Home Bambino Psicologia

Bambini non binari: chi sono

di Francesca Capriati - 23.06.2022 - Scrivici

bambini-non-binari
Fonte: shutterstock
Bambini non binari: bambini che non si sentono nè maschio nè femmina, per loro si usano pronomi pansessuali, come per la figlia di Jennifer Lopez

In questo articolo

Bambini non binari

Introducendola sul palco del Blue Diamond Gala a Los Angeles, Jennifer Lopez ha presentato la figlia 14enne Emme, avuta dall'ex marito Marc Anthony, usando il pronome neutro "they" ('loro'). "Chiedo sempre a 'loro' di cantare con me ma non lo fanno mai quindi questa è un'occasione molto speciale, perché sono molto, molto impegnati e costosi", con queste parole la cantante statunitense ha presentato sua figlia con la quale ha cantato una versione del pezzo 'Thousand years' di Christina Perri. In questo modo, scegliendo di utilizzare proprio i pronomi They e Them, la Lopez ha dimostrato di riconoscere l'identità non binary di sua figlia. Ma cosa vuol dire bambini non binari?

Cosa vuol dire non binario

Per ogni persona la definizione di "non binario" può voler dire diverse cose. E' un termine generico e può significare cose diverse per persone diverse. Per alcuni bambini, essere non binari significa non identificarsi come esclusivamente come maschio o femmina; per altri vuol dire sentirsi come una miscela di entrambi i sessi, mentre per altri ancora vuol dire non riuscire ad identificarsi in nessuno dei due generi.

I pronomi pansessuali

Le parole sono importanti e lo sono anche in questo caso: scegliere le parole giuste serve a dare il giusto significato ad ogni concetto che riguardi il tema dell'identità di genere. 

I pronomi usati da Jennifer Lopez per riferirsi ad Emme sono stati They/Them - Loro. Si tratta di pronomi inclusivi di genere  "they/them" in inglese è il pronome più comune per indicare una persona dall'identità non binaria, anche se si stanno diffondendo anche dei veri e propri neologismi, come "xe/xem" o "ze/zim" o "sie/hir".

Usare le parole e il linguaggio scelti da nostro figlio è un modo incredibilmente importante per comunicare amore, supporto e riconoscimento, ma anche per ridurre il rischio di depressione e suicidio.

Gender fluid e no binary

I giovani non binari e gender fluid si distinguono dai giovani transgender in quanto riferiscono che la loro identità di genere o la loro espressione di genere (cioè la presentazione pubblica del loro genere attraverso l'aspetto, l'abbigliamento e il comportamento) si collocano al di fuori del tradizionale binario maschio-femmina.

E' solo una fase?

È normale che i bambini mostrino interesse per vestiti o giocattoli che la società ci dice essere associati a un genere diverso. Per questa ragione non è il caso di porsi domande se nostro figlio dovesse essere interessato a giocare con giocattoli che noi adulti associamo all'altro genere. L'esplorazione da parte di un bambino di diverse identità di genere è abbastanza comune, tuttavia, per alcuni bambini questo fenomeno può continuare nella tarda infanzia e nell'adolescenza.

L'identità di genere è un viaggio ma per alcuni bambini e le loro famiglie non è del tutto lineare o prevedibile e può cambiare nel tempo man mano che il bambino cresce.

In molti casi, i comportamenti o i sentimenti che variano in base al genere scompaiono man mano che i bambini crescono, spesso quando raggiungono la pubertà.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli