Nostrofiglio

Raffeddore

8 rimedi naturali se il bambino ha il raffreddore

Di Niccolò De Rosa

14 Novembre 2017
Nasino chiuso e starnuti frequenti possono essere un bell'impiccio per un bebè, ma la soluzione, soprattutto in tenera età, non è da ricercare nei farmaci. Ecco quindi alcuni consigli dal sito WebMD per trattare con rimedi naturali e della nonna il raffreddore di un bimbo piccolo

Facebook Twitter Google Plus More
bimbo-raffreddore-starnuto-nf

PRIMA REGOLA: NIENTE MEDICINALI
Inutile, se non dannoso, imbottire i piccoli di farmci.
"Il raffreddore è una malattia che guarisce spontaneamente nel giro di una settimana, quindi basta aver pazienza e lasciare che faccia il suo corso". A dirlo è Antonio Clavenna, responsabile dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano

biberon_latte

MOLTI LIQUIDI
Naso chiuso e muco sono proprio fastidiosi. Aumentare l'apporto di liquido può contribuire a reidratare il corpo e a fluidificare il tutto. Banditi succhi di frutta commerciali (troppo zucchero), bene latte materno, biberon e brodini, se l'età lo consente. Buona prassi anche il controllo delle urine: se la pipì è troppo scura, bisogna aumentare i liquidi!

lavaggio_nasale

LAVAGGI NASALI
Per un sollievo, almeno temporaneo, si possono liberare le vie respiratorie con spray nasali, soluzioni fisiologiche, acque termali, acqua di Sirmione o acqua di mare sterilizzata. “Per iniettare il liquido - consiglia il pediatra Giovanni Cavagni - è perfetta una siringa senza ago con 5-10 ml di soluzione per narice: l’importante è spingere sullo stantuffo piuttosto velocemente, così da esercitare una pressione che aiuta la rimozione delle secrezioni”

bimbo-malato-lettino-cuscino-nf

TESTA SOLLEVATA DURANTE IL SONNO
Con il nasino chiuso, il bimbo può avere difficoltà a dormire tranquillamente. Possiamo aiutarlo con un asciugamano arrotolato sotto al materasso che tenga un po' sollevata la testolina durante il sonno

deumidificatore-nf

UMIDIFICARE L'AMBIENTE
L'umidità nell'aria aiutano con tosse e raffreddore. Tenere in casa un piccolo umidificatore potrebbe essere una bella mossa. Attenzione alla manutenzione e alla pulizia.

Anche il vapore caldo può dare una mano, soprattutto se il piccolo è proprio intasato. Chiudi la porta del bagno e fai scorrere l'acqua calda della doccia per riempire l'ambiente di vapore. Poi porta il tuo bambino nella stanza per una decina di minuti e gioca con lui. Porta libricini o giochi per intrattenerlo. Il vapore gli farà bene.

a97-707644

VIA IL FUMO!
Se fumare in un ambiente frequentato da un bimbo è malsano, accendersi una bionda vicino ad un piccolo raffreddato è un piccolo attentato. Le sostanze di una sigaretta infatti irritano il nasino, rallentano il processo di guarigione e aumentano il rischio di complicanze respiratorie

nanna

MOLTO RIPOSO
Mentre dormiamo il nostro corpo rafforza le difese immunitarie, quindi è importante, soprattutto per i piccoli, riposarsi molto. Molto importanti anche le coccole, che in una situazione di malessere aiutano il bimbo a rilassarsi.

pappa-verdure-nf

CIBO SANO
Oltre a bere molto, il piccolo "malatino" deve assumere proteine e vitamine. Le pappe a base di verdura sono il top, se già le può mangiare. E se stai allattando al seno, vai avanti così. Il latte materno offre una protezione naturale al bimbo.

5miele

MIELE
Dopo l'anno di vita, un cucchiaino di miele può aiutare a calmare l'organismo del bimbo in prospettiva di una nottata di tosse e starnuti.

ospedalemedico

CONSULTA IL DOTTORE QUANDO NECESSARIO
Talvolta il raffreddore proprio non passa o degenera in sintomi più preoccupanti. Meglio rivolgersi al proprio medico curante quando il malanno dura più di 7-8 giorni.

PRIMA REGOLA: NIENTE MEDICINALI
Inutile, se non dannoso, imbottire i piccoli di farmci.
"Il raffreddore è una malattia che guarisce spontaneamente nel giro di una settimana, quindi basta aver pazienza e lasciare che faccia il suo corso". A dirlo è Antonio Clavenna, responsabile dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano
Facebook Twitter Google Plus More