COMPLEANNO MONTESSORI

6 consigli per festeggiare un compleanno in stile Montessori

Di Alice Dutto
birthdaymontessori
16 Maggio 2016 | Aggiornato il 27 Aprile 2018
Maria Montessori inventò un rito particolare per celebrare il passaggio da un anno all'altro del bambino, un modo per metterlo davvero al centro della festa. Ma come si festeggia un compleanno montessoriano? L'abbiamo chiesto a Daniela Valente, fondatrice di Montessori4you, e Sonia Coluccelli, insegnante e formatrice della Fondazione Montessori Italia
Facebook Twitter Google Plus More

Regali, palloncini, torta e, in qualche caso, anche un animatore per intrattenere i più piccoli. È questo il quadro classico di una festa di compleanno tradizionale. «In un'epoca dove spesso il festeggiamento del compleanno del bambino viene ridotto al ricevimento di regali e intrattenimento per gli invitati, vi propongo di scoprire invece il rito del compleanno secondo Maria Montessori, dove sono il festeggiato e la sua storia a essere al centro dell'attenzione» spiega Daniela Valente, autrice di "Come liberare il potenziale del vostro bambino" e fondatrice del sito Montessori4you.

 

1. Il rituale

Nelle scuole Montessori, il compleanno viene festeggiato con un rito particolare. «Si prepara un cerchio diviso in dodici spicchi con i nomi dei mesi – continua Valente –. Al centro del cerchio vi è disegnato il Sole e accanto a questo simbolo viene posta una candela. All'esterno dello spicchio che rappresenta il mese in cui il bambino è nato viene posizionato un mappamondo e tante candeline quante gli anni che il bimbo festeggia».
A questo punto, viene preparato un quaderno con le foto del bambino. «Questo quaderno accompagnerà il piccolo nella crescita mostrando chiaramente il suo aspetto e raccontando con le immagini i fatti salienti che ha vissuto».

 

Tutti gli invitati, inclusi educatori e genitori, si siedono attorno al cerchio. «Il festeggiato accende la candela del Sole, simboleggiando il momento in cui è venuto alla luce – continua la scrittrice –. Con in mano il mappamondo, simbolo della Terra, gira poi attorno al Sole cominciando dal mese in cui è nato e procedendo nel senso del calendario. Egli farà tanti giri attorno al cerchio quanti sono gli anni che compie. A ogni giro, il bimbo racconterà gli avvenimenti più importanti dell’anno vissuto mostrando le foto del suo quaderno relative a quell'anno e accenderà una delle candeline poste accanto allo spicchio del mese di nascita».

 

montessori festa compleanno
| Pinterest - Montessori para todos

Per il rito, il bimbo può indossare una corona, a simboleggiare il fatto che è proprio il re della festa. Alla fine tutti i partecipanti cantano una canzone d’auguri al bambino.

«Questo rituale fa parte del concetto di educazione cosmica del bambino. Attraverso di esso, non solo il bambino comprende il concetto del passare del tempo, ma tutta la comunità, partecipando alla sua festa e al suo racconto, lo fa sentire parte di un tutto e protagonista del proprio vissuto» prosegue Daniela Valente.

 

2. La festa
Ma come si svolge, nel dettaglio, un compleanno di questo tipo? «Quello che caratterizza una festa ispirata al pensiero montessoriano è la ritualità legata al momento degli auguri, per il resto si tratta di una festa di compleanno che, nel rispetto degli interessi dei gusti del festeggiato, è piuttosto simile alle feste non montessoriane. Si cerca comunque di offrire ai bambini un’esperienza di gioco e divertimento non troppo artificiale e caotica, durante la quale i bambini possano muoversi in modo autonomo incuriositi da attività stimolanti» chiarisce Sonia Coluccelli, insegnante e formatrice della Fondazione Montessori Italia e coordinatrice della rete Scuole Montessori Alto Piemonte.

 

 

3. La location
Più che dire dove è meglio fare la festa, è più semplice dire dove non farla: «Eviterei i babyparking o luoghi analoghi con gonfiabili e giostre con luci e musiche sintetiche. In base all’età dei bambini si può optare per una festa in casa o in locali semplici o attrezzati con strutture essenziali, che lascino spazio di movimento ai bambini e diano modo di divertirsi con giochi proposti da adulti o con materiali messi loro a disposizione per creare, sperimentare, costruire».

 

LEGGI ANCHE: 100 torte di compleanno super creative

 

4. L'intrattenimento

In una festa di compleanno montessoriana sono benvenute le attività che possano stimolare i bambini. «Ho il ricordo di un bellissimo compleanno in un parco durante il quale un’amica che lavora il legno aveva portato un rettangolo di compensato per ogni bambino e poi aveva rovesciato su un grande lenzuolo ritagli di legno di diverse misure e forme: ciascun bambino assemblandoli a piacere (con l’aiuto di adulti che li fissavano con la colla a caldo) costruiva il modellino della propria casa… Una meraviglia che li ha catturati per parecchio tempo!» continua Coluccelli.

 

 

5. I regali
I regali non sono vietati, ma alcuni sono più consigliati rispetto ad altri. «Ci sono ormai molti giochi che offrono ai bambini l’opportunità di fare esperienze di vita pratica, di esplorazione naturale, di conoscenza del sistema complesso di cui sono soggetti protagonisti. Meglio ancora dei giochi che simulano il mondo adulto: ossia strumenti a misura di bambino che permettono di fare esperienze reali di cucina, semina, cura di sé o di altri. E poi libri: buoni libri che aprano alla visione cosmica e allenino il gusto per il bello o aiutino a conoscere e a mettere in parole il proprio mondo emotivo».

 

LEGGI ANCHE: Libri Montessori per genitori e bambini, 20 titoli da non perdere

 

6. La torta

Per un compleanno davvero perfetto, non può mancare la torta. «Meglio farla con il bimbo, con decorazioni home made. Ma non solo: sarebbe bello poter cucinare insieme durante un compleanno in micro-attività di cucina dove i bambini possono sbucciare,tagliare, grattugiare, spalmare, mescolare. O fare i pop corn insieme… Sappiamo bene come tutto sia molto più buono quando si è contribuito alla preparazione!».