Home Bambino Istruzione

Vi sveliamo perché in Finlandia la scuola inizia a 7 anni

di Viola Stellati - 08.09.2023 - Scrivici

perche-in-finlandia-la-scuola-inizia-a-7-anni
Fonte: Shutterstock
In Finlandia la scuola inizia a 7 anni e i bambini usufruiscono di uno dei migliori sistemi scolastici del mondo: vi sveliamo perché

In questo articolo

Perché in Finlandia la scuola inizia a 7 anni

Sapevate che il sistema scolastico finlandese è ritenuto uno dei migliori del mondo? Ed eravate a conoscenza che in questo lontano Paese del Nord Europa la scuo­la del­l'obbligo dura no­ve an­ni? Tra le altre cose, in Fin­lan­dia non esi­sto­no scuo­le pri­va­te e quindi il sistema è mol­to uni­for­me. Tutto ciò, però, andando a scuola un anno dopo rispetto a noi italiani. Ma come è possibile? Scopriamo insieme perché in Finlandia la scuola inizia a 7 anni e come mai il sistema scolastico è migliore di molti altri.

In Finlandia la scuola inizia a 7 anni: il motivo

Il motivo per cui in Finlandia la scuola inizia a 7 anni è piuttosto semplice: per loro i primi anni di vita devono essere dedicati soprattutto al gioco. Questo non vuol dire che, prima di quell'età, i bambini non sono in grado di occuparsi di altre attività più impegnative, ma semplicemente che non c'è niente di più importante ed efficace del gioco come metodo di insegnamento in questa particolare fascia d'età.

Certo, prima dell'inizio della scuola i piccoli finlandesi possono andare presso le scuole materne e gli asili nido, ma anche qui alla base di tutto (o quasi) c'è sempre il gioco. Grazie ad esso, infatti, i bambini riescono a sviluppare la socializzazione e l'autonomia, che sono fondamentali per iniziare a studiare con consapevolezza.

È giusto sottolineare, però, che anche se in Finlandia la scuola inizia a 7 anni e che il gioco è l'ingrediente fondamentale prima di questo evento, la cultura non viene dimenticata, ma tutto il contrario.

In questa delicata fascia d'età, infatti, i bambini apprendono molte informazioni delle materie tradizionali e riescono a ricordarle persino per più tempo perché le fanno loro in un luogo in cui non avvertono costrizioni e nemmeno pressioni esterne.

Le altre caratteristiche del sistema scolastico finlandese

Abbiamo quindi scoperto il perché in Finlandia la scuola inizia a 7 anni ma, come via abbiamo accennato, il sistema di cui usufruisce è uno dei migliori al mondo.

Stando al Pisa, l'indice dell'Ocse che esamina la misura in cui gli studenti hanno acquisito alcune delle conoscenze e delle competenze che si rivelano fondamentali per partecipare attivamente alla società, in Europa la Finlandia è seconda solo all'Estonia, mentre al mondo si trova al decimo posto.

In più, nel report Education at a Glance, l'Ocse cita la Finlandia tra i Paesi in cui gli studenti hanno ottenuto punteggi superiori alla media in lettura, e in cui hanno mostrato meno paura di fallire rispetto allo studente delle altre nazioni. Ma a cosa è dovuto tutto questo? Certamente non solo dal fatto che la scuola in Finlandia inizia a 7 anni, ma anche per le sue caratteristiche.

Il fatto che non esistano scuole private è una di quelle: tut­ti i bam­bi­ni, a pre­scin­de­re dal­lo sti­pen­dio o dal li­vel­lo di istru­zio­ne dei ge­ni­to­ri, frequentano gli stessi istituti, anche quelli delle figure più alte dello Stato. In sostanza, ogni creatura è sullo stesso piano e livello dell'altra. Al contempo, non esi­sto­no nem­me­no scuo­le spe­cia­li per bam­bi­ni con par­ti­co­la­re ta­len­to o con dif­fi­col­tà e non esiste suddivisione tra scuola elementare, media e superiore.

Cosa si fa in classe

A fare la differenza è anche quello che si fa in classe.

Innanzitutto si privilegia la capacità di fare domande a quella di dare risposte pre-confezionate e, allo stesso tempo, fino ai 13 anni è una scuola senza voti.

Una condizione che però è resa possibile dal fatto che gli insegnanti, anche quelli delle scuole materne, prima di diventarlo devono conseguire una laurea. Inoltre, si lavora per gruppi e sottogruppi di apprendimento, un sistema che favorisce l'inclusione e lo sviluppo delle competenze sociali.

Ma non solo, perché ogni scuo­la of­fre gra­tui­ta­men­te un pa­sto equi­li­bra­to al gior­no poiché in Fin­lan­dia si ri­tie­ne che il benessere e la felicità siano al­la ba­se di un buo­no stu­dio e ap­pren­di­men­to. Infine, ma in realtà le "bellezze" del sistema finlandese non sono finite qui, durante la scuola si dà ampio spazio e si fa uso delle tecnologie come strumento didattico.

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli