Home Bambino

Madonna di Fatima, la storia spiegata ai bambini

di Ines Delio - 15.05.2024 - Scrivici

madonna-di-fatima
Fonte: Shutterstock
La storia della Madonna di Fatima spiegata ai bambini in modo semplice, dalle apparizioni al miracolo del sole, ai segreti

In questo articolo

Madonna di Fatima spiegata ai bambini

Il 13 maggio 1917, tre pastorelli riferirono di aver assistito a un'apparizione della Vergine Maria nei pressi del villaggio di Fatima, in Portogallo. Da quella rivelazione, milioni di fedeli si sono recati in pellegrinaggio nel luogo in cui apparve la donna, comunemente chiamata Nostra Signora di Fatima. Si tratta di una delle apparizioni più famose riconosciute ufficialmente dalla Chiesa cattolica. Ecco come spiegare con parole semplici la storia della Madonna di Fatima ai bambini.

La storia della Madonna di Fatima

Domenica 13 maggio 1917. Tre bambini – Lucia dos Santos di 10 anni e i suoi cugini Francisco (Francesco) e Jacinta (Giacinta) Marto, fratellini di 9 e 7 anni – stavano giocando mentre accudivano un piccolo gregge, nei pascoli della "Cova d'Iria". Verso mezzogiorno, dopo aver recitato il Rosario, i tre pastorelli videro un lampo improvviso. Temendo che stesse arrivando un temporale, cercarono di mettere al riparo le pecore, ma a metà strada sarebbero stati sorpresi da un secondo bagliore. In quel momento sarebbe apparsa loro una misteriosa Signora vestita di bianco, che emanava una luce sfolgorante. "Non abbiate paura, non vi farò del male", avrebbe detto loro. Il suo vestito è stato descritto candido come la neve, cinto da un cordone d'oro, mentre un velo merlettato d'oro le copriva il capo e le spalle, scendendo fino ai piedi. Dalle sue dita portate sul petto in un atteggiamento di preghiera, penzolava il Rosario, mentre sui piedi erano poggiate due rose.

Lucia, chiese alla Signora: "Da dove venite?"

"Vengo dal Cielo", rispose.

"Dal cielo! E perché è venuta Lei fin qui?", domandò ancora la bambina,

"Sono venuta per chiedervi che veniate qui durante i prossimi sei mesi ogni giorno 13 a questa stessa ora; in seguito vi dirò chi sono e cosa desidero, ritornerò poi ancora qui una settima volta".

"Volete offrire a Dio tutte le sofferenze che Egli desidera mandarvi, in riparazione dei peccati dai quali Egli è offeso, e per domandare la conversione dei peccatori?", chiese infine la Vergine.

"Si lo vogliamo", rispose Lucia.

Dopo avere raccomandato ai bambini di recitare il Rosario tutti i giorni, per ottenere la pace nel mondo e la fine della guerra, la Signora sarebbe sparita nel cielo. Durante tutte le apparizioni, solo Lucia conversò con Lei.

Quante volte è apparsa la Madonna di Fatima

Quella del 13 maggio è stata la prima di sei apparizioni che i tre piccoli pastori avrebbero avuto fino a ottobre, sempre il giorno 13, fatta eccezione per il mese di agosto. Il sindaco di Vila Nova de Ourém (di cui Fátima è una frazione), Arturo Oliveira, decise di farla finita con quella che riteneva essere una commedia, trascinando in prigione i tre bambini, il 13 agosto (giorno in cui sarebbe dovuta apparire la Signora per la quarta volta), per costringerli a confessare, senza ottenere nulla e rimandandoli quindi a casa. La Madonna di Fatima sarebbe apparsa di nuovo il giorno 19.

Il miracolo del sole

Il 13 ottobre Cova d'Iria traboccava di gente, donne e uomini giunti da tutto il Portogallo si erano recati lì per assistere al miracolo annunciato. Era una giornata molto piovosa. A mezzogiorno, un sacerdote si avvicinò a Lucia e l'accusò di essere una millantatrice poiché la Madonna non era ancora apparsa, ma poco dopo i presenti videro una nube circondare i pastorelli e l'elce. La Madonna ordinò a Lucia di far costruire in quel luogo una cappella in onore della "Vergine del Rosario", raccomandando inoltre di pregare molto poiché la guerra era in procinto di concludersi. Nel momento in cui sarebbe salita al cielo, si sarebbe verificato il miracolo predetto: il sole cominciò a volteggiare, dopo di che sembrò cadere sulla folla, fermarsi di colpo e risalire in cielo, davanti agli occhi esterrefatti e increduli delle persone presenti.

I tre segreti di Fatima

Nonostante si parli di tre segreti, il Segreto di Fatima è considerato dai credenti un'unica rivelazione, divisa in tre parti. Nel 1941, su invito del vescovo di Leiria monsignor José Alves Correia da Silva, Suor Lucia scrisse che l'unico segreto che le era stato rivelato il 13 luglio di 24 anni prima era in realtà diviso in tre parti, di cui la terza non poteva essere ancora svelata.

Comunicò, quindi, al vescovo solo le prime due parti del segreto, che furono rese pubbliche da Pio XII nel 1942. La terza parte del segreto venne scritta il 3 gennaio 1944, per essere poi affidata in busta chiusa a mons. Correira, che a sua volta la consegnò a papa Pio XII. Secondo le raccomandazioni della Madonna stessa, il terzo segreto avrebbe dovuto essere letto e rivelato solo nel 1960. Giovanni XXIII lo lesse nell'agosto del 1959, ma ritenne opportuno non rivelarlo, e la stessa decisione fu presa sia da Paolo VI che da Giovanni Paolo I, rispettivamente nel 1965 e 1978. Fu papa Giovanni Paolo II, in occasione della beatificazione di Jacinta e Francisco il 13 maggio 2000, a divulgare il contenuto del terzo segreto di Fatima.

La prima parte del segreto di Fatima

La prima parte del segreto parlerebbe della visione dell'Inferno. Citando le parole della Madonna, Suor Lucia scrisse di "un grande mare di fuoco, che sembrava stare sotto terra. Immersi in quel fuoco, demoni e le anime, come se fossero braci trasparenti e nere o bronzee, con forma umana che fluttuavano nell'incendio".

La seconda parte del segreto di Fatima

Nella seconda parte, la Madonna di Fatima avrebbe comunicato a Lucia che se nel mondo non si fosse stabilita la consacrazione della Russia al suo cuore immacolato e se il mondo avesse continuato ad offendere Dio, sarebbe cominciata una guerra peggiore della prima. Suor Lucia identificò la seconda guerra mondiale, scoppiata poco più di un anno dopo, con quella annunciato nella visione.

Il terzo segreto di Fatima

La terza parte del segreto venne scritta separatamente da suor Lucia nella lettera consegnata nel 1944 al vescovo di Leiria. Si riferiva al sacrificio dei martiri della Chiesa durante gli anni e parlava anche di un attentato al Papa. Lucia aveva scritto di un "vescovo vestito di bianco" che le ricordava il Santo Padre che saliva una montagna ripida dopo aver attraversato una grande città mezza in rovina e che venne ucciso da un gruppo di soldati.

Giovanni Paolo II riconobbe se stesso e l'attentato per mano di Mehmet Ali Agca sul sagrato di San Pietro nel 1981. Per quell'attentato, il Papa aveva sempre ringraziato proprio la Madonna di Fatima, affermando che era stata lei a deviare la pallottola.

Quale fu il destino di Lucia, Giacinta e Francesco

Francesco e Giacinta morirono prestissimo, come arebbe predetto la Madonna di Fatima, colpiti dall'influenza spagnola rispettivamente nel 1919 e nel 1920, due anni dopo l'apparizione della Vergine. Papa Francesco li ha canonizzati nel maggio del 2017. Lucia si fece suora e, negli anni, confermerà sempre ciò che aveva visto e sentito. È morta a 98 anni, il 13 febbraio 2015. È stata dichiarata venerabile, il primo passo verso la canonizzazione, il 22 giugno 2023.

Fonti

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli