Home Bambino Istruzione

Nelle scuole primarie arriva l’insegnante di educazione fisica

di Elena Berti - 14.04.2022 - Scrivici

insegnante-educazione-fisica-alla-primaria
Fonte: Shutterstock
Insegnante di educazione fisica alla primaria: dall'anno scolastico 2022/2023 gli alunni delle elementari avranno un docente specializzato.

Insegnante di educazione fisica alla primaria

Arriva una grossa novità nella scuola pubblica italiana: l'insegnante di educazione fisica alla primaria diventa una realtà. Già in preparazione il concorso per assumere circa 20mila insegnanti che andranno a sostituire i colleghi non specializzati. 

In questo articolo

Insegnante di educazione fisica alla primaria per tutti i bambini d’Italia

In altri paesi, l'insegnamento dell'educazione fisica è svolto da un docente specializzato, come accade per esempio in Italia a partire dalla scuola secondaria. In Francia, per esempio, è un insegnante del Comune (mairie) a coprire le ore di ginnastica di tutti gli alunni della stessa scuola primaria. In Italia, invece, fino a oggi sono stati i docenti a occuparsi di questa materia, nonostante non avessero alcuna preparazione specifica per farlo. Un gap che il nostro paese si porta dietro da tempo nonostante più volte istituzioni e governo abbiano ricordato l'importanza dell'attività fisica per i bambini. Per il momento, però, saranno solo le classi quinte a poter usufruire di questa nuova figura.

Le nuove regole dall’anno scolastico 2022/2023

A firmare il decreto che impone l'assunzione di un insegnante di educazione fisica preparato e dedicato a questa materia è stato il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, che con la sua squadra è già al lavoro per preparare il concorso che, in tempi strettissimi, dovrà portare a reclutare circa 2.200 docenti già per l'anno scolastico 22/23, che saranno impiegati in circa 25.000 classi quinte del paese. A partire dall'anno dopo, anche le quarte avranno l'insegnante di educazione fisica specializzato

Educazione fisica fondamentale per i bambini

Questa decisione va a colmare un vuoto piuttosto clamoroso della scuola italiana, che fino a oggi ha ritenuto l'educazione fisica una materia marginale che poteva essere insegnata da docenti non specializzati. In realtà, lo sport è fondamentale per i bambini e le bambine in giovane età, sia perché permette loro di muoversi (i bambini di oggi si muovono sempre meno) sia perché permette di costruire, attraverso giochi di squadra e altre attività, fiducia in se stessi, spirito di collaborazione e molto altro, assai più che le lezioni dietro i banchi. 

È proprio per questo, probabilmente, che nelle scuole paritarie e private il docente di ginnastica è già una realtà: sono molti gli istituti che prevedono alla primaria un insegnante specializzato dedicato alla materia. 

L'insegnante di educazione fisica alla primaria può sembrare una piccola svolta, ma è dai cambiamenti più semplici che si arriva alle riforme. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli