Home Bambino

Come insegnare la destra e la sinistra ai bambini: consigli, giochi e filastrocche

di Elena Cioppi - 11.11.2020 - Scrivici

come-insegnare-destra-e-sinistra
Fonte: Shutterstock
Come insegnare destra e sinistra ai bambini? Ecco i trucchi facili ed efficaci per aiutarli con l'orientamento spaziale.

A partire dai 3 anni il bambino comincia a percepirsi come cosa diversa dallo spazio che lo circonda e il pensiero spaziale si fa più acuto, più efficace. Ma sono i bambini tra i quattro e i cinque anni a rendersi conto meglio di come si muovono nell'ambiente. Proprio in questa fascia dell'apprendimento si può cominciare a pensare come insegnare destra e sinistra ai bambini, un concetto che ovviamente non solo gli è utile da un punto di vista pratico, ma anche da uno cognitivo. 

In questo articolo

Come insegnare destra e sinistra ai bambini, età e studi

La differenza tra destra e sinistra nei bambini non è implicita nelle loro competenze. Anzi, secondo uno studio, la sua acquisizione può anche tardare: la ricerca di R. Rigal che si chiama "Right-left orientation: development of correct use of right and left terms" ha infatti specificcato che l'orientamento destra-sinistra include skill come quella della discriminazione e del riconoscimento dello spazio oltre che un corretto uso delle etichette verbali "destra" e "sinistra". Lo studio ha coinvolto circa 400 bambini di età diverse, su cui è stato studiato lo sviluppo del concetto spaziale. In alcuni casi, bambini di 11 anni non sapevano ancora riconoscere la destra e la sinistra su altri bambini, solo su stessi. Il processo nella sua fase iniziale secondo i pedagogisti inizia già intorno ai 5 anni, quando i bimbi distinguono la destra e la sinistra solo su loro stessi. E sono proprio i bambini tra i nove e gli undici anni che invece cominciano a distinguerla anche sugli altri. 

Altri studi dello stesso esperto suggeriscono che diversi approcci allo spazio dei bambini possono allungare o diminuire i tempi di apprendimento dei concetti e dell'uso di destra e sinistra. Nella ricerca "Right-left orientation, mental rotation, and perspective-taking: when can children imagine what people see from their own viewpoint?", Rigal si chiede come processi quali la rotazione mentale, la prospettiva e l'orientamento destra e sinistra si sviluppano se il bambino preferisce la mano sinistra.

Insegnare la destra e la sinistra: primi passi

Il primo passo è verificare se il bambino è mancino o no. Così si individua la parte dominante che il bambino userà come punto di riferimento per distinguere la destra e la sinistra.

In base al fatto che sia destrorso o mancino si potranno poi applicare delle piccole regole per insegnare ai bambini ad apprendere.

  • Il primo passaggio è semantico: bisogna infatti insegnare al bambino il significato di destra e sinistra. Tra gli esercizi più semplici da fare in merito ci sono quelli di associare una delle due parole a mamma e papà (la mamma è destra ed è a destra rispetto al bambino, per esempio) così da rendergli speculare il concetto.
  • Il secondo passaggio è grafico: il bambino può associare un simbolo o un colore ai due concetti spaziali per riconoscerli più facilmente.
  • Il terzo passaggio è spaziale: il bambino prima deve imparare a distinguere la destra e la sinistra su di sé, poi sugli altri o nello spazio

Giochi per insegnare la destra e la sinistra ai bambini

Il gioco del cuore che batte

Ai bambini viene chiesto di mettere entrambe le mani sul petto, una a destra e una a sinistra. Chiedendogli da quale parte sentono il cuore li aiuta ad associare la parte sinistra con quella dei battiti, un modo per comprendere lo spazio su se stessi, ma in prospettiva.

Il percorso delle orme

Su un cartellone si disegnano le orme dei piedi dei bambini, distinguendo con i colori la destra e la sinistra. Il piedino blu sarà la destra, quello rosso sarà la sinistra. In questo modo si può giocare creando un percorso vero e proprio in cui il bambino si muoverà fisicamente sul cartellone usando il piede giusto.

Il gioco delle presentazioni

Un altro gioco di associazione facile per bambini dai 4 anni in su è quello delle presentazioni: associare la mano destra a quella che si dà per prensentarsi a qualcuno (o per fare gli auguri a qualcuno) può essere utile nelle prime fasi di dinstizione.

Il gioco del tattoo

Sempre per imparare a distinguere la destra e la sinistra su se stessi in età prescolare c'è il gioco del tattoo: ovvero l'apposizione di un simbolo su una delle due mani per distinguerla dall'altra e facilitare il compito del bambino.

Il gioco dell'appello

Con questa attività ludica i bambini che hanno imparato a distinguere destra e sinistra su loro stessi possono cominciare ad approcciarsi con lo spazio circostante. Mettere i pupazzi o i giochi del bambino alla sua destra e alla sua sinistra nella cameretta (o sul letto, sempre nella stessa po.sizione) e spingerlo a identificare lo spazio che occupano lentamente, senza forzarlo. Si può associare questo gioco a quello dell'appello, ad esempio chiedendo al bambino di fare l'appello con gli alunni che sono a sinistra e a destra. All'inizio il bambino può aiutarsi con un simbolo grafico (tattoo sulla mano destra o sinistra, ad esempio).

Filastrocche su destra e sinistra per bambini

Destra e sinistra

Con la sinistra prendo le stelle

con la destra tocco le onde belle

con la sinistra mi tocco il cuore

vedo ai miei piedi un rosso fiore

lesto lo colgo e sai perchè

con la mia destra per darlo a te

Destra e sinistra di Maria Giacco

Manina destra, manina destra,

vola di qua, vola di là,

tocca l' orecchio,

tira i capelli

manina monella ferma qua.

Piede destro, piede sinistro,

cammina lesto, cammina lesto,

metti la scarpetta,

fai la marcetta

e torna qua.

Destra e sinistra di Anita Romoli Borrani

Alla sinistra

tu hai un narciso

Voltati a destra

vedrai un fiordaliso.

Alla tua destra

è un mazzetto di viole,

mentre a sinistra

risplende un bel sole.

Guarda a sinistra

che bei gelsomini,

ma alla tua destra

tu hai biancospini.

Ora a sinistra

c'è solo un mughetto.

Voltati a destra

e vedi Carletto.

Fonti per questo articolo: R Rigal, Right-left orientation: development of correct use of right and left term; Right-left orientation, mental rotation, and perspective-taking: when can children imagine what people see from their own viewpoint?

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli