Home Bambino Salute

I benefici del mare per i bambini

di Penelope Greco - 09.06.2021 - Scrivici

benefici-del-mare
Fonte: Shutterstock
I benefici del mare per i bambini sono davvero molti. Studi scientifici sottolineano l'importanza che il mare riveste per la salute di tutti. Vediamo!

Uno studio condotto dall'European Centre for Environment & Human Health insieme al Peninsula College of Medicine and Dentistry dell'Università di Exeter in Gran Bretagna (terra non particolarmente solare) lo diceva chiaramente: vicino al mare si vive meglio. 48 milioni di britannici hanno valutato il loro stato di salute rispetto al luogo di residenza, ed è emerso senza ombra di dubbio che chi viveva vicino al mare stava decisamente meglio! 

In questo articolo

I benefici del mare

Il 70% degli italiani è sotto i livelli minimi di questo prezioso micronutriente con grave rischio di osteoporosi. Esponetevi al sole sia pure con le dovute cautele, perché è l'unico modo per garantirvi un certo quantitativo di vitamina D necessario per mantenere in salute le ossa e tutto l'organismo per l'inverno. Stanno meglio i cittadini scandinavi, che pur non avendo molto sole, hanno livelli di vitamina D più alti dei nostri grazie all'aggiunta di vitamina D in cibi diffusi. 

Il sole ha tanti effetti benefici sulla salute dei bambini:

  • Innanzitutto stimola la produzione di vitamina D, aiutando a irrobustire il sistema scheletrico in fase di sviluppo: la vitamina D, infatti, è indispensabile per l'assorbimento del calcio e, di conseguenza, per la calcificazione delle ossa
  • i raggi solari contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario, rendendo i nostri figli più resistenti alle malattie che di solito si diffondono a scuola durante i mesi freddi
  • il sole, poi, stimola il metabolismo accelerando l'attività cellulare. È questo, infatti, il motivo per cui d'estate si ha più appetito.
  • infine, stare al sole migliora l'umore!

Il contatto con l'acqua di mare è salutare e rilassante per i bambini, e li può anche aiutare a prendere confidenza in modo divertente con l'elemento acquatico. Inoltre, i nostri piccoli potranno approfittare, a loro insaputa, anche dei benefici del cosiddetto "aerosol marino" il vento e il moto ondoso sottraggono all'acqua salata particelle di sali di iodio, calcio e cloruro di sodio che vengono respirate da chi sta in riva al mare. Un toccasana per le vie respiratorie, che vengono purificate e rese più resistenti alle aggressioni virali (come tosse e raffreddore) che colpiscono i bambini durante l'autunno e l'inverno.

 

Occhio al sole!

I neonati e i bambini piccoli possono ammalarsi durante la stagione molto calda. La loro salute può essere seriamente compromessa da:

Prova questi suggerimenti per mantenere il tuo bambino felice e in salute al caldo.

Mantieni il tuo bambino fresco e proteggilo dal sole.

I bambini di età inferiore a 6 mesi devono essere tenuti al riparo dalla luce solare diretta. La loro pelle contiene poca melanina, che è il pigmento che dona colore alla pelle, ai capelli e agli occhi e fornisce una certa protezione dal sole.
Anche i bambini più grandi dovrebbero essere tenuti il ​​più possibile al riparo dal sole, in particolare tra le 11:00 e le 15:00, quando il sole è più forte. Se esci quando fa caldo, attacca un ombrellino al passeggino del tuo bambino per tenerlo lontano dalla luce solare diretta e applica una crema solare con un fattore di protezione solare (SPF) totale. Assicurati che il prodotto protegga anche dai raggi UVA e UVB. Molte marche producono creme solari specifiche per neonati e bambini piccoli, poiché è meno probabile che questi prodotti contengano additivi che potrebbero irritare la pelle. Applica regolarmente la crema solare, in particolare se il bambino è dentro e fuori dal mare o dalla piscina per bambini.
Assicurati che tuo figlio indossi un cappello con una tesa larga o una lunga falda sul retro per proteggere la testa e il collo dal sole.
Evita la disidratazione
Come gli adulti, i neonati e i bambini piccoli hanno bisogno di bere molti liquidi per evitare di disidratarsi.

Da 0 a 6 mesi
I bambini completamente allattati al seno non hanno bisogno di acqua finché non iniziano a mangiare cibi solidi. Durante la stagione calda potrebbero voler attaccarsi più del solito.

Dai 6 mesi
Una volta che hai iniziato a introdurre cibi solidi, dovresti offrire al tuo bambino sorsi d'acqua da una tazza o da un bicchiere. Ricorda che il latte materno o il latte artificiale dovrebbero essere le loro bevande principali durante il primo anno. Quando fa caldo, potrebbe essere necessario offrire dell'acqua aggiuntiva al di fuori dei pasti.

Da 12 mesi
Acqua, latte materno o latte intero dovrebbero essere le bevande principali del tuo bambino.
Per i bambini più grandi, dai loro molta frutta e insalata per aiutare a mantenere alti i livelli di liquidi.

Giocare in una piscina per bambini è un buon modo per rinfrescare neonati e bambini.
Tenete la piscina all'ombra durante i periodi molto caldi e sorvegliate attentamente i bambini in ogni momento.
Fai loro un bagno fresco prima di andare a dormire.
Mantieni fresca la cameretta del tuo bambino durante il giorno chiudendo le persiane o le tende. Puoi anche usare un ventilatore per far circolare l'aria nella stanza.
Riduci al minimo gli indumenti da notte e le lenzuola. Se il tuo bambino scalcia o spinge via le coperte durante la notte, considera di metterlo solo in un pannolino con un unico lenzuolo ben fissato che non si allenti e non gli copra il viso o si impigli durante la notte.

Fonti: NHS, Fondazione Veronesi

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli