Home Bambino

Che cosa fare dopo la terza media? Guida all'orientamento

di Federica Baroni - 30.10.2020 - Scrivici

cosa-fare-dopo-la-terza-media
Fonte: shutterstock
Cosa fare dopo la terza media: come scegliere la scuola superiore. Liceo, Istituto tecnico o istituto professionale? Ecco una panoramica per orientarsi

Cosa fare dopo la terza media

Scegliere che cosa fare dopo la terza media non è mai facile. Ecco qual è l'offerta delle diverse scuole superiori e come scegliere tra licei, istitui tecnici e professionali.

La scuola superiore

La scuola secondaria superiore è così strutturata:

  • 6 licei;
  • istituti tecnici, suddivisi in 2 settori con 11 indirizzi;
  • istituti professionali suddivisi in 2 settori con 11 indirizzi.

In questo articolo

Licei


E' la scuola adatta a chi sa già di voler continuare gli studi all'università. Con la riforma si è voluto rilanciare la qualità dei licei, volendo fornire agli studenti una formazione culturale di base ampia e profonda
I licei sono:


1. Liceo Artistico

E' consigliato a chi piace dipingere, disegnare o con interessi per la grafica, il design, l'architettura, il linguaggio visivo in generale.
Questa scuola offre 6 diversi indirizzi che si possono scegliere dopo il biennio.

  • Arti figurative: approfondisce la conoscenza degli elementi costitutivi della pittura e della scultura. Favorisce il proseguimento degli studi nell'ambito della progettazione, produzione e conservazione di opere artistiche.
  • Scenografia: è l'indirizzo nel quale si impara a progettare non solo gli allestimenti scenici nel cinema e nel teatro, ma anche di spazi espositivi come musei o eventi culturali.
  • Architettura e ambiente: è l'indirizzo che più facilita l'iscrizione alla facoltà di Architettura. Si impara a costruire modelli in scala di edifici, complessi architettonici e del contesto urbano anche attraverso l'utilizzo di strumenti informatici.
  • Grafica: Insegna la storia e le tecniche delle discipline grafiche legate all'editoria e alla pubblicità.
  • Design: insegna a progettare oggetti anche usando le nuove tecnologie
  • Audiovisivo e multimediale: facilita la scelta di università quali Scienze della comunicazione o Scienze multimediali. Fornisce competenze per lavorare nel settore dei media (cinema, televisione...)
    Il liceo artistico fornisce le basi per affrontare un percorso di studi post diploma nelle Accademie di Belle Arti o in facoltà universitarie come Architettura, Beni culturali e Design.

2. Liceo classico

Il liceo classico fornisce una conoscenza culturale ampia sia di tipo umanistico che scientifico. E' la scuola adatta se si vuole avere un'ampia cultura di base da mettere a frutto nel successivo percorso universitario. Consigliato a chi ama la letteratura, la storia, la cultura umanistica in generale.

Le materie affrontate nei cinque anni di studio sono italiano, storia, matematica, fisica, scienze, filosofia, storia dell'arte e lingua e letteratura straniera, ma le due materie che caratterizzano di più questa scuola sono lingua e letteratura latina e greca antica.

Questo tipo di studio insegna a riflettere in modo critico sulla realtà contemporanea e dà una preparazione che facilita l'accesso a vari tipi di università, non solo le facoltà umanistiche, ma anche Medicina, Ingegneria, Economia...

3. Liceo Scientifico

Il liceo scientifico propone tre dievrse tipologie di indirizzo:

  • L'indirizzo tradizionale
  • Scienze applicate: non prevede latino ma inserisce lo studio dell'informatica.
  • Indirizzo sportivo: senza latino e con più ore di pratica sportiva.

Prepara a tutte le università, in particolar modo quelle scientifiche come: Fisica, Matematica, Ingegneria e Medicina.

4. Liceo Linguistico

Si studiano tre lingue straniere

Il diploma di liceo linguistico permette di accedere a qualsiasi corso di studi universitario, ma fornisce un vantaggio soprattutto a chi vuole iscriversi ad una facoltà di lingue.

Se non si proseguono gli studi offre la possibilità di trovare lavoro nei settori dove sono richieste le lingue straniere.

5. Liceo Musicale e Coreutico

L'iscrizione è subordinata al superamento di una prova per verificare le competenze specifiche del candidato.

Questo liceo è nato pochi anni fa con la riforma Gelmini ed è rivolto a chi è appassionato di musica e di danza e vuole approfondire la propria conoscenza teorica e pratica su questi argomenti.

Nella sezione musicale: storia della musica, laboratorio musicale, esecuzione ed interpretazione, teorie e tecniche della composizione.

Nella sezione coreutica: storia della danza, laboratorio coreutico, laboratorio coreografico, tecniche della danza, storia della musica e teoria e pratica musicale per la danza.

Il diploma del liceo musicale e coreutico permette di entrare in tutti i tipi di facoltà universitarie e di accedere ai conservatori e alle accademie di danza.

6. Liceo delle Scienze Umane

Si tratta delle vecchie Magistrali oggi parificato ai licei. E' consigliato a chi è interessato alla studio delle relazioni umane e dei processi educativi e anche delle dinamiche socio economiche.

Nell'indirizzo base si studia: antropologia, pedagogia, psicologia e sociologia, latino, una lingua straniera, diritto ed economia.
Nell'opzione economico-sociale: non è previsto il latino, ci sono più ore di diritto ed economia e prevista una seconda lingua straniera.

Il diploma di Liceo delle Scienze Umane permette di accedere a qualsiasi facoltà universitaria e rappresenta un vantaggio per chi vuole iscriversi a corsi di studio come Sociologia, Pedagogia e Psicologia.

Istituti Tecnici

Gli istituti tecnici sono un tipo di scuola che approfondisce l'aspetto teorico senza trascurare quello pratico, per un inserimento altamente qualificato nel mondo delle professioni. Sono previsti tirocini, stage, alternanza scuola-lavoro.

Al termine del corso di studi lo studente è pronto per iniziare a lavorare oppure a continuare gli studi iscrivendosi a un ITS (Istituto Tecnico Superiore) o all'università.

1. Indirizzo agraria, agroalimentare e agroindustria

Serve a prepararti nell'ambito della produzione di prodotti agricoli e alimentari e della gestione del territorio e dell'ambiente.

Gli studenti che escono da questa scuola possono avere accesso a tutti i tipi di facoltà universitarie ma sono facilitati nei corsi di studio di tipo economico, scientifico e tecnologico.

Se non si procede negli studi si può lavorare nell'ambito delle aziende agricole e vitivinicole.

2. Amministrazione finanza e marketing

Questo istituto è caratterizzato da una forte presenza delle lingue straniere e degli elementi essenziali di diritto, di economia aziendale e di tecnologie informatiche. Garantisce competenze generali nel campo finanziario, nella normativa civilistica e fiscale, nei sistemi e nei processi aziendali, negli strumenti di marketing, nei prodotti assicurativo-finanziari e nell'economia sociale.

3. Chimica, materiali e biotecnologie

  • Chimica e materiali
  • Biotecnologie ambientali: fornisce le competenze necessarie per lo studio dell'interazione tra sistemi energetici e l'ambiente.
  • Biotecnologie sanitarie: approfondisce le competenze relative all'uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare da applicare nei laboratori e nelle strutture di ricerca e di analisi come il controllo qualità.

Una volta ottenuto il diploma è possibile trovare lavoro come: operatori chimico-industriali, tecnici di laboratorio, responsabili della sicurezza dell'ambiente e sul posto di lavoro, controllo della qualità nelle industrie e nei laboratori.

4. Costruzione, Ambiente e Territorio.

E' prevista anche l'articolazione Geotecnico che insegna a sfruttare gli idrocarburi, le fonti d'acqua e i minerali e prepara a gestire lavori che prevedono la perforazione del suolo come tunnel e viadotti.

Una volta ottenuto il diploma è possibile: lavorane nei cantieri, in uffici tecnici, diventare responsabili nella sicurezza.

Altrimenti è possibile iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria o ITS.

5. Elettronica ed elettrotecnica

Questo indirizzo insegna a comprendere il funzionamento di macchinari elettrici ed elettronici e permette di entrare nel campo dell'innovazione tecnologica.

Sono previste tre articolazioni:

  • Elettronica: per imparare a progettare e a realizzare sistemi e circuiti elettronici
  • Elettrotecnica: realizzazione e gestione di impianti che trasportano energia elettrica
  • Automazione: progettare e realizzare sistemi di controllo.

Con questo diploma si può: lavorare in aziende che producono e vendono apparecchi elettronici, diventare progettista e collaudatore di apparecchiature e sistemi elettronici ed elettromeccanica.

O proseguire gli studi universitari in particolare in Ingegneria elettronica e meccanica.

6. Grafica e Comunicazione

Per chi vuole lavorare nel settore della grafica, dell'editoria, della stampa.

7. Trasporti e logistica

Fornisce competenze nel campo dei mezzi di trasporto aerei, navali e terrestri. Si divide in tre articolazioni:

  • Costruzione del mezzo: specifico per la realizzazione di costruzioni aeronautiche, navali, o terrestri
  • Conduzione del mezzo: approfondisce le problematiche relative alla conduzione e all'esercizio del mezzo di trasporto.
  • Logistica: relativo alla gestione e agli aspetti organizzativi del trasporto.

Permette di trovare impiego nelle aziende che operano nel settore dei trasporti.

Finita la scuola è anche possibile iscriversi a qualsiasi università o frequentare gli Istituti Tecnici Superiori nel campo della mobilità delle persone e delle merci e della logistica.

8. Informatica e telecomunicazioni

Fornisce competenze specifiche nel settore dei sistemi informatici.

Si divide in due articolazioni:

  • Informatica: studio del computer e degli strumenti informatici
  • Telecomunicazioni: si focalizza sui sistemi e dispositivi di comunicazione a distanza.

Permette di accedere direttamente al mondo del lavoro come tecnico informatico o proseguire gli studi anche in facoltà come ingegneria informatica.

9. Sistema moda

  • Tessile abbigliamento e moda:
  • Calzature e moda: si focalizza maggiormente sul mondo delle scarpe

Tra le prospettive di lavoro: campionarista, responsabile della produzione, tecnico del controllo qualità o della confezione.

10. Meccanica Meccatronica ed Energia

Fornisce competenze nel campo della costruzione e del collaudo di macchine e dispositivi usati da aziende e industrie. Si divide in due articolazioni:

  • Meccanica e meccatronica: progettazione e realizzazione di macchine e sistemi tecnici complessi
  • Energia: tratta l'utilizzo dell'energia e le norme che lo regolano.

Tra le prospettive di lavoro: manutentore meccanico, tecnico in officine meccaniche.

Coloro che vorranno continuare gli studi potranno iscriversi in un Istituto Tecnico Superiore dell'Ambito "Metodi e tecnologie per lo sviluppo dei sistemi software", oppure a qualsiasi corso universitario.

Istituti Professionali

Gli istituti professionali sono scuole territoriali dell'innovazione, aperte e concepite come laboratori di ricerca, sperimentazione e innovazione didattica.

Gli istituti professionali sono caratterizzati da undici indirizzi di studio:

  1. Agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane;
  2. Pesca commerciale e produzioni ittiche (di nuova introduzione);
  3. Industria e artigianato per il Made in Italy;
  4. Manutenzione e assistenza tecnica;
  5. Gestione delle acque e risanamento ambientale (di nuova introduzione);
  6. Servizi commerciali;
  7. Enogastronomia e ospitalità alberghiera;
  8. Servizi culturali e dello spettacolo (di nuova introduzione);
  9. Servizi per la sanità e l'assistenza sociale;
  10. Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico;
  11. Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.

Approfondiamone alcuni.

1. Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità (Alberghiero)

  • Accoglienza turistica
  • Enogastronomia
  • Servizi di sala e di vendita

2. Servizi Socio Sanitari

Questo istituto ha lo scopo di formare professionisti in grado di provvedere al benessere di persone e comunità dal punto di vista biologico, psicologico e sociale.

Accanto all'indirizzo generale ci sono altre due articolazioni:

  • Ottico
  • Odontotecnico

Alla fine del diploma si può trovare un impiego come: ottico, odontotecnico o operatore sociosanitario. Oppure continuare gli studi.

3. Servizi Commerciali

Fornisce competenze professionali che rendono in grado di collaborare nelle aziende sia nei processi amministrativi che in quelli di promozione delle vendite. Tra gli sbocchi lavorativi: agente di commercio, addetto alla contabilità, assistente amministrativo.

4. Servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale

Fornisce competenze relative alla produzione e commercializzazione dei prodotti agrari e agroindustriali.
Tra i possibili sbocchi: agrotecnico, conduttore di azienda agricola e conduttore di impianti di trasformazione alimentare.
Oppure si potranno continuare gli studi con un ITS o una facoltà universitaria nell'ambito agrario.

1. Produzione artigianali e industriali


Ha lo scopo di formare professionisti in grado di approcciare alla produzione sia artigianale che industriale in maniera consapevole e innovativa. Due le articolazioni:

  • Industria: approfondisce tutto ciò che riguarda i metodi dell'organizzazione industriale
  • Artigianato: si concentra sulla progettazione e commercializzazione di prodotti artigianali tipici del luogo.

Tra gli impieghi: addetto alla costruzione di stampi e attrezzature, montatore, installatore e manutentore meccanico.
Altrimenti continuare gli studi con un ITS nell'ambito Sistema Meccanica o un'università.

2. Manutenzione e assistenza tecnica

Fornisce competenze relative a settori produttivi quali l'elettronica, l'elettrica, la meccanica, la termodinamica

Tra gli sbocchi professionali: montatore meccanico, manutentore meccanico o meccatronico, ascensorista, frigorista.

Per approfondire

Revisionato da Francesca Capriati

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli