Home Bambino Salute

Sintomi e cura del Croup nei bambini

di Elena Berti - 14.10.2022 - Scrivici

tosse-bambino
Fonte: shutterstock
Che cos'è il croup bambini e come riconoscerlo dai sintomi come la tosse abbaiante, come si fa la diagnosi e qual è la cura

Croup bambini

I bambini piccoli sono spesso malati: le difese immunitarie sono più fragili, la vita in collettività fa condividere virus e batteri. Ma è bene riconoscere quando si è di fronte a un'infezione come il Croup bambini, per poterla trattare adeguatamente.

In questo articolo

Che cos’è il Croup bambini

Il Croup è un restringimento della laringe che si manifesta a causa, normalmente, di un'infezione di tipo virale. Il Croup bambini colpisce soprattutto quelli con un'età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni, e ancora di più quelli che hanno tra 1 e 2 anni. I maschi sono più colpiti delle femmine ed è piuttosto frequente che i bambini si infettino all'asilo nido, ma non soltanto.

Sintomi del Croup bambini

Riconoscere il Croup bambini può essere complesso perché inizialmente si presenta come una qualsiasi infezione alle vie aeree, quindi con raffreddore, tosse e in alcuni casi febbre. Dopo le prime ore, però, di solito compare anche la cosiddetta tosse abbaiante, in particolare di notte, che però si accompagna ad altri sintomi come: 

  • difficoltà respiratoria
  • stridore respiratorio
  • raucedine (calo di voce)

Nel peggiore dei casi, il Croup, cioè il restringimento delle vie aeree, può provocare un blocco nel passaggio dell'aria e rendere quindi la respirazione davvero complessa. Ma si tratta di complicanze eccezionali. 

Come curare il Croup nei bambini

Il Croup viene diagnosticato solitamente tramite visita, auscultazione e storia clinica, non sono necessarie analisi di nessun tipo. Si può distinguere tra lieve, moderato o grave a seconda dell'intensità e delle difficoltà che sperimenta il bambino colpito da Croup. 

La cura prevede quindi diverse modalità a seconda dell'entità del Croup: le forme più lievi prevedono generalmente la somministrazione di corticosteroidi, che hanno lo scopo di ridurre l'infiammazione e quindi sgonfiare le vie aeree.

In caso di difficoltà respiratorie si può somministrare ossigeno, mentre le forme più gravi possono richiedere l'utilizzo di adrenalina tramite aerosol. Tutte le terapie fanno effetto in tempo breve e, nella maggior parte dei casi, già dopo la prima somministrazione i sintomi scompaiono e il Croup si riduce notevolmente o del tutto. In genere, il gonfiore alla vie aeree sparisce in massimo 48 ore.

Soltanto raramente, invece, è richiesto il ricovero, in particolare quando sono bambini molto piccoli, neonati di poche settimane o mesi a essere colpiti da Croup oppure quando, nonostante i trattamenti somministrati, non ci sono miglioramenti e persiste la difficoltà respiratoria. 

Il Croup bambini è un restringimento della laringe causo da un'infezione virale. Si accompagna a tosse abbaiante, raucedine e difficoltà respiratorie ed è solitamente trattato con cortisone e a volte ossigeno e adrenalina. Non si tratta comunque di una malattia pericolosa e non deve spaventare i genitori. 

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli