Home Bambino Istruzione

Compiti durante il fine settimana. È giusto assegnarli?

di Federica Baroni - 23.01.2014 - Scrivici

papa-fa-i-compiti-con-i-bambini.180x120
Una circolare del 1969 vietava agli insegnanti di dare compiti a casa durante il fine settimana. Dal ministero dell'Istruzione precisano che è una norma superata. Ma si riapre il dibattito sui compiti a casa

Due giorni fa il sito Orizzonte Scuola, ha pubblicato una circolare del ministero dell’istruzione del 1969 che impone agli insegnanti di evitare i compiti durante il fine settimana e le interrogazioni il lunedì.

Motivazione della disposizione ministeriale: i compiti vennero aboliti sia per dare tempo ai ragazzi di fare attività sportive e ricreative, sia per stare con la famiglia.

Ma oggi la circolare non vale più. Il ministero ha infatti delegato ai singoli istituti: ciascun collegio di professori può decidere se e quanto far studiare i propri alunni.

La circolare riportata alla ribalta da Orizzonte Scuola è stata però sufficiente per riaprire il dibattito: è giusto o non è giusto dare compiti da fare durante il fine settimana?

Il dibattito è più che mai vivace non solo tra genitori ma anche tra gli insegnanti.

 

"I professori dovrebbero dare sempre meno compiti a casa per far studiare sempre di più a scuola - sostiene Beppe Bagni, presidente dei professori rappresentati dal Cidi (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), nell’intervista a La Stampa.it - Si impara con i compagni. A casa può esserci il ripasso, il consolidamento di quanto imparato, non l’apprendimento, non il rimanere da soli con il libro da studiare. Il sapere del libro va costruito a scuola".

 

Ma non tutti la pensano così. Secondo Manuela Cantoia, esperta in psicologia dell'apprendimento, i compiti a casa sono utili ai bambini e allo loro crescita. Li che cosa pensa nell'articolo COMPITI, 5 CONSIGLI AI GENITORI

 

Tu come la vedi? Lascia un commento sotto l'articolo oppure scrivi nel forum, sezione Scuola

 

Potrebbero interessarti altri articoli di nostrofiglio.it della sezione Scuola Primaria

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli