono di malattie broncopolmonari croniche, asma bronchiale ed enfisema polmonare possono curarsi vivendo una fantastica esperienza: entrare nella galleria climatica di Predoi (Bz) con un trenino dove respirare l’aria che vi circola, pulita e pura e, grazie al costante clima stabile che prevede clima dell'aria non superiore ai 9° C e un’elevata umidità, è ideale per curare allergie e malattie ostruttive alle vie respiratorie.
La galleria, unica struttura in Italia di questo tipo, è un’ex cava di rame che si trova a circa 1100 metri nel cuore della montagna che si raggiunge col trenino dei minatori. I pazienti, una volta entrati,effettuano 30 minuti di ginnastica respiratoria, per poi disintossicare le vie aeree semplicemente rilassandosi sulle comode poltrone, leggendo, ascoltando musica o dormendo. Accompagnatori esperti seguono in genere i bambini proponendo loro giochi e attività, e personale medico qualificato è a disposizione di tutti per garantire l’assistenza. Ingresso di prova 6 €, bambini fino a 14 anni 10 € (secondo bambino 5 €).

Info: tel. 0474.654523, www.ich-atme.com

terme-pompeo

Terme Pompeo, insieme alla mamma

Le Terme Pompeo si trovano a Ferentino (Fr), a pochi km da Roma e da Napoli, e dispongono di servizi specifici per curare e prevenire le affezioni più comuni in età pediatrica come le patologie dei bronchi, orecchio, naso, gola e pelle. Di particolare efficacia, oltre alla cura per la sordità rinogena (adatta a tutte le forme di otiti catarrali), è la crenoterapia, un ciclo combinato di trattamenti con acqua solfurea che stimola in maniera naturale le difese immunitarie del bambino con risultati immediati e duraturi. Le acque solfuree sono inoltre efficaci per tutte le affezioni dermatologiche come dermatiti, eczemi, per la cura della psoriasi e degli esiti da ustioni. E per le mamme che vogliono approfittare delle terapie termali dei propri figli per concedersi una pausa di relax ecco un pacchetto parallelo e un’esperienza piacevole per entrambi che comprende: 2 wellness check-up, 2 ingressi spa, 1 trattamento detox alle alghe marine per la mamma, un massaggio anti-stress per il figlio (99 € in totale).

Info: tel. 0775.244114, www.termepompeo.it

Castello-della-Bella-Addormentata-nel-Bosco

Disneyland Paris, 20 anni di sogni

Minni, Pluto, Pippo, Paperino, Trilly, Cip e Ciop. quante volte i bambini vi hanno chiesto di portarvi a Disneyland? Bene, quest’anno hanno un motivo in più: il 2012, infatti, il parco di divertimenti alle porte di Parigi compie 20 anni e festeggia con un mucchio di novità e sorprese (oltre alle 57 attrazioni, 60 negozi e 57 ristoranti), tra cui il trenino del 20esimo anniversario che attraversa Main Street con a bordo tutti i più celebri personaggi del mondo Disney; e poi tutte le principesse Disney che qui, tra il Castello e la Corte, vivono una storia d’amore eterna. Cenerentola e il Principe Azzurro, Biancaneve e il suo Principe, Aurora e Filippo insieme alle altre Principesse accolgono i bambini con un tenero abbraccio o un romantico baciamano e posando con loro per una foto, serbandone per sempre il ricordo nel cuore e continuando a sognare ad occhi aperti in un ambiente principesco. D’altronde, chi non ha mai sognato di essere una principessa o di incontrare un principe? L’altra sorpresa è che prenotando entro il 16 aprile per arrivi dal 29 marzo al 7 novembre c’è uno sconto fino al 20% su un pacchetto soggiorno a partire da 3 giorni/2 notti (pernottamento in un Hotel Disney + prima colazione + ingresso ai Parchi Disney). I bambini sotto i 12 anni hanno anche i pasti e volo diretto con Air France o Alitalia gratis (quindi, in una famiglia di 4 persone, pagano solo papà e mamma).

Info: tel. 02.2154445, www.disneylandparis.com

36117_Villaggio_Nada_Resort_Marsa_Alam_Eden_Village_z_

Mar Rosso, miniclub o delfini?

Lo chiamano “acquario di Allah” per gli straordinari tesori tropicali che custodisce, ma il Mar Rosso deve il suo successo anche alla sua vicinanza all’Italia (poco più di 3 ore di volo) e ai suoi prezzi abbordabili. Ma se temete che il Mar Rosso sia una meta da escludere in estate per via delle temperature eccessive vi sbagliate: è vero che la media massima può raggiungere i 35° con picchi fino a 40°, ma il clima è sempre molto secco e non umido come nelle nostre città; in più c’è sempre una piacevole brezza che soffia da maggio a ottobre. Bisogna piuttosto fare attenzione invece agli sbalzi di temperatura causati dall’aria condizionata e proteggere sempre i bambini con creme solari.
Detto questo, a Sharm el Sheikh, la meta più gettonata tra quelle bagnate dal Mar Rosso, la spiaggia inizia subito con la barriera corallina e la balneazione risulta difficoltosa a chi voglia semplicemente fare una nuotata o ai bambini che vogliono giocare a mollo in riva al mare e in ogni caso sono necessarie le scarpette di gomma. Anche per questo motivo le spiagge di Marsa Alam, più a sud di Sharm, offrono la possibilità di passeggiare e balneare a riva senza il rischio di danneggiare la barriera corallina e perciò è una località più consigliata per famiglie con bambini e per tutti coloro che amano stare in spiaggia piuttosto che a bordo piscina. Mentre i piccoli si divertono al miniclub del villaggio, i grandi possono fare kitesurf e windsurf, qui gettonatissimo grazie al vento che spesso batte le coste di Marsa Alam, oppure varie escursioni tra cui quella presso le miniere di smeraldi, ma sarà meraviglioso anche ammirare le tartarughe marine e fare il bagno con i delfini.
Tra i tanti villaggi segnaliamo il Gemma Beach Resort (9 piscine, miniclub e junior club fino a 18 anni, spa, centro diving e mille altre opportunità) che propone 8 giorni all inclusive da 649 €, primo bambino fino a 14 anni gratis.

Info su www.edenviaggi.it

img_croazia_slovenia

In Croazia, la Polinesia adriatica

Acque chiare e cristalline, una costa sinuosa, una natura preservata e un ricchissimo fondale marino di coralli, conchiglie e molte specie di pesci: le isole Incoronate, arcipelago della Croazia, si trovano nella parte centrale dell’Adriatico e offrono un vero paradiso marino per chi è in cerca di una vacanza all’insegna della natura e del relax. Insomma, una meta perfetta per le vacanze con i bambini, dove non manca nulla: mare, monti, arte, storia, ospitalità e un’ottima gastronomia. tra le varie proposte abbiamo selezionato il villaggio Niko a 5 km dal centro di Sibenik, città d’altri tempi con l’elegante Loggia Vecchia del ’500 in perfetto stile veneziano. Non lontano da qui in barca si può raggiungere Murter con la spiaggia sabbiosa di Slanica e l’ansa del fiume Krka da dove si possono raggiungere le cascate per fare un bagno indimenticabile in un panorama mozzafiato.
Il resort offre due spiagge private di fronte alla pineta, diverse piscine anche con acqua di mare, ristoranti con cucina anche italiana, e innumerevoli opportunità per lo sport. Per i bambini miniclub internazionale dai 2 ai 12 anni con programmi di intrattenimento, mentre per i neonati sono a disposizione seggioloni e possibilità di scaldare le pappe al ristorante. Prezzi da 53 € al giorno a persona in mezza pensione, bambini gratis fino a 12 anni (50% dal 28/7 al 24/8).

Info su www.alpitour.it

stoccolma-credit-dorian3d

Stoccolma, a tu per tu con i vichinghi

Un tour sulle orme dei Vichinghi per rivivere la loro leggenda non solo nei tradizionali musei e a passeggio tra i resti di questa antica civiltà, ma anche nei loro piatti tipici da assaporare facendo un balzo indietro nella storia e vedendoli al lavoro “in carne e ossa” impersonati da attori che mostrano la vita quotidiana di qualche secolo fa.
Nel tour gastronomico tra originali ristoranti storici di Stoccolma si possono gustare ricette dell’epoca come il Gotländska Glödhoppor con Strunkamos, antico piatto dall'isola svedese di Gotland (agnello impanato alla senape con la radice purea cucinato in casa oppure spezzatino di selvaggina e ortaggi a radice, gettato nel burro con barbabietola e frutti di bosco), oppure un risotto fatto con i chicchi di grano, pere cotte allo zafferano in crema di mandorla. Ricordate che il miele veniva usato come noi utilizziamo il prezzemolo: dappertutto! E il purée non è mai di patata (all’epoca non era ancora arrivata in €pa). Il tutto servito da camerieri in abiti d’epoca: ci si siede su panche ricoperte da pelli di animali e l’illuminazione è a lume di candela. E per chi vuole, c’è un servizio personalizzato scegliendo tra il banchetto dei servi, quello dei contadini, quello dei nobili e quello dei Re. Il viaggio dei sapori continua con piatti tipici della epoca vichinga. In un’atmosfera d’altri tempi con scudi armi e decorazioni vichinghe si beve la bevanda tipica dell’epoca il Mjöd, l’idromele, probabilmente più antica addirittura della birra. Il locale vuole proporre al pubblico come i vichinghi si divertivano alla sera e in tutto il locale ci sono le riproduzioni degli oggetti trovati nelle tombe vichinghe, dalle armi, ai bicchieri, ai piatti di legno alle decorazioni, anche la musica è suonata con le repliche degli strumenti dell’epoca. La cucina è ispirata sempre ai ritrovamenti archeologici ed oltre a proporre gli animali e le verdure esistenti in Scandinavia all’epoca è arricchita delle spezie che le navi vichinghe portavano a casa dopo i loro lunghi viaggi.
Oltre al tour gastronomico c’è anche quello culturale: si visita Sigtuna, la città vichinga più antica ancora abitata in tutta la Svezia. Altra tappa del tour è Birka, isola vichinga raggiungibile in poco più di un’ora di navigazione da Stoccolma: da qui partivano le incursioni verso le terre al di là del mare e soprattutto i commercianti navigatori che arrivarono fino al Mar Caspio risalendo i fiumi della Russia. Il pacchetto di 4 giorni/3 notti con visite guidate parte da 270 €.

Info: www.guidastoccolma.eu

piccoli-contadini-2

Piccoli contadini crescono

I semi, la terra, le piante. La natura è sempre un piccolo mistero per i bambini. Per imparare a conoscerla Flover Garden Center di Bussolengo (Vr) ha ideato la Fattoria del Villaggio, dove tutti i bambini possono diventare contadini per un giorno nel magico mondo dell’Orto da Favola. Attrezzati con tutto il necessario (grembiule, carriole, rastrelli, palettine e guanti da giardiniere) i piccoli ospiti imparano tutti i segreti della natura e i prodotti che la terra ci regala in autunno, coltivando un pezzetto di terra, seminando una piantina, conoscendone il nome, le sue caratteristiche e i segreti per farla crescere bene. Il tutto assistiti da esperti educatori periti agrari che insegneranno loro a dare un nome ai semi e alle erbe aromatiche, conoscere tutti i frutti, anche quelli più antichi, come si coltivano e come crescono le verdure, i loro colori, le stagionalità, i profumi e i benefici. Inoltre diventeranno amici degli animali della Fattoria Flover: entreranno nei recinti e daranno da mangiare al cavallo Orazio, alle galline, ai coniglietti. Il costo per la partecipazione ai laboratori è di 5 € comprensivo di merenda (possono partecipare i bambini dai 3 ai 12 anni).

Info: tel. 045 2225411, www.flover.it

zoom-suricati

Zoom, emozioni nella natura

A 20 minuti da Torino c’è Zoom, il primo bioparco immersivo d’Italia, ovvero un ambiente nato con l'obiettivo di fare conoscere e proteggere gli animali, conservare e difendere le specie a rischio, sostenere la ricerca e approfondire le tematiche ambientali. Infatti non ci sono reti, gabbie e cancelli, ma cespugli, vasche d'acqua e barriere naturali. Gli animali che si possono incontrare nei 180.000 metri quadrati di natura vivono in habitat ricreati ad hoc per loro, molto simili ai loro habitat d’origine: tigri, barbagianni, gufi, poiane, falchi, aquile e avvoltoi, pinguini, dromedari, buoi dei Watussi e asini somali, e tantissimi altri animali noti e sconosciuti.
La novità di quest’anno è Madagascar: 4 differenti specie di lemuri, 2 spiagge, colonie di fenicotteri rosa e pellicani e decine di animali per questo habitat che riproduce fedelmente un angolo malgascio. E dopo questo emozionante viaggio alla scoperta diAfrica e Asia, c’è una grande piscina circondata da una spiaggia di sabbia bianca e rocce africane, grandi massi modellati dal vento, del tutto simili alla realtà. In essa i visitatori possono nuotare ammirando la grazia dei pinguini del Sudafrica, un bar con area self service e una zona allestita con tavoli e panche dedicata ai pic-nic per chi decide di portarsi il pranzo o la merenda da casa. Infine il Ranger Camp, un’area interattiva dedicata ai più piccoli, dove imparare a conoscere la natura e gli animali divertendosi nella massima tranquillità e sicurezza. Qui i bambini possono seguire un percorso-avventura tra ponti sospesi, scivoli e altalene, correre liberamente nel grande prato, arrampicarsi sull’elefante e riscendere sulla sua proboscide o viaggiare a tutta velocità sulla carrucola in sospensione. Biglietti 15,50 €, ridotto 13,50, gratis il giorno del compleanno, nonno + nipote 20 €.

Info: tel. 011.9070419, www.zoomtorino.it

sa-life-3

Sea Life, un parco marino da paura

Ci sono dei nuovi inquilini al Sea Life di Jesolo (Ve) che rendono la visita del parco marino interattivo un’esperienza “da paura”, sempre più emozionante e indimenticabile per grandi e piccini! Si chiama Zombie Party ed è un’area che racchiude 6 vasche per ospiti terrificanti tra cui i piranha, veri killer cannibali, le rane blu dal pungiglione velenoso o le murene a nido d’ape, che possono essere ammirate da vicino e in totale sicurezza. Ma il Sea Life offre anche 30 grandi vasche tematizzate, contenenti 5000 esemplari di oltre 100 specie acquatiche da tutti i mari del globo che danno vita ad un fantastico parco marino a misura di bambino: simpatici cavallucci marini, tenaci granchi, misteriosi squali ed ancora razze, “elettrizzanti” meduse e il colore di moltissimi pesci tropicali a fare da protagonisti all’interno del Sea Life Jesolo. Un iter avvincente che parte dalla storia di Venezia alla scoperta del mondo marino più sconosciuto, con la possibilità di attraversarlo in prima persona grazie all’avveniristico “tunnel subacqueo” e di “toccare con mano” alcuni suoi abitanti, come le stelle marine. Biglietti 15,50 €, ridotto (3-12 anni) 11 €, gratis il giorno del compleanno.

Info: www.sealife-jesolo.it

Milano Marittima, 100 anni di mare e sole

È arrivato finalmente il momento di tuffarsi in mare e fare castelli di sabbia e in aria, di lasciar volare la fantasia e vivere una lunghissima estate, una di quelle indimenticabili e interminabili dell’infanzia. E lunghissima sarà quella di Milano Marittima (Ra), la “città giardino” che appartiene al comune di Cervia e che quest’anno festeggia i 100 anni: è nata infatti il 14 agosto 1912 grazie all’ambizioso progetto di un gruppo di milanesi guidati dall’artista Giuseppe Palanti.
Si comincerà con la cena del compleanno il 15 giugno quando nella centrale viale Gramsci sarà allestita un’enorme tavola imbandita con le specialità enogastronomiche preparate dai migliori ristoranti della città. Il 14 agosto è in programma il Concerto del compleanno, una festa musicale animata dall’orchestra Filarmonica Arturo Toscanini e da Noa, cantante di origini israeliane, che si è esibita al fianco di artisti del calibro di Santana, Stewie Wonder, Joan Baez, Johnny Clegg, Khaled. Sempre in onore alla musica d’autore due altri grandi appuntamenti sono stati inseriti nel ricco cartellone del centenario ospitati dalla caratteristica piazza centrale di Cervia. Il 23 giugno l’appuntamento è con i “100 anni di canzone italiana”, una serata dedicata alla storia della canzone italiana e allo swing a cura di Ravenna Festival, mentre il 27 luglio sarà Roberto Vecchioni in concerto a Cervia a siglare il gemellaggio tra le due Milano. E poi il 6 e 7 luglio la Notte Rosa che si svolgerà nella spiaggia libera con uno spettacolo acquatico e pirotecnico di grande emozione, un nuovo teatro pieno di energia che proprio grazie alla presenza dell’acqua regala al pubblico originalità e suggestioni attraverso uno show fatto di illusionismo, giochi di luci, fuochi d'artificio, effetti musicali. Chimere, giostre di fuoco, macchinari magici e bravissimi attori, perfettamente a loro agio nell’elemento liquido, tra colori ed esplosioni. E poi tantissimi altri appuntamenti da non mancare tra cui le Sculture di sabbia sulla spiaggia ad agosto, il beach party di Ferragosto, a settembre Sport & Cultura a 4 zampe, raduno cinofilo sulla spiaggia. Senza dimenticare presentazioni di libri, sfilate di moda, degustazioni di vini on the beach, eventi gourmet al ristorante e i aperitivi al tramonto.
Per alloggiare con la famiglia in un ambiente confortevole, con la certezza di una gastronomia di riguardo e la possibilità di praticare innumerevoli sport o semplicemente oziare al centro benessere o sotto l’ombrellone c’è il Fantini Club di Cervia, stabilimento all’insegna del turismo sportivo, grazie anche ai numerosi pacchetti pensati per chi ama la vacanza attiva proposti dal collegato Sportur Club Hotel, affacciato sul Lungomare Grazia Deledda. I prezzi partono da 237 € a persona per 5 notti in mezza pensione con servizi spiaggia del Fantini (lettino, ombrellone e uso cabina e un ingresso a persona nel centro benessere Fantini Wave spa, sempre sulla spiaggia) e una cena, una volta la settimana, sulla spiaggia. Per chi prenota in anticipo almeno tre notti allo Sportur Club Hotel, nei mesi da maggio a settembre (agosto compreso esclusa la settimana di Ferragosto) sconto fino al 20% e una cena speciale sulla spiaggia.

Info: tel. 0544.956519, www.fantiniclub.com, www.turismo.comunecervia.it
Facebook Twitter Google Plus More