Home Bambino Istruzione

Adolescenti con background migratorio, difficoltà e strategie

di Sara De Giorgi - 28.04.2024 - Scrivici

scuola-multiculturale
Fonte: Shutterstock
Gli adolescenti con background migratorio possono incontrare alcune difficoltà durante il percorsi di crescita. Ecco alcune strategie, suggerite dalla psicoterapeuta, per favorire al meglio il loro sviluppo identitario

In questo articolo

Sono presenti numerose classi multiculturali nelle scuole d'Italia e ciò, oltre a rappresentare un immenso patrimonio culturale, arricchisce notevolmente la formazione dei bambini e dei ragazzi e alimenta il dialogo e la partecipazione. Ma quali possono essere le difficoltà, non solo scolastiche, dei ragazzi con background migratorio? Come gestire le aspettative culturali contrastanti?

Abbiamo intervistato la dottoressa Ronke Oluwadare, psicoterapeuta familiare, specializzata nelle tematiche che riguardano i pazienti di seconda generazione. 

La dottoressa Oluwadare, che ha recentemente affrontato queste tematiche al Congresso Erickson "Supereroi fragili. Adolescenti tra nuove sfide e costruzione di futuro" (12-13 aprile 2024, Rimini), ha spiegato quali possono essere le conseguenze negative, per degli adolescenti con background migratorio, dell'essere parte di una minoranza all'interno di un contesto sociale, offrendo anche dei consigli per favorire un processo positivo di sviluppo identitario.

Adolescenti con background migratorio

La dottoressa Ronke Oluwadare ha spiegato che «essere parte di una minoranza all'interno di un contesto sociale espone i ragazzi con background migratorio a diversi fenomeni negativi per la loro salute, tra cui discriminazione, messaggi ostili, isolamento sociale e razzismo.

Gli effetti più frequenti che si riscontrano in questi ragazzi sono:

  • bassa autostima,
  • bassa auto efficacia,
  • sentimenti di esclusione, 
  • difficoltà nello sviluppo dell'identità culturale.

Queste esperienze influenzano non solo il benessere emotivo, ma anche il loro successo sociale, accademico e professionale una volta cresciuti».

Ragazzi con background migratorio, aspetti positivi

Quali sono i vantaggi di un adolescente che conosce più lingue e culture? Per la dottoressa Oluwadare tra gli aspetti positivi riscontriamo: «una maggiore apertura mentale, adattabilità e flessibilità. L'opportunità di imparare da diverse culture contribuisce positivamente al riconoscimento delle emozioni degli altri e a tradurle anche all'interno della vita quotidiana. 

I ragazzi con background migratorio mostrano maggiore resilienza, capacità di adattamento a nuove sfide e versatilità che li supporta nel diversificare ed adattare la propria condotta emotiva nei diversi contesti culturali».

Aspettative culturali contrastanti: come possono essere gestite?

«Le aspettative culturali contrastanti possono essere gestite attraverso la comunicazione aperta e rispettosa all'interno della famiglia e della scuola, che rappresentano i due sistemi significativi principali dei ragazzi. La ricerca di un equilibrio tra le diverse influenze culturali è uno dei compiti evolutivi chiave dei ragazzi con background migratorio. 

Tra le strategie consiglio la creazione di un dialogo aperto tra la famiglia e la scuola che favorisca la comprensione reciproca. Questi ragazzi passano spesso da norme e tradizioni diverse in una sola giornata e questo promuove il rispetto reciproco all'interno della famiglia e della comunità, ma sottopone anche delle possibili conflittualità».

Come affrontare eventuali stereotipi e pregiudizi?

Secondo la psicoterapeuta i ragazzi con background migratorio sono spesso sottoposti a pregiudizi e stereotipi legati alla narrazione negativa che viene fatta dei flussi migratori.

«Affrontare gli stereotipi e i pregiudizi richiede un approccio su più livelli. Il primo è quello educativo, è necessario educare i ragazzi alla diversità e smentire gli stereotipi attraverso esempi positivi.

Il secondo livello è quello relazionale: la promozione del dialogo aperto e il confronto costruttivo tra i ragazzi possono contribuire al superamento dei pregiudizi. 

Da ultimo il livello emotivo: l'autoconsapevolezza e la resilienza emotiva possono aiutare i ragazzi con background migratorio a gestire gli effetti personali degli stereotipi e dei pregiudizi».

Strategie per favorire un processo positivo di sviluppo identitario negli adolescenti con background migratorio

«Crescere influenzati da due o tre culture comporta una sfida ulteriore per lo sviluppo identitario, richiede infatti di dover decidere quali componenti tenere come determinanti».
 
Secondo la psicoterapeuta, possono aiutare a favorire lo sviluppo identitario degli adolescenti con background migratorio le seguenti strategie: 
 
  1. «Lasciare liberi i ragazzi, nel processo di scoperta e sperimentazione, di esprimere la propria o le proprie culture di origine, valorizzandole anche là dove possibile. Infatti, di solito il messaggio che direttamente o indirettamente gli adolescenti con background migratorio ricevono è quello di scegliere una cultura e che ne esiste una più importante dell'altra, unita all'impossibilità di una coesistenza armoniosa senza che siano uguali.
  2. Stimolare il bilinguismo potrebbe inoltre aiutare a vivere al meglio la coabitazione di contraddizioni o riferimenti culturali contrastanti».

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli