LETTURE CONSIGLIATE

20 libri per bambini e ragazzi da 12 a 13 anni

Di Zelia Pastore
7 ottobre 2016
Ecco i 20 libri selezionati dagli autori della rivista Andersen, scelti tra i volumi finalisti e vincitori dell'omonimo premio
1_girasole_giunti.1500x1000

1. Cao Wenxuan, Girasole, Giunti
Selezione Premio Andersen 2016 miglior libro 9/12 anni
È la storia di Girasole, orfana affidata ad una delle famiglie più povere del villaggio – ci troviamo nella Cina rurale della rivoluzione culturale di Mao - e del legame che la bambina stringe con il fratello acquisito, Bronzo, che ha perso la parola. Il libro racconta le loro giornate, le difficoltà di fronte alla mancanza di cibo e risorse, ma anche gli affetti familiari, in cima alla lista dei quali c’è la nonna, che cerca in ogni modo di garantire ai nipoti l’istruzione e una vita migliore.

2_leavventuredijacquespapier_deagostini.1500x1000

2. Michelle Cuevas, Le avventure di Jacques Papier. Storia vera di un amico immaginario, De Agostini
Vincitore Premio Andersen 2016 miglior libro 9/12 anni
Jacques è un amico immaginario. Che c’è di strano? Beh innanzitutto c’è il fatto che non se n’era mai accorto. Potete immaginare il trauma quando i pezzi del puzzle si compongono inesorabilmente. In un percorso di formazione insolito e coinvolgente Michelle Cuevas intreccia un romanzo divertente, scorrevole e leggero, ma che riserva spazio anche ad una dimensione emotiva più complessa.

3_unpescesullalbero_uovonero.1500x1000

3. Lynda Mullaly Hunt, Un pesce sull’albero, Uovonero
Selezione Premio Andersen 2016 miglior libro oltre i 12 anni
Dopo sette scuole in sette anni, Ally è rassegnata all’idea che nessuno la capirà mai e, soprattutto, non si azzarda minimamente a confessare le sue difficoltà, preferendo di gran lunga apparire ingestibile e strafottente. La situazione diventa insostenibile quando per un banale errore la ragazza regala all’insegnante in dolce attesa un biglietto di condoglianze: Ally preferisce lasciare irrisolto l’equivoco piuttosto che spiegare di non essere riuscita a leggere la scritta e di aver scelto solo in base al disegno (dei bellissimi fiori gialli). Seguono discorso con la preside, rimbrotto dalla mamma, frustrazione. Insomma, la situazione potrebbe rimanere tragicamente invariata, senonché a sostituire la maternità arriva un insegnante illuminato, Mr. Daniels.

4_80miglia_einaudiragazzi.1500x1000

4. Antonio Ferrara, 80 miglia, Einaudi Ragazzi
Selezione Premio Andersen 2016 miglior libro oltre i 12 anni
Fra il 1863 e il 1869 due grandi compagnie ferroviarie, la Union Pacific e la Central Pacific, su sollecitazione del governo americano, decidono di costruire una linea ferroviaria destinata a unire la costa atlantica con la California e l'Oceano Pacifico. Un'opera immane realizzata in tempi rapidi e in condizioni a dir poco difficili, scaricando il tutto sulle maestranze. In questa situazione Joe ha il compito, con la sua parlantina sciolta e le immagini accattivanti che sforna ogni sera al saloon agli operai abbruttiti dalla fatica, di mostrare un mondo diverso. Convinto dalle parole di Joe anche Billy, un ragazzino, scappa di casa per seguirlo, inseguendo il sogno di guidare una locomotiva.

5_melody_feltrinelli.1500x1000

5. Sharon M. Draper, Melody, Feltrinelli
Vincitore Premio Andersen 2016 miglior libro oltre i 12 anni
Melody non può parlare, né comunicare in alcun modo, né tanto meno camminare o muoversi a causa di una paralisi cerebrale che l’ha costretta al silenzio e all’incomprensione fino agli undici anni. A questo si aggiunga che, a discapito di quanto può apparire dall’esterno, Melody è intelligente, intelligentissima, ma praticamente nessuno se n’è mai accorto. Qualcosa però sta per cambiare: in casa arriva un computer e Melody acquista finalmente una voce. La strada però, è tutt’altro che in discesa.

6_lasinellodargento_rizzoli.1500x1000

6. Sonya Hartnett, L’asinello d’argento, Rizzoli
Vincitore Premio Andersen 2010 miglior libro 9/12 anni
Un giovane disertore inglese - reso cieco dalla guerra e dai suoi orrori - cerca riparo in un bosco francese mentre il primo conflitto mondiale imperversa. Con sé ha solo un portafortuna: un asinello d’argento, regalato dal fratello. A trovarlo e accudirlo due sorelle, Marcelle e Coco, cui il soldato racconta tre storie, nell’attesa di portare a compimento il piano per tornare a casa.

7_cuoridiwaffel_beissler.1500x1000

7. Maria Parr, Cuori di waffel, Beisler
Vincitore Premio Andersen 2015 miglior libro 9/12 anni
Un romanzo ricco di sfumature che racconta dell’amicizia di Lena e Trille, attorno alla quale si muovono molte altre storie: la mamma di Lena che è troppo sola; l'impareggiabile zia-nonna, dolcissima cuoca di waffel e narratrice di storie; il nonno sempre pronto a stare dalla parte dei nipoti, che si tratti di portarli sulla sua vecchia moto, o di guidare la resistenza nella casa trasformata in una fortezza assediata dai briganti. Tutto per Trille e la Piccoletta diventa scintilla per una nuova avventura.

8_labambinailcuoreelacasa_mondadori.1500x1000

8. María Teresa Andruetto, La bambina, il cuore e la casa, Milano, Mondadori
Selezione Premio Andersen 2014 miglior libro 9/12 anni
Un padre ogni domenica porta Tina, di cinque anni, in visita alla madre e al fratello Pedro: un rito sempre uguale, il lungo viaggio in macchina e poi, sul far della sera, il ritorno a casa da donna Herminia, la nonna. Sul perché di tutto ciò nulla viene detto di preciso, sono soltanto vaghi accenni che la Andruetto distribuisce via via sulle pagine creando una ricorrente sensazione di attesa intessuta di vaghe, di piccole gioie e di ricorrenti tristezze, di domande a cui non è facile e forse è impossibile dare una risposta.

9_unchilodipiumeunchilodipiombo_lapis.1500x1000

9. Donatella Ziliotto – ill. di Grazia Nidasio, Un chilo di piume un chilo di piombo, Lapis
Premio Speciale della giuria e Superpremio Andersen Gualtiero Schiaffino 2016
Un gradito ritorno, un’opera che nasce dai fitti quaderni che l’autrice, a mo’ di diario, scrisse fra gli 8 e i 13 anni, proprio nel momento in cui l’Italia, e il mondo, precipitavano nel baratro della seconda guerra mondiale. Fra scuola e sfollamento in campagna, fra soldati e partigiani, in un crescendo di piccole cose, di accenni che rimandano alla storia, la narratrice racconta il suo passaggio dall’infanzia all’adolescenza in una prospettiva che appartiene a bambini e ragazzi, in un modo talora radicale, talvolta lieve, di guardare agli adulti.

10_mossytrotter.1500x1000

10. Elizabeth Taylor, Mossy Trotter, Biancoenero
Selezione Premio Andersen 2012 miglior libro 9/12 anni
Mossy, appena trasferitosi in campagna da Londra è alle prese con una quotidianità fatta di scuola, di piccole vicissitudini e involontari guai. Tra esplorazioni nella discarica nei dintorni di casa, smarrimenti nel bosco, case sugli alberi, tonsille infiammate e nuovi fratellini, ogni giorno diventa una nuova avventura.

11_iodentroglispari_salani.1500x1000

11. Silvana Gandolfi, Io dentro gli spari, Salani
Vincitore Premio Andersen 2011 miglior libro oltre i 12 anni
Una narrazione parallela: da una parte troviamo Santino, sette anni, che assiste alla morte del padre, ucciso in un delitto di mafia. Dall’altra c’è Lucio, che di anni ne ha dodici, e che vive a Livorno, con la mamma e la sorellina. Le due storie procedono lasciandoci percepire che per entrambi c’è un conto da chiudere, qualcosa di irrisolto. Qualcosa che scopriremo solo alla fine del libro…

12_thefrozenboy_sanpaolo.1500x1000

12. Guido Sgardoli, The frozen boy, San Paolo
Selezione Premio Andersen 2011 miglior libro oltre i 12 anni
Maggio 1846, una nave di emigranti irlandesi in fuga dalla Grande Carestia si inabissa nell’Oceano Atlantico: 292 passeggeri e 21 membri dell’equipaggio periscono in questa tragedia collettiva. Oltre un secolo dopo, nel deserto bianco e ghiacciato di un’isola al largo della Groenlandia, si sta consumando invece l’epilogo della tragedia, questa tutta individuale, di Robert Warren. Quando lo incontriamo sta decidendo di incamminarsi tra i ghiacci fino allo stordimento mortale. È qui che, in un blocco di ghiaccio, trova il corpo di un bambino, che, una volta soccorso, incredibilmente si risveglia.

13_bambininelbosco.1500x1000

13. Beatrice Masini, Bambini nel bosco, Fanucci
Selezione Premio Andersen 2011 miglior libro oltre i 12 anni
I bimbi di questo mondo devastato dall’uomo vivono in una riserva protetta, quasi un accampamento. Ci sono bimbi sopravissuti e bimbi ‘nuovi’, fatti crescere apposta per questa nuova epoca. Tom si sente diverso da tutti e quando nelle sue peregrinazioni solitarie, ai margini del bosco che delimita il loro rifugio, rinviene un libro di fiabe, quell’eccezionalità, quella sensazione di predestinazione, trova inaspettata conferma.

14_ilmisterodellondoneye_uovonero.1500x1000

14. Siobhan Dowd, Il mistero del London Eye, Uovonero
Vincitore Premio Andersen 2012 miglior libro oltre i 12 anni
Salim sale sulla ruota panoramica di Londra e scompare. Ad affiancare le ricerche della polizia c’è l’indagine parallela dei suoi cugini, Kat e Ted. È quest’ultimo il vero motore della storia: con i suoi “ingranaggi” speciali riesce a vedere dettagli e individuare indizi come nessun altro. Un vero e proprio giallo, ricco di tensione e di colpi di scena, condotto con un ritmo narrativo perfetto.

15_ilpiugrandecalciatoredituttiitempi_lanuovafrontiera.1500x1000

15. Germano Zullo, Il più grande calciatore di tutti i tempi, La Nuova Frontiera
Selezione Premio Andersen 2012 miglior libro oltre i 12 anni
Fin dal suo primo sgambettare verso il pallone, a due anni appena compiuti, il calcio è stato il sogno del giovane protagonista di questo romanzo breve. Immaginava - e immaginavano per lui, almeno il padre - che sarebbe diventato una celebrità “sul tipo di Pelé o Maradona, ma più forte”. Poi giorno per giorno qualcosa cambia.

16_wonder_giunti.1500x1000

16. R.J. Palacio, Wonder, Giunti
Selezione Premio Andersen 2014 miglior libro oltre i 12 anni
Una storia di formazione, che prende le mosse dalla condizione quasi unica della sindrome di Treacher-Collins per arrivare alla considerazione che ognuno è diverso dagli altri e tutti, chi più chi meno, sono posti di fronte a problemi che certo sarebbe preferibile non avere. Questa è la conclusione a cui arriva lo stesso Auggie, ben conscio di essere a suo modo speciale, ma allo stesso tempo consapevole di poter essere considerato uguale agli altri.

17_immaginadiessereinguerra_feltrinelli.1500x1000

17. Janne Teller - ill. di Helle Vibeke Jensen, Immagina di essere in guerra, Feltrinelli
Selezione Premio Andersen 2015 miglior libro oltre i 12 anni
Un vero e proprio esercizio di immaginazione: che cosa accadrebbe se l’Europa fosse in guerra guerra e noi fossimo costretti a trovare asilo politico nei Paesi Arabi? Rivolgendosi al lettore con una seconda persona singolare, Janne Teller lo obbliga a pensare l’impensabile. Per rendere il “gioco” davvero realistico, l’autrice ha riscritto il testo su misura del lettore italiano, ipotizzando una guerra con la Francia e un regime autoritario.

18_ilmondofinoasette_mondadori.1500x1000

18. Holly Sloan, Il mondo fino a sette, Mondadori
Vincitore Premio Andersen 2015 miglior libro oltre i 12 anni
Willow è una ragazzina con interessi veramente particolari per i suoi dodici anni: ha una passione sfrenata per il numero 7 e i suoi multipli, per le patologie e la botanica. Intelligentissima e razionale, arrivata alle medie, fa fatica a relazionarsi tanto con i compagni quanto con gli insegnanti. La sua vita poi subisce un brusco cambiamento quando i suoi genitori adottivi muoiono in un incidente, a causa del quale dovrà abituarsi ad una nuova sistemazione, ad una quotidianità completamente diversa e all’incertezza di un futuro non programmato.

19_lindimenticabileestatediabilenetucker_giralangolo.1500x1000

19. Claire Vanderpool, L’indimenticabile estate di Abilene Tucker, Giralangolo
Vincitore Premio Andersen 2013 miglior libro oltre i 12 anni
Abilene viene mandata dal padre a trascorrere l’estate a Manifest, in Kansas, ospite di un pastore battista alquanto singolare. La ragazzina si interroga attorno a quella scelta e, soprattutto, pensa che il papà abbia tutta l’intenzione di lasciarla lì in quel villaggio curioso e dall’aria depressa. Tra le prime timide amicizie e conoscenze e il ritrovamento di un’inesplicabile mappa e di alcune vecchie lettere ed oggetti ha inizio una personale indagine a ritroso nel passato.

20_lpianetadistandish_feltrinelli.1500x1000

20. Sally Gardner, Il pianeta di Standish, Feltrinelli
Vincitore Premio Andersen 2014 miglior libro oltre i 12 anni
Standish non è come tutti gli altri. Sembra più piccolo della sua età, non riesce a leggere, ha un occhio diverso dall’altro. Dalla sua, però, ha una grande fantasia e un’immaginazione senza confini, grazie alla quale riesce a viaggiare lontano, lasciandosi alle spalle il mondo di oppressione e tirannia nel quale è costretto a vivere.

1. Cao Wenxuan, Girasole, Giunti
Selezione Premio Andersen 2016 miglior libro 9/12 anni
È la storia di Girasole, orfana affidata ad una delle famiglie più povere del villaggio – ci troviamo nella Cina rurale della rivoluzione culturale di Mao - e del legame che la bambina stringe con il fratello acquisito, Bronzo, che ha perso la parola. Il libro racconta le loro giornate, le difficoltà di fronte alla mancanza di cibo e risorse, ma anche gli affetti familiari, in cima alla lista dei quali c’è la nonna, che cerca in ogni modo di garantire ai nipoti l’istruzione e una vita migliore. | Giunti