Home Bambino Istruzione

Giornata dei Giusti: che cos'è e perché si festeggia

di Penelope Greco - 06.03.2021 - Scrivici

giornata-dei-giusti
Fonte: Gariwo
Il 6 marzo si festeggia la Giornata dei Giusti. Un modo simbolico per ricordare chi ha fatto del bene salvando vite umane.

Il 6 marzo si festeggia la Giornata dei Giusti dell'umanità dedicata a mantenere viva e rinnovare la memoria di quanti, in ogni tempo e in ogni luogo, hanno fatto del bene salvando vite umane, si sono battuti in favore dei diritti umani durante i genocidi e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra esseri umani. Vediamo come è nata questa giornata.

In questo articolo

Giornata dei Giusti

Istituita il 10 maggio 2012 dal Parlamento Europeo, la Giornata dei Giusti è dedicata a coloro che si sono opposti a crimini contro l'umanità e sono riusciti a impedirli con il sacrificio della propria vita. In Italia è stata riconosciuta "solennità civile" a dicembre 2019. Il punto di partenza è stata l'istituzione, nel 2012, della Giornata europea dei Giusti da parte del Parlamento Europeo. La data del 6 marzo è stata scelta perché coincide con il giorno in cui è scomparso Moshe Bejski, magistrato israeliano, superstite dell'Olocausto e l'uomo che ha animato il Giardino dei Giusti di Yad Vashem in Israele. Entrambe le ricorrenze hanno preso avvio da un appello di Gariwo, la onlus nata nel 2001 e presieduta dallo scrittore Gabriele Nissim che si occupa di diffondere le storie e il messaggio di coloro che si sono battuti in difesa dei diritti e della dignità umana durante tutti i crimini della Storia.

Chi sono i Giusti

Il concetto di Giusto nasce dalla definizione di Yad Vashem di Giusto fra le Nazioni, ossia "un non ebreo che, senza ottenerne un vantaggio proprio, ha rischiato la vita per salvare quella di un ebreo, anche solo uno, dall'orrore dell'Olocausto"; questo concetto è stato poi ampliato per comprendere tutti gli uomini e le donne che, nei momenti più tragici della storia, hanno operato per difendere la vita e la dignità umana.

Giusti quindi non sono le vittime o i perseguitati, ma quelli che agiscono per salvarli. Il luogo per eccellenza per ricordare le azioni di queste figure esemplari è il Giardino dei Giusti, uno spazio in cui vengono dedicati alberi.

Giornata dei Giusti 2021

La giornata del 6 marzo si celebra nel Giardino dei Giusti di tutto il mondo del Monte Stella, a Milano, nato sull'esempio del Giardino di Yad Vashem a Gerusalemme. I Giardini dei Giusti nel mondo, fatta eccezione per quello israeliano e Yerevan, Washington e Wilmington, sono nati su iniziativa di Gariwo, in collaborazione con Istituzioni culturali e associazioni locali, e grazie al supporto del Ministero degli affari esteri. Per identificare Per identificare le iniziative del 6 marzo è stato ideato e realizzato da Gariwo la foresta dei Giusti con la calligrafia di Marta Mapelli: un albero formato dalle parole chiave relative alla giornata.

In ottemperanza alle norme anti-Covid, la cerimonia sarà esclusivamente in diretta streaming su YouTube e vedrà la partecipazione dei rappresentanti dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano e dei nuovi Giusti onorati

Al Giardino di Milano, quest'anno verranno posate nuove targhe per Dag Hammarskjöld, il Segretario generale delle Nazioni Unite Premio Nobel per la pace che perse la vita nel corso di una missione per risolvere la crisi congolese e che fece della difesa di democrazia e pace il suo scopo come uomo e come politico; Carlo Urbani, il medico italiano, da tempo impegnato in una battaglia per la diffusione dei medicinali essenziali, che per primo identificò e classificò la SARS, comunicò al governo e all'OMS la gravità della situazione riuscendo a convincerli ad adottare misure di quarantena e salvando migliaia di vite a costo della propria; Liu Xiaobo e Liu Xia, il Premio nobel per la pace cinese e la sua compagna che si sono spesi per l'instaurazione di un'autentica democrazia in Cina e in favore del diritto ad esprimere il proprio pensiero, rinunciando per questo alla libertà; Ruth Bader Ginsburg, la giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti, seconda donna nella storia americana a ricoprire quella carica e la prima esponente femminile della comunità ebraica a far parte della Corte, che è stata una tenace sostenitrice della parità uomo-donna e ha dato un grande contributo all'affermazione dei diritti delle donne negli USA.

Non potendo celebrare di persona la Giornata dei Giusti, si potrà partecipare virtualmente con l'hashtag #iostoconiGiusti.

Fonti articolo: Ariwo

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli