Home Bambino Istruzione

Classe in quarantena: tutte le regole in caso di contagio

di Niccolò De Rosa - 15.09.2021 - Scrivici

classe-in-quarantena
Fonte: Shutterstock
Cosa succede se a scuola avvengono dei contagi? Ecco come funzionano le misure per la classe in quarantena

La scuola è appena iniziata e già si contano i primi casi d'intere classi messe in isolamento a causa di ragazzi risultai positivi al tampone. In attesa di capire come evolverà la situazione - purtroppo è ancora difficile valutare come l'avvento dell'autunno inciderà sulla curva pandemica - vediamo un riassunto sulle regole per la classe in quarantena.

In questo articolo

Classe in quarantena: quando succede?

L'isolamento domiciliare viene imposto quando un soggetto viene considerato "contatto stretto" di un positivo. Questo significa che se un ragazzo risulta positivo dopo aver vissuto una "presenza prolungata e un'interazione significativa" con i compagnii nelle 48 ore precedenti la comparsa dei sintomi o l'effettuazione del tampone, allora tutta la classe deve andare in quarantena.

Se invece i membri della classe dovessero essere considerati dalle ASL locali come contatti "a basso rischio" (magari perché il positivo non frequentava la classe già da qualche giorno), allora la quarantena può essere evitata in presenza di un tampone o test antigenico negativo da parte di ogni alunno. In quest'ultimo caso però, l'intera classe dovrà sempre indossare la mascherina per i successivi 10 giorni, anche qualora tutti gli studenti fossero già vaccinati.

Per gli asili e le scuole d'infanzia invece il Dipartimento di Sanità Pubblica delle ASL locali avrà anche il compito di decidere se estendere la quarantena ad altre classi o chiudere l'intero istituto.

Quanto dura la quarantena?

A differenza dello scorso anno scolastico, la presenza dei vaccini modifica le tempistiche della quarantena.

Quest'anno infatti:

  • se gli studenti hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, il priodo di quarantena sarà di soli 7 giorni. In presenza di un tampone antigenico o un test molecolare negativo, dall'ottavo giorno si potrà tornare in classe.
  • se gli studenti invece non sono vaccinati o hanno concluso il ciclo vaccinale da meno di 14 giorni, il periodo di quarantena si allunga a 10 giorni. Anche qui a porre termine al confinamento domestico sarà un test antigenico o molecolare negativo.

In caso si volesse rifiutare il tampone però, la quarantena verrebbe estesa fino a 14 giorni dall'ultimo contatto con il caso positivo. In questo caso lo studente potrà essere riammesso a scuola senza un test negativo.

E se il tampone rimane positivo?

Se il test dovesse risultare positivo, il tampone va ripetuto dopo 7 giorni. In caso di ulteriore positività e in assenza di sintomi da almeno 7 giorni, la quarantena finisce dopo 21 giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli