Nostrofiglio

FAI DA TE

Pasta modellabile fatta in casa: 5 ricette da provare

Di Alice Dutto
pastamodellabilericette

07 Novembre 2018
Da quella con il bicarbonato alla pasta di sale, dalla plastilina al pongo, ecco tante come realizzare la pasta modellabile fai da te per animare un noioso pomeriggio di pioggia

Facebook Twitter Google Plus More

Come intrattenere vostro figlio in un pomeriggio piovoso (e non solo)? La pasta da modellare per bambini è un'ottima risorsa, perché stimola la fantasia e la creatività attraverso il gioco della manipolazione. E se avete un po' di tempo a disposizione, potete proporre al vostro piccolo di realizzare voi stessi delle paste per giocare.
 

 

Ecco un po' di ricette e procedimenti da seguire per ottenere la pasta modellabile fai da te con cui il vostro bambino potrà divertirsi. Un'idea utile è quella di mettere a sua disposizione anche stampini, mattarelli e spatoline per rendere l'attività ancora più divertente.

 

1. Pasta di sale, la ricetta fai da te

Nell'ultimo libro di Giorgia Cozza “I giochi più stimolanti e creativi da fare con il tuo bambino da 0 a 6 anni”, si trova la ricetta per realizzare questo materiale comodo, economico e atossico, perfetto per i bambini più piccoli che possono avere la tentazione di assaggiarne dei pezzettini.

 

Per farla, procuratevi:

- 2 bicchieri di sale fino

- 4 bicchieri di farina

- 2 bicchieri di acqua tiepida

- colorante alimentare

 

In una ciotola, versate il sale fino, la farina e l'acqua e lavorate con le mani per qualche minuto finché il composto non sarà compatto e morbido. Nel caso fosse troppo granuloso, aggiungete un po' d'acqua; se, al contrario, è molliccio e appiccicoso, aggiungete una spolverata di farina.

Se lo gradite, potete anche aggiungere del colorante alimentare mentre preparate l'impasto: potete dividere gli ingredienti in varie ciotole per realizzare tinte diverse.
In alternativa, potete preparare la pasta di sale senza colore e farla poi dipingere dai vostri bambini con acquarelli o tempere quando avranno terminato di dare forma alle loro creazioni.
 

Se volete conservare le loro splendide realizzazioni, infornatele a una temperatura minima di 75 °C finché non si induriranno. Se non volete usare il forno, d'estate potete lasciarle asciugare semplicemente al sole per un giorno intero, mentre d'inverno potete metterle vicino a un termosifone per tutta la notte.

Conservare la pasta di sale può essere un’ottima idea per animare altri pomeriggi piovosi. Per farlo, avvolgetela in uno strato di pellicola trasparente o mettetela in un sacchettino di plastica e posizionatela nel piano basso del frigorifero. In questo modo può resistere anche una settimana.

 

2. Plastilina fai da te

Per fare la plastilina fatta in casa, basta seguire la nostra ricetta, facile e veloce. In una ciotola mettete mezza tazza di acqua tiepida, un quarto di tazza di sale fino e un cucchiaio di olio. Come nel caso della pasta di sale, potete colorare la pasta aggiungendo all'impasto del colorante alimentare. Se la inserite in un contenitore sottovuoto, potete conservarla in frigo anche per diversi mesi.

 

3. Pasta da modellare senza cottura

Una ricetta per preparare una pasta da modellare senza cottura, si trova sempre nel nuovo libro di Giorgia Cozza: in un recipiente unite mezza tazza di amido di mais, 2 tazze di farina, 1 tazza e mezza di sale fino, 2 tazze di acqua calda, 2 cucchiai di olio, 2 cucchiai di succo di limone, coloranti alimentari.


«Lavorate l’impasto con le mani finché assumerà una consistenza omogenea, morbida e malleabile. Se l’impasto vi sembra troppo liquido aggiungete qualche cucchiaino di farina. Dividete l’impasto in tre o quattro “mucchietti” e aggiungete a ogni mucchietto un colorante alimentare diverso. Ora è tutto pronto per giocare!».

 

4. Pasta da modellare al bicarbonato

In questo video tutorial su YouTube, c'è quest'altra ricetta semplicissima, per realizzare della pasta modellabile ecologica, molto simile al das o alla plastilina. Per prepararla basta unire 1 cucchiaio di amido di mais (va bene anche la fecola di patate); 2 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di acqua tiepida. Unite gli ingredienti e poi mettete il composto nel microonde per 20 secondi o lasciatelo asciugare all'aria o al sole. Poi lavorate l'impasto con le mani per eliminare i grumi. Bagnatevi le dita per renderlo liscio e poi, per conservarlo, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo in un luogo fresco e asciutto. In queste condizioni può resistere anche un mese.
 


5. Pongo fatto in casa

Nel video tutorial che vedete sotto è spiegato come realizzare il pongo direttamente a casa vostra. Per farlo, vi basteranno questi ingredienti:

 

- 2 tazze di farina
- 2 tazze di sale
- 1 tazza di acqua tiepida 
- 2 cucchiai di olio vegetale
- colorante alimentari 

 

Come prima cosa, in un contenitore unite tutti gli ingredienti a eccezione dei coloranti alimentari. Cuocete a fuoco lento il composto finché il pongo non si staccherà dalle pareti della pentola. Quando sarà freddo impastatelo su un tagliere di legno finché non sarà liscio e privo di grumi. A questo punto coloratelo con i coloranti alimentari. Il pongo fatto in casa è pronto!