Home Bambino

Bambini, giochi Montessori da fare con la voce

di Sara De Giorgi - 30.04.2020 - Scrivici

bimba-parla
Fonte: Shutterstock
I giochi con la voce stimolano le abilità verbali e lo sviluppo del linguaggio nei più piccini. Abbiamo intervistato Martina Cartasegna, educatrice e pedagogista e le abbiamo chiesto di indicarci alcuni dei giochi per bambini da fare esclusivamente con la voce, in stile Montessori.

Ci sono tanti giochi da fare esclusivamente con la voce, che divertono tantissimo i più piccoli e coinvolgono molto anche gli adulti. Semplici e allegri, stimolano le abilità verbali e l'intelligenza dei bambini. 

Abbiamo intervistato Martina Cartasegna, educatrice, pedagogista, specializzata, tramite l'Opera Nazionale Montessori sull'approccio montessoriano delle fasce di età 0-3 e 3-6 e sul metodo Gordon legato alla musica. Da 4 anni anni lavora presso una casa dei bambini a educazione parentale che si trova in provincia di Pavia. Le abbiamo chiesto di indicarci alcuni dei giochi più divertenti per bambini da fare esclusivamente con la voce, in stile Montessori

Giochi da fare con la voce con i bambini, perché sono importanti

«I giochi con la voce sono molto importanti per la crescita del bambino perché il linguaggio permette di entrare in contatto con gli altri. Verso i 20 mesi il bimbo inizia a produrre le prime parole e a farsi capire dai genitori, iniziando a comunicare con loro. 

La comunicazione avviene all'inizio con la lallazione e le sillabe, successivamente con lo sviluppo il bambino migliora le sue capacità comunicative. In generale, tra i 2 e i 4 anni si amplia gradualmente il repertorio e l'integrazione comunicativa: il piccolo inizia a usare parole a addirittura frasi. 

Sicuramente la lettura di libri, le canzoni, le filastrocche, le "ninna nanne" sono attività da svolgere con i piccoli all'inizio, verso i 2-3 anni. Si tratta di attività dirette e di contatto con l'adulto, attraverso le quali il bambino, con la "mente assorbente", apprende ciò che lo circonda. Attraverso, dunque, attività semplici il piccolo apprende tutto ciò che gli viene raccontato o cantato», chiarisce Martina Cartasegna. 

Bambini, giochi da fare con la voce

Ci sono alcuni esercizi da fare soltanto con la voce, che riguardano il linguaggio. Eccone alcuni.

  1. GIOCO DELL'ANALISI DEI SUONI. Si può fare con un piccolo gruppo di bimbi. L'adulto dice una parola e i bambini devono riconoscere le lettere che sono all'interno. Ovviamente si deve iniziare da parole semplici, come, ad esempio, ala, ape, ecc. Questo gioco si può fare dai 2 anni e mezzo o tre.
  2. GIOCO DELLA RICERCA DELLA PAROLA. L'adulto propone le lettere di una parola. Dunque, partendo dalle lettere, i bambini devono trovare la parola che le contiene tutte. 
  3. GIOCO DEL RICERCATORE. È un esercizio nel quale l'adulto afferma di aver bisogno di parole che iniziano con la lettera A. Il bambino propone le parole che gli vengono in mente o può anche cercare, nell'ambiente, oggetti che iniziano, contengono o finiscono con quella lettera (in relazione a ciò che gli viene proposto).

In generale, soprattutto per i più piccoli, si possono fare dei giochi che si basano sull'identificazione della parola con l'oggetto. Eccone alcuni:

  1. CESTINO CON GLI OGGETTI: l'adulto chiede al bambino di riempire il cestino con un oggetto che è nella stanza chiamandolo per nome. Il piccolo lo prende e lo ripone nel cestino. 
  2. ABBINAMENTO DEI CARTELLINI AGLI OGGETTI. Si può chiedere ai bimbi di abbinare cartellini con il nome dell'oggetto all'oggetto in questione. Ad esempio, i piccoli devono abbinare dei cartellini con la scritta "ananas" all'ananas che si trova sul tavolo.

Leggi articoli su

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli