Home Bambino Psicologia

Come spiegare la resilienza ai bambini

di Penelope Greco - 14.06.2021 - Scrivici

resilienza
Fonte: Shutterstock
La resilienza è la capacità di riprendersi dallo stress, dalle avversità, dai fallimenti, dalle sfide. Ma come spiegarla ai bambini?

Tutti i bambini sono in grado di affrontare le sfide e affrontare lo stress. La resilienza è la capacità di riprendersi dallo stress, dalle avversità, dai fallimenti, dalle sfide o persino dai traumi. Non è qualcosa che i bambini hanno o non hanno; la resilienza è un'abilità che i bambini sviluppano man mano che crescono. Vediamo insieme.

In questo articolo

La resilienza e i bambini

I bambini resilienti sono curiosi, coraggiosi e fiduciosi nei loro istinti. Conoscono i loro limiti e si spingono a uscire dalle loro zone di comfort. Questo li aiuta a raggiungere i loro obiettivi a lungo termine e li aiuta a risolvere i problemi in modo indipendente.

Tutti i bambini incontrano stress di vario grado man mano che crescono. Nonostante i loro migliori sforzi, i genitori non possono proteggere i bambini dagli ostacoli. I bambini si ammalano, si trasferiscono in nuovi quartieri, incontrano bulli e cyberbulli, fanno test, affrontano il dolore, perdono amici e affrontano il divorzio, solo per citarne alcuni. Questi ostacoli potrebbero sembrare piccoli agli occhi di un adulto, ma per i bambini sembrano grandi e divorano tutto. La resilienza aiuta i bambini a navigare in queste situazioni stressanti. Quando i bambini hanno le capacità e la sicurezza per affrontare e risolvere i loro problemi, imparano che hanno quello che serve per affrontare problemi difficili. Più si riprendono da soli, più interiorizzano il messaggio che sono forti e capaci.

La resilienza è la capacità di far fronte quando le cose vanno male. La resilienza può anche essere descritta come:

  • Riprendersi dopo tempi difficili
  • Affrontare le sfide e continuare a tenere la testa alta
  • Fare le cose o fare del proprio meglio
  • Essere forti dentro
  • Essere in grado di affrontare ciò che la vita ti offre e scrollartelo di dosso
  • Rialzati da solo
  • Tornare in forma dopo essere stati piegati o allungati

Come sviluppare la resilienza

I genitori possono aiutare i bambini a sviluppare resilienza e affrontare l'incertezza insegnando loro a risolvere i problemi in modo indipendente. Mentre la reazione istintiva del genitore potrebbe essere quella di intervenire e aiutare in modo che il bambino eviti di affrontare il disagio, questo in realtà indebolisce la resilienza. I bambini hanno bisogno di provare disagio in modo che possano imparare a risolverlo e sviluppare le proprie capacità di risoluzione dei problemi. Senza questo set di abilità in atto, i bambini sperimenteranno l'ansia e si spegneranno di fronte alle avversità.

Costruisci una connessione emotiva forte

Trascorri del tempo a tu per tu con i tuoi figli: i bambini sviluppano capacità di adattamento nel contesto delle relazioni, quindi è importante trascorrere del tempo a tu per tu con loro. Ciò significa che devi mettere giù lo smartphone e concentrarti su tuo figlio. Quando i bambini sanno di avere il sostegno incondizionato di un genitore, di un familiare o persino di un insegnante, si sentono autorizzati a cercare una guida e a tentare di superare situazioni difficili. Le connessioni positive consentono agli adulti di modellare le capacità di risollevarsi e di risoluzione dei problemi nei bambini.

I rischi salutari

In un mondo in cui i parchi giochi sono resi "sicuri" con materiali per pavimenti gonfiabili e genitori in elicottero, è importante incoraggiare i bambini a correre rischi salutari. Cos'è un rischio salutare? Qualcosa che spinge un bambino a uscire dalla sua zona di comfort, ma provoca pochissimo danno se non ha successo. Gli esempi includono provare un nuovo sport, partecipare alla recita scolastica o iniziare una conversazione con un coetaneo timido. Quando i bambini evitano il rischio, interiorizzano il messaggio che non sono abbastanza forti per gestire le sfide. Quando i bambini abbracciano i rischi, imparano a spingersi oltre.

Non risolvere i problemi per loro

 

Resisti all'impulso di risolvere al posto di tuo figlio e fai invece domande. Quando i bambini si rivolgono ai genitori per risolvere i loro problemi, la risposta naturale è dare lezioni o spiegare. Una strategia migliore è fare domande. Rimbalzando il problema al bambino con domande, il genitore aiuta il bambino a riflettere sul problema e a trovare soluzioni.

Tutti, a volte, abbiamo bisogno di aiuto ed è importante che i bambini sappiano che hanno aiuto. Attraverso il brainstorming di soluzioni con i bambini, i genitori si impegnano nel processo di risoluzione dei problemi. Incoraggia i bambini a elaborare un elenco di idee e a valutare i pro e i contro di ciascuna di esse.

Vai fuori!

L'esercizio fisico aiuta a rafforzare il cervello e a renderlo più resistente allo stress e alle avversità. Mentre gli sport di squadra sono il metodo più popolare di esercizio costante per i bambini, tutto ciò di cui i bambini hanno veramente bisogno è il tempo trascorso all'aperto impegnandosi in un'attività fisica. Se gli sport di squadra non piacciono a tuo figlio, incoraggialo o introducilo alla bicicletta, al gioco del rincorrersi o anche solo ad andare al parco giochi. Questi sono tutti ottimi modi per i bambini di impegnarsi in un gioco libero che costruisce anche la resilienza.

La resilienza aiuta i bambini a superare gli ostacoli che incontrano man mano che crescono. Non è possibile evitare lo stress, ma essere resilienti è uno dei modi migliori per affrontarlo.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli