Home Bambino Salute

Bocavirus nei bambini: cos'è e cosa provoca

di Ines Delio - 02.01.2023 - Scrivici

bocavirus
Fonte: Shutterstock
Le infezioni del tratto respiratorio sono una delle principali cause di malattia nei bambini. A causarle può essere il Bocavirus: ecco cos'è

In questo articolo

Bocavirus nei bambini

Oltre a quello dell'influenza e al Covid-19, numerosi virus stanno circolando, provocando sintomi simili a quelli influenzali. In particolare, negli ultimi anni, il Bocavirus ha destato interesse nella comunità scientifica nazionale e internazionale per le sue implicazioni nelle patologie del tratto respiratorio superiore e inferiore, le cui infezioni sono una delle principali cause di malattia nei bambini. Ecco cosa è emerso dagli studi finora.

Bocavirus: cos'è

Il Bocavirus umano (HBoV) è stato diagnosticato per la prima volta nel 2005 da un gruppo di scienziati svedesi attraverso tamponi nasofaringei effettuati sui bambini che presentavano un'infezione del tratto respiratorio. È stato identificato come un membro della famiglia Parvoviridae, che ha mostrato una stretta relazione con il Canine minute virus e il Bovineparvovirus, da cui la denominazione di "Bocavirus umano". Numerosi studi hanno dimostrato che rappresenta un importante fattore eziologico per patologie del tratto respiratorio superiore e inferiore.

Bocavirus nei bambini: gli studi

Dagli studi finora condotti è stata riscontrata una prevalenza del Bocavirus più alta nei bambini (4,5%) rispetto agli adulti (1,2%) con malattie respiratorie. In particolare, il virus è risultato presente in bambini con gravi malattie respiratorie, spesso in associazione con altri virus respiratori, come come il virus respiratorio sinciziale o il metapneumovirus, ma potrebbe anche essere l'unico agente infettante nei casi di cui non si conoscono le cause.

Il Bocavirus, inoltre, non sembra avere una prevalenza stagionale, una caratteristica che lo distinguene da altri virus respiratori che hanno solitamente il picco nella stagione invernale e dal Parvovirus B19, finora l'unico Parvovirus conosciuto come patogeno per l'essere umano, che ha invece picchi di incidenza in primavera ed estate. Dagli studi è altresì emerso che l'HBoV non resta confinato nel tratto respiratorio, poiché è stato ritrovato anche in campioni di sangue e feci. In particolare, la presenza del Bocavirus nelle feci di un bambino con diarrea e sintomi respiratori, fa ipotizzare che possa avere qualche ruolo anche nelle patologie gastrointestinali.

Bocavirus nei bambini con bronchiolite

La bronchiolite acuta è una delle più comuni infezioni del tratto respiratorio inferiore nei bambini con meno di 2 anni di età. Da studi approfonditi è emerso che diversi agenti virali, tra cui il virus respiratorio sinciziale (RSV), il Rhinovirus, la Parainfluenza e il Bocavirus umano (HBoV) sono responsabili della bronchiolite acuta. In particolare, alcuni studi hanno mostrato un'alta prevalenza di Bocavirus nei pazienti affetti da bronchiolite acuta.

Bocavirus nei bambini in Italia

Da una ricerca sui virus emergenti a cura del Policlinico dell'Università degli Studi di Milano, presentata San Diego al Congresso ICAAC/ICC e pubblicata sulla rivista PloS One, è emerso che in Italia circa il 10% dei casi di infezioni respiratorie in età pediatrica è causato dal Bocavirus umano. I dati della ricerca si sono basati su un campione di quasi 2mila bambini ricoverati per patologie respiratorie. L'82,7% dei bambini colpiti dall' HBoV aveva meno di 3 anni, mentre nel 17,3% dei casi avevano dai 3 anni in su. Inoltre, nel 54,2% dei casi si trattava di un unico virus, mentre nel 45,8% il Bocavirus era associato a uno o più virus diversi.

Lo studio italiano è stato coordinato da Susanna Esposito, Direttore dell'Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura della Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano e Presidente WAidid, Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici. I risultati hanno dimostrato che il ruolo dell'infezione da HBoV da solo sembra essere marginale nei bambini che si recano al pronto soccorso per una malattia acuta e che diventa importante solo quando è associato ad altri patogeni virali.

Bocavirus nei bambini: che fare

Stando a quanto spiega la dottoressa Susanna Esposito, tra gli autori dello studio sull'impatto del Bocavirus umano sui bambini e sulle loro famiglie, pubblicato sul Journal of Clinical Microbiology: "Nelle forme respiratorie, la prevenzione è fondamentale, per evitare eventuali rischi di complicanze che le sindromi influenzali possono causare durante la stagione invernale nei primi anni di vita.

Al riguardo, la vaccinazione contro l'influenza risulta utile per ridurre le manifestazioni cliniche gravi legate all'influenza in tutti i bambini che frequentano i primi anni della comunità scolastica, per contenere i costi della malattia e per evitare la sua trasmissione all'interno del nucleo familiare".

FONTI:

National Library Medicine: Human Bocavirus in Children

Science Direct: The prevalence of human bocavirus in <2-year-old children with acute bronchiolitis

Impact of Human Bocavirus on Children and Their Families

Panorama della Sanità: Infezioni respiratorie nei bambini: il bocavirus è la causa nel 10% dei casi

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli