Home Bambino Salute

Insonnia nei bambini

di Nostrofiglio Redazione - 26.11.2021 - Scrivici

bambina-che-dorme
Fonte: Shutterstock
Abitudini scorrette o situazioni di stress possono compromettere la qualità del sonno , anche dei più piccoli.

L'insonnia nei bambini

Contenuto sponsorizzato da Sedatol® Nanna

Un sonno di buona qualità può influire positivamente sullo stato di salute e benessere e può condizionare il rendimento e l'umore durante il giorno.

Sempre più bambini soffrono di insonnia

Recenti ricerche hanno evidenziato come un bambino su quattro soffra di disturbi del sonno con difficoltà ad addormentarsi, risvegli durante la notte e sensazione, al mattino, di non aver riposato a sufficienza. Le cause sono molteplici e spesso si tratta di un fenomeno transitorio, dovuto magari ad un periodo di stress. Anche il Covid ha avuto il suo ruolo nell'alterare il sonno dei bambini, perché ha cambiato lo stile di vita e ha limitato le attività ricreative e le occasioni di incontro con i coetanei, importanti fattori per scaricare lo stress e conciliare il sonno. Qualunque sia la causa, i disturbi del sonno nel bambino possono avere effetti negativi sulla sua qualità di vita, infatti un bambino che non dorme a sufficienza è un bambino che ha difficoltà di concentrarsi a scuola e ha sonnolenza durante il giorno. Inoltre, nel lungo termine, la mancanza di sonno potrebbe influire anche sulla sua salute, provocando disturbi metabolici.

Le buone abitudini che fanno bene al sonno

Igiene del sonno: è così che gli esperti definiscono una serie di buone pratiche che conciliano l'addormentamento e favoriscono un buon sonno sin  da bambini. Ad esempio: 
- mantenere ritmi sonno-veglia il più possibile regolari, andando a dormire e svegliandosi tutti i giorni alla stessa ora, giorni festivi compresi;
- addormentarsi in una cameretta confortevole, buia e silenziosa, senza sveglie sul comodino;
- consumare una cena leggera circa un paio d'ore prima di andare a letto per facilitare la digestione;
- non bere troppo la sera, per ridurre il ricorso al bagno durante la notte;
- praticare una regolare attività fisica, che aiuta a scaricare lo stress, evitando esercizi fisici intensi alla sera;
- evitare i pisolini durante il pomeriggio;
- non svolgere attività troppo impegnative e coinvolgenti poco prima di andare a dormire: niente compiti dell'ultim'ora, niente film troppo animati, niente videogiochi e cellulare.

Sedatol Nanna

Sedatol® Nanna è un integratore alimentare in sciroppo a base di Zinco, Vitamina B6 ed estratti vegetali che favoriscono il rilassamento e il naturale riposo dei bambini. Lo Zinco, la Vitamina B6, e gli estratti estratti secchi di PassifloraCamomillaMelissa e Lavanda contenuti in Sedatol® Nanna sono utili per affrontare sia disturbi correlati a stati di stress ed ansia, sia problemi più strettamente legati alle alterazioni del sonno e dell'umore. La passiflora, infatti, favorisce il rilassamento e il benessere mentale; la melissa ha proprietà antiossidanti ed è utile a sostenere il normale tono dell'umore e a favorire il rilassamento; la lavanda è nota per i suoi effetti rilassanti; la Camomilla aiuta le funzioni digestive, grazie alla sua azione emolliente e lenitiva, e favorisce il rilassamento e il sonno; lo zinco promuove la normale funzione cognitiva e la funzionalità del sistema immunitario, mentre la vitamina B6 contribuisce al fisiologico metabolismo energetico e al mantenimento dell'efficienza della funzione psicologica. 


Senza glutine e naturalmente privo di lattosio, Sedatol® Nanna è indicato per bambini dai 3 anni in su. Se le buone abitudini non sono sufficienti e il bambino continua ad avere difficoltà a dormire, con ripercussioni sulla sua qualità di vita e sull'ambito familiare, è opportuno rivolgersi al pediatra.

Completano la linea i prodotti Sedatol ®Notte e Sedatol® Relax: per sentirsi bene in modo naturale.

Per saperne di più https://www.sedatol.it/sedatol-nanna/index.html

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.  

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli