Home Bambino Salute

Bambino paucisintomatico: che cosa vuol dire?

di Sara Sirtori - 17.11.2020 - Scrivici

coronavirus-bambini
Fonte: Shutterstock
Paucisintomatico: adulti e bambini che manifestano solo sintomi lievi di Covid-19 possono contagiare gli altri.

Cosa vuol dire paucisintomatico?

Cosa vuol dire il termine paucisintomatico? Tutti i pazienti, sia adulti sia bambini infetti ma che hanno sintomi lievi di COVID-19 sono paucisintomatici.

Essere paucisintomatico significa avere qualche colpo di tosse secca, una febbricola al di sotto di 37,5 che dura uno o due giorni, un generale senso di stanchezza. Un bambino paucisintomatico sarà solo lievemente più abbattuto per 24-48 ore.
Si tratta di una forma della malattia difficile da diagnosticare perché spesso può passare completamente inosservata a causa della lievità dei sintomi.

In questo articolo

Un bambino può trasmettere il Coronavirus anche se è paucisintomatico?

Sì: un bambino paucisintomatico può trasmettere l'infezione da nuovo coronavirus.

In un paucisintomatico il tampone risulta positivo per il virus?

Se gli viene effettuato un tampone nasale o faringeo, questo risulterà positivo per il virus, anche se non presenta febbre o tosse importante.
In alcuni bambini paucisintomatici si può riscontrare anche una positività per il virus nelle urine, nelle feci e sul tampone congiuntivale, quindi sulle lacrime.
Per questo motivo, bisogna fare attenzione a non entrare in contatto con tutti questi secreti, per evitare che diventino possibili fonti di contagio.

I sintomi del Coronavirus nei bambini

Alcuni bambini sono asintomatici, quindi pur avendo l'infezione non presentano nessun sintomo.

La maggior parte dei bambini sono paucisintomatici: presentano una forma lieve di infezione alle vie respiratorie di solito con

  • febbre,
  • tosse,
  • talvolta rinite sierosa,
  • dolore alle articolazioni,
  • stanchezza
  • e a volte mal di gola.

Abbiamo poi, in una piccola percentuale di bambini, la possibilità di un coinvolgimento delle basse vie respiratorie: il bambino respira più velocemente del normale e può arrivare a rifiutare il cibo e quindi a disidratarsi.

Coronavirus: i sintomi principali

I sintomi principali del Covid-19 sono a carico delle alte vie respiratorie: 

  • febbre
  • tosse secca
  • stanchezza


Alcuni bambini possono manifestare anche altri sintomi come:

  • mal di gola,
  • rinite sierosa
  • o senso di ostruzione nasale.


In una percentuale ancora più bassa di bambini, l'infezione si può invece manifestare con sintomi gastrointestinali:

  • dolore addominale,
  • mal di stomaco,
  • nausea,
  • vomito
  • e diarrea.

Questi sintomi possono o meno essere associati alla tosse e ai sintomi respiratori.

Altre fonti per questo articolo: Ospedale Bambino Gesù: Nuovo Coronavirus: cosa vuol dire paucisintomatico

Domande e risposte

Come prevenire l'infezione da Covid-19?

Tutti i bambini vanno incoraggiati al rispetto delle norme di igiene come:

  • non portare le mani in bocca
  • non stropicciarsi gli occhi
  • lavare frequentemente e accuratamente le mani con acqua e sapone 

Quali sono i sintomi più comuni del Covid-19?

I sintomi più comuni sono:

  • febbre
  • tosse secca
  • spossatezza

Covid-19: anche i bambini sono a rischio?

I bambini sembrano avere la stessa probabilità degli adulti di essere infettati, ma presentano un rischio molto inferiore rispetto agli adulti di sviluppare sintomi o forme gravi di malattia.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli